mercoledì 30 maggio 2012

E FINALMENTE TI DIRO' ADDIO di Lauren Oliver ( recensione)





Pochi giorni fa ho terminato la lettura di un romanzo del genere Young Adult che mi è piaciuto.


E FINALMENTE TI DIRO' ADDIO
di Lauren Oliver


Edizioni Piemme
Collana Freeway
Trad.  L. Fusari
434 pp
18 euro
2010

Sinossi

Samantha Kingston ha tutto quello che un’adolescente potrebbe desiderare: un ragazzo affascinante, tre amiche fantastiche, un’incredibile popolarità. Quel venerdì 12 febbraio si preannuncia dunque come un altro giorno perfetto nella sua meravigliosa vita.
Non sarà così. Quella sera Sam morirà. Tornando con le sue amiche in macchina da una festa, infatti, avrà un incidente.
La mattina seguente, però, la ragazza si risveglia misteriosamente nel suo letto, guarda il calendario e rimane sconvolta: è ancora il 12 febbraio. Sospesa fra la vita e la morte, Sam continua a rivivere quella sua ultima giornata. Ogni volta si comporterà in modo diverso, cercando disperatamente di evitare l’incidente che la porterà alla morte. Ma riuscirà a uscire da quell’incubo solo quando capirà che non è per salvare se stessa che continua a tornare.


L'autrice - Lauren Oliver
Laureata in letteratura americana, ha lavorato per diversi anni come editor di libri young-adult, finché, dopo il successo di E finalmente ti dirò addio, il suo primo romanzo, ha deciso di dedicarsi interamente alla scrittura. Per Piemme ha pubblicato anche Delirium, primo libro di una trilogia che ha entusiasmato il pubblico e conquistato la critica. Abita a Brooklyn, ama leggere, cucinare, comprare scarpe col tacco e ballare fino a tardi.

Le mie Recensioni
La mia opinione..

Sam è un'adolescente come tante: è allegra, riflessiva ma non troppo, guarda i suoi genitori con quell'aria di sufficienza con la quale spesso i teen ager guardano gli adulti che non li capiscono; è una ragazza carina, popolare a scuola e non ha alcuna intenzione di confondersi con gli "sfigati".
La vita e la personalità di Samantha Kingston ruotano attorno al suo gruppetto di amiche del cuore, con le quali trascorre il suo tempo facendo un sacco di stupidaggini e divertendosi: Elody, Ally e soprattutto la testarda e frizzante Lindsay.
Le quattro ragazze si vogliono bene e credono di sapere tutto l'una dell'altra, ma in realtà ognuna ha i suoi piccoli e grandi segreti e fa di tutto per nasconderli, dimenticando la grande verità che un amico ti vuol bene e ti resta accanto nonostante ti conosca appieno e sappia anche i tuoi difetti...!

Come può cambiare la vita di una spensierata adolescente nella notte di un 12 febbraio come tanti, alle 00:39, di ritorno da una festa con le amiche, nel tragitto per tornare a casa, in macchina?
Come può finire l'esistenza di una persona tanto giovane, che ha davanti a sè tutta la vita, che ha sogni, progetti non ancora realizzati...?

Sam si troverà a vivere per 7 giorni sospesa tra la vita e la morte, in una sorta di "Limbo", a metà strada tra sogno (incubo?) e realtà, provando la terribile sensazione di sapere di essere morta ma allo stesso tempo rendersi conto di svegliarsi tutte le mattine rivivendo quel "maledetto" ultimo giorno.
Sam, impaurita, confusa, tenterà ogni volta di "aggiustare il tiro", di sbagliare il meno possibile, di sistemare qualcosa che il "giorno prima" aveva lasciato incompleto, sperando che l'incubo finisca.

L'autrice è riuscita molto bene, a mio avviso, a raccontare l'ultimo giorno di vita di Samantha, vissuto per ben 7 volte, facendo crescere in me che leggevo ogni volta l'ansia, la suspense e la curiosità per Sam, cercando di capire dove si sarebbe spinta, in cosa avrebbe cambiato ogni volta atteggiamenti, parole, azioni.

