venerdì 30 marzo 2012

Sophie Hannah: NON E' UN GIOCO



Gironzolando nei blog delle case editrici son finita in casa Garzanti ed ho scovato quest'autrice, Sophie Hannah, i cui romanzi hanno la singolare caratteristica di incominciare tutti con l'avverbio di negazione NON; non solo, ma le trame son tutte molto misteriose e intriganti!!!

L'autrice: Sophie Hannah ha trentatré anni e vive nello Yorkshire con il marito e i due figli. È poetessa e autrice di racconti che le hanno valso premi prestigiosi, tra cui il Daphne Du Maurier Festival Short Story Competition. Non è mia figlia è il suo primo romanzo ed è stato un caso editoriale in Inghilterra, dove ha superato le centomila copie ad appena un mese dall'uscita.

Ecco un assaggio, A COMINCIARE DALLA SUA ULTIMA PUBBLICAZIONE!

NON è UN GIOCO



514 pagine
€ 11.60


Londra. Sembra solo un gioco tra innamorati: «Raccontami la cosa più brutta che hai fatto». Stesa sul letto accanto a Aidan, il suo nuovo fidanzato, Ruth esita. Sa cosa significa sbagliare ed essere puniti per questo. Il suo passato nasconde un errore inconfessabile, che l'ha quasi distrutta. Ora però è pronta a ricominciare, è convinta che Aidan sia l'uomo della sua vita.
Ma confessione del ragazzo è come un fulmine a ciel sereno: ha ucciso una donna, tanti anni prima. Si chiamava Mary Trelease. Ruth è senza parole. L'idea che Aidan abbia potuto uccidere qualcuno la terrorizza, certo. Eppure c'è qualcosa che la sconvolge ancora di più. Lei conosce benissimo Mary Trelease. E Mary Trelease è viva e vegeta. Aidan sta mentendo oppure la sua mente gli sta giocando un brutto scherzo?
Solo la polizia può scoprirlo. A occuparsi del caso è Charlotte Zailer, detta Charlie, sergente della polizia locale: sarà costretta a partire dall'inizio, dalle origini di quel gioco troppo pericoloso che ha portato a un incubo peggiore della morte.

Dicono di questo romanzo...

«Anche la mente più machiavellica rimarrà spiazzata dai continui colpi di scena e dall'audacia della trama.» -The Independent 

SPYKILLER di Matthew Dunn



E' dal 15 marzo nelle librerie italiane

                          SPYKILLER                            di Matthew Dunn


Thriller
Collana: La Gaja scienza 
Pagine: 432
Prezzo: € 17.60

SINOSSI
Will Cochrane ha poco più di trent’anni, è spietato, inarrestabile, una perfetta macchina per uccidere. Solo quattro persone al mondo sanno della sua esistenza, per tutti gli altri lui è soltanto una leggenda, un nome in codice. Spartan.
Will è il solo che possa impedire una strage terroristica colossale. Ma nonostante Will sia abituato a operare in condizioni estreme, questo per lui non è un incarico qualunque. Per ordine dell’MI6 e della CIA, Will deve stanare l’uomo che ha ordito i più tremendi attentati degli ultimi anni. L’uomo che si sta preparando a organizzarne uno ancora più sconvolgente. L’uomo più potente e allo stesso tempo più nascosto del Medio Oriente. Il suo nome in codice è Megiddo, che vuol dire Armageddon: la fine del mondo.
Da Sarajevo a Berlino, da Londra a Parigi fino a New York, Will è costretto a una caccia senza quartiere. Il suo unico appiglio è Lana, una donna che ha un legame misterioso con Megiddo e che può fare da esca per portarlo allo scoperto. Ma Lana sconvolge la vita di Will, facendogli scoprire sentimenti da cui è sempre rifuggito, preferendo la sicurezza dell’uccidere o essere ucciso al rischio dell’amore. Ora tutto il suo universo sta per crollare, proprio quando le speranze del mondo sono aggrappate a lui.

DICONO DI QUESTO LIBRO...

"Una storia di spionaggio raccontata con il piglio del grande narratore di thriller. Magistrale."
Jeffery Deaver 
"Un grande talento, capace di combinare immaginazione e realtà in un thriller d'esordio da non perdere."
Lee Child
L'AUTORE: Matthew Dunn è un ex agente dell’MI6. Il suo compito era quello di arruolare agenti segreti, spie internazionali spesso infiltrate fra esponenti governativi di spicco. Spykiller è il frutto di questi anni di esperienza sul campo.

giovedì 29 marzo 2012

La leggenda della primula



Quell' anno la Primavera sembrava non dover più arrivare; gli animali del bosco la attendevano con impazienza; l'Inverno era stato molto freddo e tutti, dalla lepre, allo scoiattolo, agli uccelli non vedevano l'ora che se ne andasse, lasciando il posto al primo tiepido sole che potesse scaldar loro le pellicce e le piume.
Ma l'Inverno, ormai vecchio e un po' sordo, non voleva proprio levare il disturbo, tanto che tutti gli animali iniziarono a dirgli: "Insomma, vuoi andartene si o no ?"


"Non è ora che lasci arrivare la Primavera?".

Insomma, tanto fecero e tanto dissero che l'Inverno si arrabbiò davvero e disse tra sè e sè : "Ah si eh ? volete mandarmi via... ma io ve la farò pagare"; chiamò i suoi due fidi alleati, il gelo e la tempesta e disse loro :

"Nascondetevi dietro quel cespuglio e quando vedrete arrivare la Primavera spingetela in quella grotta; io penserò al resto".

Quando la Primavera, puntuale come ogni anno, fece capolino al limitare del bosco, la tempesta saltò fuori dal cespuglio dietro il quale era nascosta e soffiando un vento gelido la spinse fin verso la grotta dove il gelo costruì una barriera di ghiaccio per non lasciarla uscire.

La lepre aveva assistito a tutta la scena e corse subito dagli altri animali del bosco per chiedere che cosa fare; ma nessuno sapeva come liberare la Primavera rinchiusa nella grotta.

"Andiamo a chiedere consiglio al Sole " disse il pettirosso, che sapeva che il Sole era amico della Primavera.

"E' una brutta situazione " - disse il Sole - "ma io so come aiutarvi"; accompagnato da un corteo di candide nuvolette si avvicinò ad un ruscello vicino alla grotta e, al suo passaggio spuntarono dei piccoli fiori, le primule.

La miaomorfosi: rivisitazione felina di un'opera kafkiana




Personalmente non ho amato Kafka alla follia; di lui tre libri ho letto: "La metamorfosi", "Amerika" e "Il processo"... e non è che li abbia divorati con ardore.... ^^
Detto questo.... ecco un simpaticissimo libro, in uscita nelle nostre librerie il 5 aprile, che mi attira..
LA MIAOMORFOSI
di Coleridge Cook e.... appunto Franz Kafka (ei fu)
Edizioni Tre60
Pagg 432
Prezzo 9.90 e
La miaomorfosi
Sinossi

Ogni mattina, Gregor Samsa si alza alle quattro in punto, si veste in tutta fretta nel buio della sua stanzetta, consuma una colazione frugale e si precipita in stazione per prendere il treno delle cinque. 
Che ci sia il sole o la nebbia, che piova o nevichi, infatti, l’umile commesso viaggiatore non può permettersi un minuto di ritardo né di perdere un cliente, pena il licenziamento. 
Un giorno, però, la solita routine viene spezzata da un evento a dir poco curioso. Sono quasi le sette e Gregor si rotola ancora pigramente tra le coperte, più calde e confortevoli che mai. 
Poi, emergendo dal torpore di un sonno funestato da strani incubi, si rende conto di essere «cambiato»: ha quattro zampe bianche e pelose, artigli ingovernabili, una coda lunga e ribelle, guance coperte di pelo e vibrisse frementi… 
Insomma, è diventato un tenero micetto. 
Cos’è successo? Come spiegare quella trasformazione alla famiglia e al suo datore di lavoro? 
Come fare anche solo ad uscire dalla camera da letto? 

Considerato un «romanzo imperdibile» dal Publishers Weekly e un «gioco letterario intelligente e godibilissimo» dall’autorevole Huffington Post, La miaomorfosi è una sorprendente rivisitazione in chiave felina di un classico della letteratura del Novecento, per indagare da una nuova prospettiva i meandri dell’animo umano.

Novità Bompiani (parte 2)



Continuiamo a vedere le ultime uscite in "casa Bompiani".
Questo libro fa parte della collana Tascabili, molto allettante per chi voglia "andare al risparmio"!!.
UN'ESTATE FA 
di Camilla Baresani.
Un' Estate fa
SINOSSI
Il romanzo di una passione e di un’estate. Erica è una giornalista milanese che si occupa di serial televisivi, sposata con un veterinario. Gerardo, un suo amico d’infanzia, vive alla giornata e ha fondato un’associazione per la difesa dei diritti dei padri separati. Arnaldo è un produttore di documentari, che a Roma convive stancamente con Stella: un uomo solo, a dispetto dell’intensa vita sociale che conduce.
Sono loro i personaggi principali di un vortice sentimentale che si sviluppa intorno alla improvvisa e prepotente storia d’amore tra Erica e Arnaldo.
Una passione in cui nulla si rivela essere quel che sembra, e che si svolge nella cornice svagata e fatua di mostre d’arte, eventi mondani, festival, tra Roma, Milano, Capalbio, Cortina e Venezia.

Il secondo libro sempre della collana Tascabili che presentiamo oggi è dello scrittore svizzero
Jonas Jonasson.

Novità Bompiani (parte 1)



Quali sono le novità presenti in libreria in questo periodo??
Oggi vedremo cosa ci offre la Bompiani!

Il primo libro di cui parleremo è
TU COME TUTTO QUELLO CHE TOCCHI
di CLARA NUBILE
Tu come tutto quello che tocchi

SINOSSI

Un romanzo forte e insolito, fatto di brevi capitoli affidati alle voci dei vari personaggi: Maira, studentessa di liceo, Minguccio, tossicodipendente, e Charlie, contrabbandiere. 
Le vite dei tre giovani s’intrecciano a quella di Dino, sanguinario boss della Sacra Corona Unita, sullo sfondo di una Brindisi chimica e fosforescente. 
La “Marlboro city” degli anni ’80 e ’90 con le stecche di sigarette, gli scafi dei contrabbandieri, i latitanti in Montenegro, gli intrighi di polizia, finanza e politica. 
Dino finirà per diventare un collaboratore di giustizia e vivrà di ricordi, ripercorrendo rapine, estorsioni, omicidi, riunioni mafiose, condanne a morte, bombe e fucili. 
Altri personaggi si uniscono a questo coro di anime maledette: Anna, l’innocente moglie di Dino; Ornela, la sua amante in Montenegro, e persino la masseria di Martino, uno dei capi fondatori della SCU. 
E sarà infine Anna a chiudere il cerchio, ricordando i suoi sogni di felicità e contemplando le macerie di un’esistenza. Tu come tutto quello che tocchi è una storia violenta, senza remissione. Una “storia di mafia, terra e amore”, raccontata su piani temporali diversi e da più voci. 
Voci come lampi o spari – amici, amanti, boss, genitori, masserie e pistole: tutti prendono parte alla narrazione con una lingua viscerale, impastata di sangue e poesia. 
Il romanzo intenso di un’autrice che ha la rabbia della verità sulle labbra.

mercoledì 28 marzo 2012

CATTIVI INTENZIONI di KARIM FOSSUM




Ecco un giallo scritto dalla norvegese Karim Fossum e che ha riscosso all'estero grande successo!!!