E finalmente ti dirò addio ci porta a farci delle domande, anzi una domanda fondamentale: Cosa faresti
,
se sapessi che domani non esisterai più?
Sam si trova davanti a questo interrogativo esistenziale e dovrà cercare la risposta; il lettore la cerca insieme a lei, immedesimandosi con lei ed in lei, nei suoi sentimenti, nelle sue paure, nelle sue mille domande.
Vivremo con Sam i suoi tentativi di evitare che accada l'inevitabile; Sam ci ricorda una cosa che tutti noi ricordiamo nei momenti difficili, soprattutto forse nei momenti più drammatici:
"Ecco un'altra cosa da ricordare: la speranza ti tiene viva. Anche quando sei morta, è l'unica cosa che ti tiene viva."
La smarrita ragazza che frequenta il IV anno al liceo Thomas Jefferson, ammirata e invidiata da tutte le ragazze della scuola, giungerà finalmente a capire cosa deve fare perchè quel circolo vizioso dell'ultimo giorno prenda la "giusta direzione".
Nono solo, ma comprenderà l'importanza e il valore di tante cose date per scontato fino ad allora: il valore degli istanti vissuti con le persone che ti vogliono bene, la bellezza di un bacio dolce dato al ragazzo che ti piace e a cui piaci, ridere spontaneamente con le amiche, mettersi nei panni di coloro che sono da tutti giudicati "pazzi", strani e che per questo vengono emarginati e scherniti.
C'è un percorso di "redenzione" che attraversa il romanzo ma non risulta mai patetico, moralistico; a "redimersi" in fondo è una ragazza che di per sè non ha fatto chissà quali danni al prossimo: Sam non diventerà certo una santa, alla fine del settimo giorno, ma certo riuscirà a fare ciò che neanche lei stessa avrebbe mai pensato di fare.

Il mio giudizio sul romanzo è positivo; la ripetizione del fatidico 12 febbraio non è stata noiosa, perchè ogni volta attendevo di capire cosa di diverso avrebbe fatto la protagonista per cercare di allontanare da sè l'incidente; forse è un po' estremizzato l'atteggiamento da divi dei ragazzi del libro (il mito della popolarità di alcune fasce di studenti più in vista), soprattutto le femminucce: sembra davvero di assistere a uno di quei telefilm americani in cui si vede il classico gruppetto delle ragazze belle ed irraggiungibili, dei maschietti fighetti (tipo Rob, il ragazzo ufficiale di Sam) e, in contrapposizione,  gli adolescenti "insipidi", diversi dalla cerchia degli "eletti", che in genere vengono disegnati come imbranati, ingenui.
Ecco, a parte questa eccessiva differenziazione, che credo sia sinceramente poco originale, per il resto lo consiglio davvero...!


Recensioni correlate:

Libri in uscita il 31 maggio 2012



Anteprima Libri!





                                               
Continuiamo a vedere i libri in arrivo prestissimo nelle nostre librerie!!!

Tre60 domani pubblicherà



PROFEZIA FINALE
di Chris Kuzneski

Cover US
Cover UK
La profezia finale
Edizioni Tre60
430 pp
9,90 euro
Data uscita: 31 maggio 2012
Sinossi

Francia, 17 giugno 1566. Pochi giorni prima di morire, un uomo scrive una lettera, la chiude in un cofanetto di legno e, in una postilla al suo testamento, dispone di svelarne il contenuto soltanto molti secoli più tardi... Stati Uniti, oggi. Dopo aver ricevuto una lettera in codice un'enigmatica quartina composta in varie lingue antiche -, una giovane insegnante inizia a sospettare di essere pedinata e, intuendo di essere in pericolo, decide di chiedere aiuto al milionario Jonathon Payne e al suo collega David Jones, ex soldati delle forze speciali diventati consulenti del governo americano. Per incontrarli, si reca quindi a una serata di beneficenza organizzata all'università di Pittsburgh ma, proprio mentre sta per mostrare loro una copia della lettera, la donna viene assassinata da un cecchino, che a sua volta muore poco dopo. Decisi a fare luce su quell'omicidio e sul significato della misteriosa quartina, Jones e Payne vengono così coinvolti in un'avventura che li porterà prima a casa della vittima - dove scopriranno che lei aveva mentito sulla sua identità -, poi nel caveaux di una banca svizzera e, infine, in un antico castello in Belgio, costantemente braccati da nemici determinati a difendere un segreto custodito da centinaia di anni, un segreto che riguarda il nostro futuro...