CATTIVE INTENZIONI 
di KARIM FOSSUM
Cattive intenzioni
Ed. Sperling&Kupfer
Collana Pandora
Trad. di M. Podestà
225 pp
17.90 euro
Marzo 2012


SINOSSI
Nella luce calda e dorata della metà di settembre, sulle rive silenziose e disabitate del laghetto dell'Acqua Morta, tre amici si ritrovano per trascorrere un weekend insieme.
 La notte, illuminati soltanto dalla luce pallida della luna, decidono di uscire in barca, come fanno da anni. Ma questa volta, a tornare, sono solo in due.
Il terzo amico, Jon, si è lasciato cadere nelle acque del lago sotto gli occhi dei compagni, complici di un gesto di cui sembrano conoscere - e condividere - il segreto motivo. Jon soffriva di disturbi psichici, aveva già tentato di togliersi la vita e soprattutto di lui è rimasto un diario carico di rimorsi, pagine che fanno misteriosamente riferimento a un tragico episodio del passato.
 Che coinvolge anche i due amici.
Mentre l'ispettore Sejer, chiamato a indagare sul caso, scorre quelle righe alla ricerca di una spiegazione, da un altro lago riemerge un secondo cadavere.
Di chi è il corpo ritrovato? C'è un legame tra le due morti?
Come sempre, Sejer non si lascia ingannare dalle apparenze, perché conosce gli uomini, sente i loro istinti, capisce le loro intenzioni. Anche quelle cattive....



L'autrice.

Karin Fossum (nata Mathisen;1954) è una scrittrice norvegese, nota particolarmente per i suoi romanzi polizieschi che hanno come protagonista il personaggio di Konrad Sejer.
Ha iniziato la sua carriera artistica pubblicando una raccolta di poesie (1974). Dopo una pausa di 14 anni ha ripreso a pubblicare. Nel 1997 ha vinto il Glasnyckeln ("Chiave di vetro": premio consegnato ai migliori romanzi gialli scandinavi) con Lo sguardo di uno sconosciuto. Vive a Sandefjord, è sposata ed ha due figlie.

lunedì 26 marzo 2012

Ho vinto Fiore di Scozia

Che bella sorpresa questa sera nello scoprire di aver vinto un bel romanzo appassionante..... *_*
La bella notizia viene da Reading at Tiffany's, che ringrazio!!
Speri di averlo subito tra le man per leggerlo.
Intanto ecco la trama!!!
 FIORE DI SCOZIA DI STEFANIA AUCI


SINOSSI:
Scozia, 1745
Qualunque cosa accada, io ti aspetterò.
Con questa promessa Deirdre ha detto addio ad Alexander alla vigilia della rivolta giacobita guidata da Carlo Stuart. La guerra, tuttavia, distrugge insieme ai sogni di indipendenza degli Scozzesi anche le speranze dei due innamorati. Tornato ad Aberdeen, Alexander scopre infatti che Deirdre ha sposato un altro uomo, il lealista Sean, e che ha reciso ogni legame con il passato. Ma è davvero così?
Oppure è stata costretta a quelle nozze?
Alexander si ritrova ad affrontare un nemico più insidioso di quelli incontrati sul campo di battaglia. E a combattere per la sua vita e per quella della donna che ama.

QUI UN ESTRATTO


Autrice
Stefania Auci è nata a Trapani ma vive da anni a Palermo, dopo aver girato l’Italia. Insegnante, ex avvocato, ex cancelliere, si dedica alla narrativa urban fantasy, horror e romance sin dall’adolescenza.

A ottobre 2011 è uscito il suo romance di esordio, Fiore di Scozia, edito da Harlequin Mondadori. 
Nel 2010 ha pubblicato con edizioni 0111 Hidden in the dark, breve raccolta di racconti urban fantasy tratti dalla saga di Moray Place 12, Edimburgo.

Anni '80. Genitori in blu jeans


Gli anni '80 sono nel cuore di quanti "a quel tempo" erano bambini o adolescenti.... e quindi anche io guardo ad essi con un pò di nostalgia!!!!
Proprio qualche giorno fa pensavo a quanto mi piaceva, il pomeriggio, dopo i compiti, guardare i telefilm; ce n'erano diversi che mi piacevano, uno fra tutti: GENITORI IN BLUE JEANS!!!!!

Ho adorato Mike Seaver e avrei voluto averlo come fidanzatino ^_^!!!!


Tra piccoli problemi di vita quotidiana conditi da un piacevole umorismo made in USA, il telefilm si dipana in 166 episodi (prodotti nell’85 ma giunti in Italia solo due anni dopo) che raccontano le vicende di papà Jason, psichiatra di professione, e sua moglie Maggie, giornalista al “Long Island Herald”, alle prese con la loro folta e chiassosa prole: il quindicenne scapestrato Mike, incontrastato idolo delle teenagers dell’epoca, la quattordicenne Carol, tanto diligente a scuola quanto timida e impacciata nella vita sociale, e Ben, il ragazzino col caschetto biondo, che vede nel fratello maggiore un esempio da imitare. 

A questi si aggiungerà poi, a partire dalla quarta serie, l’ultima arrivata Chrissy, che darà anch’essa il proprio contributo alla trama creando nuovi equilibri nelle vicende familiari.

sabato 24 marzo 2012

GROTESQUE - di Natsuo Kirino



GROTESQUE, edito dalla Neri Pozza, è un libro della scrittrice Natsuo Kirino, nata nel 1951 a Kanazawa, un’antica città del Giappone centrale. 
Nel 1993 si è aggiudicata il premio Edogawa Ranpo con il romanzo Pioggia sul viso. Con Le quattro casalinghe di Tokyo (Neri Pozza 2003) ha raggiunto una notorietà internazionale e ha vinto il prestigioso premio dell’Associazione giapponese degli autori di romanzi polizieschi. 
Morbide guance (Neri Pozza 2004) ha vinto il premio Naoki. Nel 2008 è stato pubblicato con grande successo Grotesque
La fama mondiale della scrittrice è in costante ascesa, e viene ormai considerata un’autrice capace di innovare la lezione di autori come Chuck Palahniuk e Murakami Haruki. 


SINOSSI:
Due prostitute di Tokyo, Yuriko e Kazue, sono state uccise in modo feroce, e la loro morte ha lasciato una serie di domande senza risposta, un mistero che va oltre la necessità di scoprire il loro assassino. 
Chi erano queste due giovani donne, quali eventi hanno condotto la loro vita verso un esito cosí tremendo, dove si annida l’enigma di una perdizione che nulla sembra poter arrestare…
La sorella maggiore di Yuriko racconta parte della storia tornando indietro nel tempo, quando le due ragazze uccise erano studentesse di una scuola prestigiosa dominata da una rigida gerarchia sociale. Una è figlia di madre giapponese e di padre svizzero, dotata di una bellezza quasi sovrannaturale che le rende tutto facile, l’altra deve invece lottare per ogni risultato, forte di una caparbia determinazione, mai del tutto consapevole della propria costante impopolarità.
Nel corso degli anni le loro esistenze si scontrano con le convenzioni sociali, perché entrambe scoprono che per essere davvero libere dovranno trasformarsi in donne «grottesche», mostri di perversione ed eccessi, di irriducibile quanto tragica volontà di indipendenza. 
Entrambe, per motivi diversi, sceglieranno di diventare prostitute, fino a ricongiungersi in una morte drammatica e inaspettata.

mercoledì 21 marzo 2012

IL BACIO DELLA DIONEA

Un entusiasmante racconto dell'autrice Cinzia Tani - IL BACIO DELLA DIONEA -  edito dalla Mondadori e da ieri nelle nostre librerie.
Il bacio della dionea 

È il 1° gennaio del 1900, la neve attutisce i rumori e copre di bianco le strade di Padova, illuminandola di una luce irreale. 
Ma l'incanto del paesaggio svanisce quando si scopre che il manto nevoso ha cancellato le tracce del piccolo Simone Costantini, scomparso quella stessa mattina
Gli ultimi ad averlo visto sono Giada Mantovani e il suo amico Riccardo... solo che non possono farne parola con nessuno. Giada è una tredicenne volubile e vivacissima, animata da una grande passione per le piante carnivore, che lei stessa cura in una piccola serra donatale dal padre, direttore dell'Orto Botanico cittadino. 
Proprio qui è avvenuto l'incontro misterioso tra Simone, Giada e Riccardo che segnerà per sempre le loro vite, costringendoli a separarsi. 
Dieci anni dopo, però, il destino farà ritrovare Giada e Riccardo, che in breve approderanno al matrimonio e alla decisione di trasferirsi in Messico. 
È in questa terra dai colori abbaglianti e dai profumi intensissimi che, durante gli anni della rivoluzione, incontreranno Chris, un archeologo tanto intraprendente quanto privo di scrupoli, presto legato a Giada da un'inconfessabile attrazione, e poi l'affascinante Lucas Contreras, figlio di ricchi latifondisti, che con Giada è destinato a condividere un segreto molto particolare. 
Come la bellissima e crudele dionea, la protagonista di questo romanzo sembra destinata a divorare tutto ciò che incontra sul proprio cammino, per poi richiudersi su se stessa. 
Ma la sua impassibile freddezza è solo apparente, e la verità palpitante dei sentimenti non è lontana, per chi sappia cercarla con la pazienza del giardiniere e il fervore del rivoluzionario.

martedì 20 marzo 2012

COSTRETTA AL SILENZIO



Il 29 marzo potremo acquistare nelle librerie italiane uno dei romanzi della collana TimeCrime, con i suoi immancabili prezzi allettanti: La lunga notte della scrittrice statunitense Linda Castillo.

QUI potrete leggere la trama di questo thriller che è il secondo volume della serie che vede protagonista il capo della polizia Kate Burkholder.
Qui in questo post però vi parlo del primo volume: Costretta al silenzio.Costretta al silenzio 
Costretta al silenzio   

TRAMA
Painter’s Creek, nell’Ohio, è una cittadina rurale silenziosa in cui coabitano una comunità amish e una inglese; ma è anche il luogo in cui, sedici anni fa, si è consumata una serie di brutali omicidi.

domenica 18 marzo 2012

Tenta di uccidere l'ex buttandola già da viadotto



 

Non accettava che la ex-ragazza lo avesse lasciato e che non avesse alcuna intenzione di riprendere la storia con lui, per questa ragione Saimo Luchetti, un giovane muratore di 23 anni di Cagli (Pesaro) ha deciso di tendere un agguato all'ex, la giovane 18enne Andrea Toccaceli, e di cercare di toglierle la vita.