L'autore

Chris Kuzneski è cresciuto nell’Indiana. Dopo essere stato ammesso all’University of Pittsburgh, ha dovuto abbandonare le proprie ambizioni sportive – era una stella del football – a causa di un infortunio e ha quindi deciso di seguire un master in scrittura creativa. 
Il suo primo romanzo è stato rifiutato da tutti gli agenti cui lo aveva mandato, ma lui non si è arreso e oggi è considerato l’autore di romanzi d’avventura più interessante del panorama anglosassone.

martedì 29 maggio 2012

NUOVA RUBRICA: NARRANDO L'ORIENTE

Romanzi e autori orientali
Autori e romanzi orientali
Ultimamente mi sto imbattendo in autori e relativi romanzi dell'Est, che sembrano davvero belli ed interessanti; senza considerare che leggo pareri e recensioni favorevoli su molti di questi autori!
con questo post, quindi, apro ufficialmente la mia personalissima "via dell'Oriente" con la rubrica NARRANDO L'ORIENTE, nella quale segnalerò libri e scrittori "scoperti" via via!!

Crea la tua poesia

Crea una poesia da titoli di libri!
Ed eccomi ad un altro appuntamento
con questa rubrichetta
con la quale mi diverto a inventare
strambi componimenti
pseudo poetici
partendo dai titoli dei libri che
ho in libreria
(letti o ancora no, ma cmq in mio possesso).


Quest'oggi la poesiola sarà composta dai titoli di più libri, messi di seguito, senza altre parole ad unirli!!!

LIBERTA':
QUALCUNO CON CUI CORRERE
IL SENTIERO DEI NIDI DI RAGNO

Il sentiero dei nidi di ragno
I. Calvino
Qualcuno con cui correre
D. Grossman
Libertà
Franzen J.



I LIBRI CHE VORREI.....

Wishlist - i libri che vorrei
Quanto sono i libri che vorrei leggere!!!
Adesso ve ne elenco alcuni e
non vi nascondo che ad affascinarmi, oltre alla trama,
sono anche la cover e il titolo stesso, che trovo molto suggestivi!!


I GIORNI DEL MIELE E DELLO ZENZERO
di Annia Cezadlo

Day oh honey
Prima edizione: 2011
I giorni del miele e dello zenzero
Edizioni Piemme
Collana Narrativa
Serie  Voci
Traduzione di Genta Bonelli F.
490 pp
19,50
Uscita: Febbraio 2012

Sinossi

Negli anni di vagabondaggio da un capo all’altro dell’America, che fossero sul divano di un’amica o in qualche monolocale malridotto, sua madre faceva sempre in modo che ci si ritrovasse a tavola per cena. Quello è il segreto che Annia ha imparato fin da ragazzina: casa non è dove stai, sono le cose che fai.
E una pentola sul fuoco e un aroma di prezzemolo, menta e spezie che si diffonde nell’aria è una di quelle.
L’amore per i profumi e i sapori, quelli più comuni e quelli più insoliti, accompagna la vita di Annia fin dall’infanzia nella grande casa dei nonni di origine greca, dove le foglie di vite ripiene sono un piatto immancabile. 
Cibi che saldano legami e affetti, ricette che sono fili invisibili tra persone diverse. 
Saranno quelle stesse foglie di vite a far scattare la scintilla tra lei e un ragazzo libanese, il giorno del loro primo appuntamento.
E quando Annia diventa giornalista come suo marito e si trasferisce con lui in Medio Oriente negli anni caldi che seguono l’11 settembre, è la cucina che la protegge dalla nostalgia, dal senso di non appartenenza, che costruisce per lei un nuovo rifugio. 
Cucinare cibi conosciuti e sconosciuti, pietanze che sono familiari e altre che non lo sono per niente, è un modo di sentirsi a casa nel mondo.Ovunque ci sia un conflitto ce n’è un altro che si svolge nell’ombra, e che non si vede in tv. Per cui la vita diventa un’infinita sequenza di cose che non si possono più fare. I bambini non possono andare a scuola. I contadini non possono arare i campi. 
I musicisti non possono suonare. Però mangiare si deve. Per questo il cibo diventa così importante: per sentirsi vivi.
Dai circoli letterari proibiti di Baghdad alle cucine di Beirut dove si preparano le ricette più antiche del mondo, Annia ci conduce in un viaggio sensoriale ed emotivo, fino nel cuore di un mondo millenario. Una ricetta per restare umani. 