Cosa è successo?

I due si erano lasciati ad ottobre scorso ma il giovane non aveva smesso di cercare Andrea, anzi la tormentava regolarmente, le telefonava per convincerla a ripensarci.

Ma i continui rifiuti di lei hanno acceso in lui un'ira cieca, cosi domenica mattina si è appostato davanti casa della giovane e l'ha aspettata; lei era uscita con le amiche ed era stata in discoteca, fino alle 5 di mattina.

Le amiche l'hanno accompagnata e Saimo l'ha seguita nell'androne del palazzo, ha iniziato a tempestarla di pugni e calci, fino a che Andrea ha perso i sensi; così lui l'ha caricata in auto e l'ha portata fino al viadotto lungo la strada statale 73 bis a Fossombrone.

Giunto lì, il giovane ha cercato di disfarsi della ragazza, gettandola giù e poi, credendo di averla uccisa, si è buttato anche lui.

Nessuno dei due è morto; Andrea è ora ricoverata in prognosi riservata dopo essere stata sottoposta a un intervento chirurgico. 
L'ex fidanzato ha invece riportato traumi e ferite guaribili in 60 giorni.

Due thriller da leggere!!!



Ecco un paio di thriller che mi piacerebbe leggere...!!!

L'autrice è del primo è  ...

Kitty Sewell
Svedese, ha vissuto con la famiglia alle Canarie e poi in Canada, dove ha trascorso alcuni anni in una piccola comunità. Trasferitasi in Galles, ha lavorato come psicoterapeuta prima di dedicarsi alla scultura e alla scrittura, ottenendo in entrambi i campi vasti consensi.

 Il suo primo romanzo è La memoria del ghiaccio (Piemme, 2009), e in questo mese di marzo esce OMBRE DI UN'ALTRA VITA (qui per leggere la trama).
La memoria del ghiaccio 
TRAMA

È assurdo. Assolutamente impossibile. Non ci sono altri pensieri nella mente scioccata di Dafydd Woodruff di fronte alla lettera con timbro canadese in cui una tredicenne di Moose Creek gli scrive di essere sua figlia, così come il fratello gemello.
Dafydd, che vive a Cardiff, nel Galles, dove fa il chirurgo ed è sposato da anni con una donna che da lui desidera soprattutto un figlio che non riescono ad avere, è certo che quella lettera non può essere che uno scherzo di cattivo gusto. 

venerdì 16 marzo 2012

Dolci a colazione: brioche



Sbirciando nella pagina FB de "l'angolo dolcissimo" ho trovato questa semplice ma goduriosa ricetta di una certa Federica...: sono delle briochine dolci molto invitanti!!!

Ecco la ricetta:

Ingredienti: 250 GR di manitoba, 250 gr di farina 00, 1 cub di lievito di birra, 100 gr di zucchero, 70 gr di burro, 4 gr di sale, vanillina, 150 gr di latte e 150 gr di acqua.

Si impasta tutto bene bene fino a quando l'impasto si stacca dalle pareti della ciotola e si lascia lievitare per circa 4 ore.

Poi si divide l'impasto in due, si stendono 2 sfoglie rotonde che si divideranno in 8 triangoli e si fanno i croissant., cha andranno lasciati lievitare si lasciano per un paio di ore; poi si spennellano con acqua+latte e si infornano a 200° per 15 minuti!!!!!

Che ne dite?? ;)

giovedì 15 marzo 2012

Momenti di poesia

 
Nella notte che ci separerà,
Un piccolo movimento,
Un rumore , il passo tuo leggero
Irrompe nella stanza,
La fragranza tua,
Sugli occhi le lacrime ballano
Soffocate da te che mi baci
Vivo questo momento e lo ascolto ,
è una musica esotica
Mi stai parlando
Sento le tue note nell'aria .
Anche io ti amo.

Titanic. L'ultima lettera di un naufrago




Sembra lo spunto per un film o un romanzo, e se pensiamo che di mezzo c'è ancora "lui", l'inaffondabile transatlantico chiamato "Titanic" (che, ahimè, è affondato eccome, il 15 aprile di esattamente 100 anni fa...!), beh la fantasia ha materiale sui cui volare!

Sul Titanic, nel suo ultimo viaggio, c'era un dottore, di nome John Edward Simpson; ebbene, i suoi nipoti riceveranno e potranno leggere l'ultima lettera che questo pover'uomo scrisse prima di perdersi nelle acque dell'Oceano.

Questo chirurgo indirizzò la lettera alla madre Elizabeth, in data 11 aprile 1912, quattro giorni prima del naufragio.
In essa, l'uomo diceva di avere preso una bella comoda e grande cabina; l'epistola fu postata a Cobh, in Irlanda, l'ultimo porto toccato dalla nave prima di partire per l'America.

Sardegna. Giallo su morte Mirko; patrigno suicida


 
Doppia tragedia in Sardegna, a Sant'Antioco, nel Sulcis, in cui sono stati trovati senza vita un bambino di 2 anni, Mirko Mocci, e il suo patrigno, e Igor Garau, il compagno trentenne della madre del bimbo.

La vicenda è ancora tutta da chiarire e molti sono i misteri che la avvolgono.

Ad una prima ricostruzione dei fatti da parte dei Carabinieri intervenuti sul posto, precisamente in casa della madre del piccolo, la 23enne Daniela Sulas, quest'ultima avrebbe avuto un violento litigio col compagno; la donna sembra sia stata ferita a martellate alla testa ed è stata soccorsa dal 118 e trasportata all'ospedale Sirai di Carbonia.

E' stata lei stessa a chiamare, mentre era ancora sporca di sangue, i propri vicini di casa per chiedere soccorso e, all'arrivo della polizia e degli uomini del 118, la donna ha detto di non aver potuto far nulla per salvare il figlioletto; fatto sta che ancora è da capire come sia morto il piccolo Mirko...

Il corpo del patrigno del bimbo, invece, è stato ritrovato  - impiccato ad un albero in campagna - da un pastore a circa 500 metri in linea d'aria dalla casa della donna; l'uomo era ricercato dalla polizia dalla mattina e soltanto l'autopsia sul suo corpo e su quello del piccolo potranno fornire ulteriori dettagli.

Da Facebook, intanto, si viene a sapere che la donna aspetta un altro figlio ma evidentemente qualcosa nella vita di coppia non andava, perchè si leggono messaggi rivolti a "un'altra donna", che probabilmente si stava mettendo in mezzo tra Daniela e il compagno.

martedì 13 marzo 2012

Primavera e allergie!

Se a molti il prolungamento del cattivo tempo, delle basse temperature non va proprio giù e si anela la primavera..., alle persone che soffrono di allergie invece fa "comodo" che la primavera non venga in anticipo, visto che ogni anno con sè porta una serie di allergie...!


E' vero che siamo quasi a primavera e in generale il clima è freddo e "tendente all'invernale" più che al primaverile, ma è bene, per gli allergici, non gioire troppo... perchè gli esperti assicurano che comunque i pollini stanno per fare capolino e lì... "saranno guai"!
Anzi, già da ora in alcune zone sono diffusi i pollini di cipresso e quando le temperature si decideranno ad alzarsi faranno la loro comparsa quelli delle famose e odiate graminacee.

Aprile sarà il mese clou: saremo nel pieno della fioritura e chi soffre di allergie in questo periodo dovrà rassegnarsi agli occhi lacrimosi e irritati, al prurito, alle crisi allergiche, all'asma...; a maggio partiranno all'attacco i pollini di parietaria e alternaria....

Insomma, forse è il caso di fare il vaccino ogni anno, prima che arrivi l'inverno!
Ora come ora la soluzione sta nei prodotti farmacologici come antistaminici, cortisonici nasali inalatori e broncodilatatori....



lunedì 12 marzo 2012

IO NON SONO UN SERIAL KILLER - giveaway

A chi piacciono i thriller in cui la complessità psicologica del protagonista attraversa tutto l'intreccio della narrazione...??
A me, che sono patita di psicologia e di personalità ... come dire, "particolari", attira moltissimo, ed è per questo che partecipo a questo giveaway, su Books Land, che scade il 20  marzo e col quale potete provare a vincere una copia di
IO NON SONO UN SERIAL KILLER
di DAN WELLS



TRAMA

John Wayne Cleaver è, per sua stessa ammissione, un ragazzo potenzialmente pericoloso. Giudicate voi stessi: un ragazzo che passa il suo tempo dentro casa – un vero sociopatico-, che vive tra i cadaveri dell'obitorio locale, amministrato dalla madre e dalla zia, che ha una tendenza a uccidere gli animali e da quando è piccolo nutre un’ossessione per gli assassini seriali. Visto così, il suo destino è segnato. 

Ma consapevole di questa sua propensione e non molto eccitato all'idea di diventare un serial killer, John ha deciso di parlare con uno psicologo e di seguire alcune regole precise: avere solo pensieri positivi verso le persone che lo circondano; non avvicinarsi agli animali; evitare le scene dei crimini. 
Ma questo ultimo proposito diventa molto difficile da rispettare quando, proprio vicino casa, vengono ritrovati dei corpi atrocemente mutilati. Stavolta il suo demone interiore è costretto ad uscire allo scoperto, sulle tracce di quel mostro che, là fuori, sta lanciando una sfida non è più possibile respingere

venerdì 9 marzo 2012

Psicopatologia. la pedofobia: cos'è?



Nella nostra società contemporanea ultra tecnologizzata e progredita sotto svariati punti di vista, si verifica paradossalmente (o è piuttosto una conseguenza proprio della velocità con cui i cambiamenti si verificano giorno per giorno, lasciandoci disorientati e non sempre pronti a gestirli in modo equilibrato?) un aumento di patologie psicologiche nuove, che vanno man mano a collocarsi nei manuali di psicopatologia, differenziandosi dalle malattie già note a livello medico-scientifico.

In questo post voglio citare brevemente una "nuova patologia": la pedofobia.
Essa è la paura degli adolescenti da parte di adulti - genitori, insegnanti... - davanti ai comportamenti sempre più aggressivi e difficilmente gestibili che i ragazzi assumono.
Da cosa prende avvio questa fobia?
Beh, molto probabilmente dal prendere coscienza di come la realtà giovanile sia sempre più caratterizzata da tratti di violenza, di eccessiva esuberanza, di mancanza di regole, limiti e valori tradizionali, che inevitabilmente si ripercuote sull'adempimento dei ruoli familiari e sociali.
Si dice spesso che ormai i genitori (ed in generale, le figure adulte "destinate" ad essere educatori delle nuove generazioni) non riescano più ad adempiere a questo ruolo, che certamente è sempre stato definito "il mestiere più difficile del mondo", e che spesso si "lascino travolgere" in modo passivo dalle condotte e dalle reazioni dei figli, influenzati dalla visione violenta di programmi tv, di videogiochi, del gruppo di amici...

mercoledì 7 marzo 2012

Trono Blu, registrazione 7 marzo

Anticipazioni

Oggi c'è stata una nuova registrazione della puntata del trono blu, che vede protagonisti i giovanotti Francesco Monte e Alessio Lo Passo.