L'autrice
Annia Ciezdlo è stata corrispondente da Baghdad, dal Kurdistan, dalla Siria e da Israele; collabora attualmente col New York Times, il Washington Post e il New York Observer; vive a New York.

Per la Piemme in uscita il 5 giugno ...



Anteprima Libri!
Vediamo le anteprime di GIUGNO
della PIEMME!
L'AMORE E' UN FOULARD

di Shelina Zahra Janmohamed

L'amore è un foulard
Edizioni Piemme
collana Saggistica
Serie voci
336 pp
Prezzo 17 euro
Data uscita: 5 giugno 2012
Sinossi

«Non capisco perché non trovate un uomo, siete così belle e intelligenti».
Così inizia la tipica conversazione tra Shelina e le sue due amiche Sara e Noreen, single come lei. 
È il primo dei sei stadi dell’autocommiserazione, come li ha ribattezzati Shelina. Da lì si passa a: Dove sono finiti gli uomini decenti? 
I migliori sono tutti impegnati (stadio 2), forse non esistono più (stadio 3). O forse siamo noi quelle sbagliate (stadio 4). 
Al quinto stadio esplode lo sgomento: non ci sposeremo mai e moriremo vecchie, zitelle e con la casa piena di gatti. Solo a quel punto arriva un barlume di speranza, il sesto stadio: l’uomo giusto è da qualche parte che aspetta noi, solo non è ancora pronto. 
Ogni donna sa di cosa si sta parlando.
Nel caso di Shelina, la faccenda è ancora più complicata. Perché lei, nata in Inghilterra, studentessa di Oxford, e cresciuta a Grease, musica pop e curry, è di origini musulmane. 
E nella sua cultura trovare Quello Giusto è una cosa seria, un’impresa collettiva che coinvolge tutta la famiglia. Shelina non si fa mancare niente di ciò che fanno le sue coetanee in cerca d’amore: appuntamenti al buio, i dubbi: gli piacerò, mi piacerà, come mi devo vestire, chiamo io o aspetto che mi chiami lui?
Le delusioni, per quello che non si fa più sentire, quello che mi piaci, ma sei troppo bassa, quello che la lascia aspettare due ore al bar per vedere finire la partita. Solo che per lei, gli incontri sono “allargati”, e tutti, genitori, cognati, lontane zie comprese, dicono la loro.
Deliziosamente sospeso tra jeans e velo, mascara e samosa, speed date e incontri combinati, una memoir ironica e spiritosa che unisce riflessioni profonde e universali sul senso dell’amore, della diversità, del rispetto tra le culture e dei pericoli dei pregiudizi a una gustosa vena chick-lit.

Le altre cover 

a
b
c











  
L'autrice

d

Shelina Zahra Janmohamed è nata e vive a Londra. Collabora con varie testate, tra cui il Guardian e la BBC. Ha deciso di raccontare la sua storia in un blog, premiato come migliore dell’anno, e poi in questo libro, che è diventato un bestseller internazionale tradotto in 10 paesi.

lunedì 28 maggio 2012

L' estate era al suo meriggio... (Poe)

 

L' estate era al suo meriggio,
e la notte al suo colmo;
e ogni stella, nella sua propria orbita,
brillava pallida, pur nella luce
della luna, che piu' lucente e piu' fredda,
dominava tra gli schiavi pianeti,
nei cieli signora assoluta -
e, col suo raggio, sulle onde.
Per un poco io fissai
il suo freddo sorriso;
oh, troppo freddo - troppo freddo per me!
Passo', come un sudario,
una nuvola lanugiosa,
e io allora mi volsi a te
orgogliosa stella della sera,
alla tua remota fiamma,
piu' caro avendo il tuo raggio;
giacche' piu' mi allieta
l' orgogliosa parte
che in cielo svolgi a notte,
e di piu' io ammiro
il tuo fuoco distante
che non quella fredda, consueta luce.

E.A.POE

Cover saga WINGS di A. Pike


Cover ... brutte e belle!
Rieccomi con un altro appuntamento
(a cadenza .... casuale!)
per postare le immagini di cover
che mi hanno molto colpito
per i colori,
per il soggetto....


Cominciamo dai libri dell'autrice statunitense Aprilynne Pike: primo libro della saga - WINGS - 
Ali (US)
Cover US
Edizione originale:  maggio 2009 

WINGS
Cover UK
Titolo: WINGS
Autire: Aprilynne Pike
Edizione italiana:  febbraio 2010








come si vede. la cover otaliana è uguale all'originale americana; sono moooooooolto belle!!!!
Del resto parlano di fate e non avrebbero potuto essere più "magiche" di così!! *_*
Tra le due ad ogni modo  preferisco poco poco di più quella originale: lo sfondo viola con quella rosa che si innalza....: mi piace molto!!
anche se, stando al titolo, le ali vengono evidenziate meglio dalla cover italiana.

Della stessa saga, il secondo libro: SPELL

Incantesimi (US)
Cover US
Edizione originale: maggio 2010
Cover UK
 
Cover italiana
Uscita: Marzo 2011

 












Eh... anche qui abbiamo tre splendide cover!!!
Difficile scegliere la più bella!!
La mia personalissima classifica tra le tre è:
1 - la cover UK: belli i colori: questo sfondo "freddo" su cui campeggia il fiore!!
2- Mi piace lo stile del titolo e anche qui i fiori rossi su uno sfondo scuro.
3 - cover italiana: comunque azzeccata la combinazione di fucsia, blu e bianco!!

Terzo libro della serie: ILLUSIONS

Wild (UK)
cover UK
Illusions (US)
Cover US
Maggio 2011
 
Cover italiana
Marzo 2012
 Ehm... insisto con la cover UK: inutile, mi piacciono troppo i colori usati!!
Questo rosa che sfuma nel lilla chiaro e il fiore azzurro!!!
La cover italiana ha colori simili alle altre due cover della saga ed è sempre bella.
L'originale mi ispira meno!!!




Passiamo all'ultimo capitolo della saga...
DESTINED
Destinato (US)
Cover US
maggio 2012
Destinato (UK)
Cover UK
Ecco, qui sono indecisa e non pronuncerò giudizi drastici e definitivi: mi piacciono entrambe!! Di quella US mi piace questo fiore bianco-azzurro..., così magico!! Dell'altra... e beh io adoro il rosa!!! ^_^

IL DOLORE CHE SARA' - Mauro Marcialis

Libri scoperti... Strada facendo!
Andando alla ricerca di anteprime interessanti,
mi sono imbattuta in un autore italiano - che non conoscevo -
e nei suoi libri.
In particolare vi parlo di uno,
che mi ha colpito molto.
Ad aprile è stato pubblicato anche l'ultimo romanzo.


L'autore in questione è Mauro Marcialis, scrittore "borderline", romano, nato nel 1972; il libro che segnalo è:

IL DOLORE CHE SARA'

Il dolore che sarà
Edizioni Aliberti
collana I Lunatici
Genere Narrativa
153 pp
15,50 euro
Uscita: settembre 2011
Sinossi:

Riccardo, un bambino di quattro anni, muore annegato durante una vacanza.
Il senso di colpa avvolge i suoi genitori che si ritrovano a combattere, ognuno a modo suo, una ferocissima battaglia contro il più grande dei dolori. 
Fabrizio, il padre, cerca un disperato sollievo nella sofferenza altrui, immergendosi nelle vicende tragiche che il suo lavoro gli mette di fronte ogni giorno; Manuela, la madre, si rifugia in un guscio di vuota solitudine, abusando di alcol e psicofarmaci per sostenere il peso di una tragica bugia. 