Dal "Vicolo delle news" si leggono le ... "scarse" novità accadute in studio e nelle esterne.
Capitolo Francesco.
Fa una bella esterna con Chiara, di due ore; vedono un film insieme, mangiano popcorn e lui è molto dolce con lei.
Con Alessia è stato in riva al mare, anche con lei Francesco si dimostra sempre dolce, c'è qualche bacetto a stampo ma nulla di particolarmente emozionante...
Con Teresanna, Francesco pare un attimino più imbarazzato, anche se ridono, scherzano; lei lo rimprovera scherzosamente per come sono andate le cose nella puntata precedente, parlano di lei che non si  presentata in esterna l'altra volta ... fino a quando lei gli regala un anello verde, raccomandandogli di indossarlo sempre, tranne in esterna con le altre.
Lei cerca un bacio ma lui si fa desiderare....

In studio Alessia si lamenta per come Francesco si comporta e con Chiara e con Teresanna, lamentando scarsa considerazione per sè;  a questo malcontento si aggiunge una telefonata-segnalazione: una signora chiama in studio per dire di aver visto Alessia mentre baciava un ragazzo (pare l'ex-fidanzato) durante una festa di matrimonio.
LA ragazza ammette di essere stata al matrimonio ma non di aver dispensato baci.
Segue la tipica frase: "Se non mi credi, Francesco, puoi anche chiamare il mio ex!"...

Capitolo Lo Passo (sempre poco di mio gradimento).
Beh, lui continua a "pressare" la ex-corteggiatrice del Galella, Francesca, che "si tira la calzetta" e dell'esterna fatta con il gentiluomo, gradisce più la cena che altro....
Ma lui non molla e anche in studio, contro una Paola del pubblico che accusa la giovane "made in Eritrea" di essere falsa ecc..., la difende a spada tratta.
Scatenando le ire funeste di Selvaggia, che dopo una sfuriata se ne esce piangendo.

NIENTE DI NUOVO, INSOMMA.

martedì 6 marzo 2012

Scegli un classico Giunti!

Questo giveaway è per i lettori che amano in particolari i CLASSICI,  gli INTRAMONTABILI....!!!
Su Ombre Angeliche potrete partecipare a un G.A. e cercare di portare a casa una copia di uno di questi "sempreverdi", scegliendo voi stessi quale, nel caso foste i vincitori.

il G.A. scade il 20 marzo e i libri a scelta sono:
CIME TEMPESTOSE - ORGOGLIO E PREGIUDIZIO - JANE EYRE - BEL AMI- LE RELAZIONI PERICOLOSE - AMORE E PSICHE - LE AFFINITA' ELETTIVE - MADAME BOVARY.
       

lunedì 5 marzo 2012

MILANO. TENTATO SUICIDIO DI UNA GIOVANE



MILANO - Una giovane ha tentato di suicidarsi, stamani, a Milano, gettandosi sotto un treno della liena 2 della metropolitana di Milano. È accaduto intorno alle 11.30 nella stazione di Loreto della Linea 2.
La ragazza, di 24 anni si trovava in compagnia del padre quando, al giungere del convoglio, si è gettata sui binari. 
Sul posto si trova il personale del 118 e i Vigili del Fuoco che stanno cercando di liberarla per trasportarla all'ospedale. Secondo quanto riferito dal genitore la giovane soffre di problemi psicologici. La circolazione sulla Linea 2 è attualmente bloccata dalla stazione di Lambrate a quella di Caiazzo in entrambe le direzioni.

Sono terminate le operazioni di soccorso nella stazione M2 di Loreto, dove questa mattina alle 11,15 una giovane donna ha tentato di togliersi la vita gettandosi sui binari. Il conducente del treno in arrivo - spiega una nota di Atm - è riuscito ad evitare la tragedia attivando la leva d'emergenza e frenando con immediatezza. Sul posto è intervenuta naturalmente la Polizia e il 118 che ha trasportato la ragazza in ospedale. Nessuna conseguenza per i passeggeri a bordo del treno, nonostante l'immediata e forte frenata. La circolazione dei treni nella tratta Caiazzo - Lambrate riprende gradualmente alle 12.45. Durante il blocco, di circa un ora e mezza, è stato garantito in superficie il servizio sostitutivo con bus navetta.

Al cinema dai 2 marzo.....



Vediamo oggi alcuni film in programmazione in questo mese nelle sale cinematografiche italiane!
Safe House - Nessuno è al sicuro - visualizza locandina ingrandita

Il primo film è NESSUNO E' AL SICURO (SAFE HOUSE), di Daniel Espinosa ed è un thriller dal sapore spionistico, con il bravissimo e sempre convincente Denzel Washington, nei panni di Tobin Frost un brillante ex agente della CIA che a un certo punto ha cambiato rotta tradendo l'Agenzia e vendendo codici militari top secret ai nemici degli Stati Uniti.

Dopo molti anni in cui si erano perse le sue tracce, Frost riappare in Sudafrica dove viene preso in custodia dalla CIA per essere interrogato.

Quando la Safe House, una casa segreta adoperata dalla C.I.A. per nascondere i testimoni, viene attaccata da violenti mercenari, una recluta (Ryan Reynolds) è costretta ad aiutarlo a scappare.