È Candy a raccontare le emozioni e le reazioni di Fabrizio e Manuela. E Riccardo.
Candy è una lavatrice.
Narrerà le storie dei panni sporchi che i tre personaggi hanno indossato e che, di volta in volta, verranno immessi nel suo cestello.
Narrerà le loro paure, le loro aspettative e le loro tragedie e forse, in qualche assurdo modo, la sua voce tradirà la stessa sofferenza “umana”. 
Passioni, emozioni e contraddizioni si alterneranno nel cestello di Candy; sarà proprio la sua progressiva, meccanica presa di coscienza delle condizioni umane a raccontarci meglio di qualsiasi cronaca la dimensione del dolore e i motivi per cercare, nonostante tutto, di sopravvivere.

Mi sembra un romanzo che pur partendo da un soggetto non certo nuovo - il dolore di una coppia di genitori per la morte del proprio figlio - adotta per trattarlo un punto di vista per me assolutamente originale: quello di un oggetto inanimato, la lavatrice...!!!
Finisce nella mia wishlist e sarei davvero curiosa di leggerlo!!!

ANTEPRIMA GIUGNO RIZZOLI: RAPTURE e COSE CHE AVREI PREFERITO NON DIRE





Anteprima Libri!
Vediamo alcune anteprime per il mese di giugno!!!


Iniziamo con il tanto atteso libro che conclude la saga FALLEN della scrittrice Laure Kate.
Dopo Fallen, Torment, Passion, Fallen in love, finalmente giunge in Italia anche 

RAPTURE

Edizioni Rizzoli
Pagine 432
18,00 euro
Data prevista: 13 giugno 2012
Sinossi

È la profezia che perseguita Daniel e gli fa credere che davvero la sua storia con Luce non abbia alcuna speranza di concretizzarsi, a parte i fugaci incontri tra un secolo e l'altro che non sono bastati a nessuno dei due.
È vero, solo un amore impossibile può essere eterno, ma è una ben magra consolazione per un angelo caduto che nonostante la sua esperienza millenaria prova ancora i moti di un adolescente. 
E in questo ultimo libro della saga di Fallen tutti i nodi verranno al pettine.

Lauren Kate è una scrittrice statunitense famosa proprio per la saga Fallen che ha catturato l'attenzione di moltissimi lettori, amanti del genere Urban fantasy/YA.
Vive a Laurel Canyon e sogna di diventare una brava cuoca e lavorare in un ristorante!

Altro libro di prossima uscita per la Rizzoli:

UN BALLO ANCORA - blog candy

QUI vi avevo parlato giorni fa di una novità in libreria, edita dalla Dalai Editori

UN BALLO ANCORA
di Katherine Pancol

Un ballo ancora
Bene, c'è l'opportunità
per ben 5 bloggers
di provare a vincere una copia di questo libro!!!!
Dove e come??
Sul blog della Dalai Editori
QUI
commentando il post e condividendo il banner,
entro il 31 maggio 2012

sabato 26 maggio 2012

Novità Giunti: UCCIDI LA LEGGENDA di Craig McDonald

Novità in libreria
Ecco un thriller che sembra promettere bene
e di essere interessante ed avvincente!

UCCIDI LA LEGGENDA
di Craig McDonald

Titolo originale: PRINT THE LEGEND
Edizioni Giunti Narrativa
Collana M
Traduzione di Roberta Zuppet
432 pp
12,90
Data uscita 16 maggio 2012
Sinossi

È il 2 luglio del 1961, Hemingway viene trovato ucciso nella sua casa a Ketchum da un colpo di fucile alla testa. Il caso viene archiviato come suicidio e da lì ha inizio la leggenda.
Quattro anni dopo, sempre nella Sun Valley, Hector Lassiter, stravagante autore di romanzi polizieschi, avventuriero, tombeur de femmes e amico di Hemingway fin dai ruggenti anni parigini, viene invitato a una conferenza internazionale sullo scrittore. Si ripropone allora di incontrare la vedova per chiederle di certi manoscritti apparsi in circostanze quanto mai misteriose. 
fitta delle circostanze per indagare, perché sospetta da sempre che il suicidio di Hemingway non sia altro che una messa in scena. 
A intorbidire le acque contribuisce la presenza del losco agente dell’Fbi Creedy, inviato da J. Edgar Hoover per minare la reputazione non solo di Hemingway, ma anche di una certa frangia della letteratura americana che a lui si ispira. 
Hector intanto viene a conoscenza di verità scomode che si dipanano in insospettabili intrighi e cospirazioni tessuti nell’ombra da decenni.