Mentre l'esperto manipolatore gioca con il suo riluttante protégé, l'etica e l'idealismo del giovane agente segreto vengono messi a dura prova.

A questo punto i due devono restare vivi abbastanza a lungo per scoprire chi li vuole morti.

QUI IL TRAILER
USCITA CINEMA: 02/03/2012
GENERE: Azione, Thriller
REGIA: Daniel Espinosa
SCENEGGIATURA: David Guggenheim
ATTORI:
Ryan Reynolds, Denzel Washington, Vera Farmiga, Joel Kinnaman, Brendan Gleeson, Robert Patrick, Sam Shepard, Tanit Phoenix, Liam Cunningham, Ruben Blades, Fares Fares, Jake McLaughlin, Stephen Bishop, Nora Arnezeder

sabato 3 marzo 2012

LA FELICITA' POSSIBILE




La felicità esiste: ne ho sentito parlare”, così dice ironicamente lo scrittore Gesualdo Bufalino, intendendo con queste poche parole che la felicità è uno “stato” davvero difficile – forse per alcuni impossibile – da raggiungere….!
Ma è proprio così?
Probabilmente il desiderio di essere felici fa parte di ogni essere umano, da quello più ottimista e positivo alla persona più pessimista: sono convinta che non ci sia al mondo una sola persona che non desideri sinceramente avere  almeno “un po’ di felicità” nella propria vita.
La felicità è un sentimento che nasce ed è presente in noi spontaneamente, è difficile da definire a parole e soprattutto non sempre siamo consapevoli di cosa realmente ci renda felici e soddisfatti.
Pensateci: se fossimo veramente consapevoli di cosa ci porti felicità e serenità nella nostra vita, riusciremmo forse a dirigere le nostre azioni verso quelle cose positive, faremmo le giuste scelte, per noi e per coloro che ci circondano.
Ma avere bene chiaro in mente quali sono quelle cose che ci rendono felici non è sempre automatico e semplice, perchè in fondo la felicità è qualcosa che viene percepito sul momento,  non è un qualcosa che decidiamo in modo razionale molto tempo prima.
Secondo diversi studi psicologici mirati a stabilire quali sono i fattori che contribuiscono al benessere umano, sono emerse delle caratteristiche che forse per qualcuno sembreranno scontate:
- coloro che passano più tempo con la famiglia e gli amici,  che quindi danno spazio a relazioni intime,  sono più felici e soddisfatti;
- le attività dell'ambito economico-produttivo sono quelle meno gradite, e non ci riferiamo solo al lavoro (e al rapporto con il "capo" o i colleghi, che spesso non è dei migliori) ma a tutte quelle situazioni in cui si è "produttori" e "consumatori" (compreso il fare shopping,  che non è affatto ai primi posti nelle classifiche di ciò che fa felici!);
- le donne divorziate, in media, registrano un livello di soddisfazione inferiore rispetto alle sposate.

venerdì 2 marzo 2012

Momenti di poesia




 Non hai idea di quanto sia stato difficile trovare un dono da portarTi.
Nulla sembrava la cosa giusta.
Che senso ha portare oro 
ad una miniera d'oro,
oppure acqua all'Oceano.
Ogni cosa che trovavo, era come portare spezie in Oriente.
Non Ti posso donare il mio cuore e la mia anima, perché sono già Tue.
Così, Ti ho portato uno specchio.
 GuardaTi e ricordami.

Mevlana Jalaluddin Rumi

Orgoglio e pregiudizio e zombie - giveaway

Un simpaticissimo romanzo "in palio" su


  Romanticamente Fantasy urban fantasy paranormal romance :

QUI IL LINK DEL GIVEAWAY, CHE SCADE IL 16 MARZO E CHE è ORGANIZZATO PER FESTEGGIARE IL PRIMO ANNO DI QUESTO SPLENDIDO BLOG!


"Orgoglio e Pregiudizio e Zombie"
di Jane Austen - Seth Grahame-Smith

casa editrice Nord
pagine 367
LA TRAMA:
È cosa nota e universalmente riconosciuta che uno zombie in possesso di un cervello debba essere in cerca di altro cervello. 
Così inizia Orgoglio e pregiudizio e zombie, versione fedelmente aggiornata del celeberrimo (e amatissimo) capolavoro di Jane Austen, grazie a numerose scene «inedite» in cui, a farla da protagonisti, sono appunto gli zombie. 
Pubblicato da una piccola casa editrice americana, questo romanzo ha suscitato l’entusiasmo sia dei neofiti sia dei più fanatici ammiratori della Austen, scalando in breve tempo tutte le classifiche di vendita e imponendosi come il fenomeno editoriale dell’anno. 
E il motivo di un successo tanto clamoroso è semplice: al fascino di una storia d’amore senza tempo, si aggiunge il divertimento di una lotta senza esclusione di colpi contro l’orribile flagello che si è abbattuto sull’Inghilterra, arrivando fino al tranquillo villaggio di Meryton, dove l’indomita Elizabeth Bennet, insieme con le sue sorelle, è impegnata a contrastare orde di famelici morti viventi. 
Un ruolo che le calza a pennello, almeno finché non arriva il bello e scontroso Mr Darcy a distrarla... 
Pieno di romanticismo e avventura, di cuori infranti e cadaveri affamati, di argute schermaglie e duelli all’arma bianca, Orgoglio e pregiudizio e zombie trasforma una pietra miliare della letteratura mondiale in un libro che si ha, finalmente, davvero voglia di leggere.
O che non si vede l’ora di rileggere.
Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...