L'autore
Craig McDonald ha esordito nel 2007 con il romanzo Head Games, in cui debutta l’affascinante figura di Hector Lassiter, che appare anche in Toros &Torsos, One True Sentence e Never Send ’em to the River. McDonald è anche un saggista molto noto nel campo del poliziesco e un brillante intervistatore.

venerdì 25 maggio 2012

UN'ESTATE D'AMORE DI KATIE FFORDE: DAL 31 MAGGIO IN LIBRERIA




Libri scoperti... Strada facendo!
Con l'occasione di segnalare un'altra uscita
per il 31 maggio,
parlerò anche degli altri libri di quest'autrice:
Katie Fforde.

Katie Fforde è una scrittrice inglese, apprezzata su larga scala per i suoi "romanzi rosa"; accostata subito a rosamund Pilcher, si è però  imposta fin dagli esordi per il taglio particolare delle sue storie, dove temi ricorrenti sono l'amore per la natura e il giardinaggio, la romantica dolcezza della campagna inglese, il calore degli affetti familiari e la passione, che prorompe inaspettata a scombussolare la vita di tutti i giorni.


Essendo io un tipo che viene attirata subito da cover carine, dalle tinte pastello, devo dire che - prima ancora di leggere le trame - mi sono incantata a guardare le copertine!!
Apprezzo molto di più quelle italiane, però, le originali sono fin troppo "essenziali"....!!


Partiamo dall'ultimo romanzo, per lo meno in riferimento all'Italia:

UN'ESTATE D'AMORE
Titolo originale: Summer of love
UN’ESTATE D’AMORE
Un'estate d'amore
Katie Fforde
Edizioni Polillo
Collana Obladì Obladà
Traduzione di A. Caraffini
Pagine 384
Prezzo 20 euro
Data uscita: 31 maggio 2012



Il prezzo è un tantino esagerato, ma magari esce un'edizione economica, perchè 20 euro sò troppi eh...
 -_-

Sinossi

Sian Bishop ha avuto solo un momento di sventatezza nella vita, l’incontro di una notte… e il risultato è stato Rory, il suo bambino di quattro anni.
Da allora si è data delle regole ben precise: niente più passi falsi o colpi di testa. 
Così quando l’amico Richard (il caro e affidabile Richard, che in realtà vorrebbe essere per lei qualcosa di più) le offre l’opportunità di trasferirsi in campagna e abbandonare il caos londinese, a Sian sembra l’occasione che aspettava per ricominciare da capo e dare a se stessa e a suo figlio un’esistenza più semplice e serena. 
Il piccolo villaggio sembra uscito da una cartolina, la gente è cordiale, il cottage che ha preso in affitto è delizioso, seppure malandato, e il suo mestiere di restauratrice/decoratrice le dà non poche soddisfazioni. Tutto, dunque, procede nel migliore dei modi finché, in una magica serata estiva, non s’imbatte in Gus Berresford, esploratore a tempo perso e rubacuori a tempo pieno. 
Gus è bello, affascinante, eccitante, ma anche del tutto inadatto a una madre single come lei. Sian non vuole una fugace avventura, né correre il rischio di innamorarsi di un tipo simile che, oltretutto, è una sua vecchia conoscenza. 
Ma, complice una incantevole estate, anche le migliori intenzioni…


Altri romanzi della stessa autrice.
Non ancora giunto in Italia:

IN LIBRERIA IL 31 MAGGIO 2012!!



Anteprima Libri!
Maggio è davvero un mese ricco di uscite editoriali,
fino alla fine del mese in libreria ci saranno molte pubblicazioni interessanti!

Partiamo dalla Newton Compton

BLACK MOON - L'OMBRA DEL CUORE
Keri Arthur

Edizioni Newton Compton
Collana Vertigo
Genere Narrativa Straniera - Fantasy
Pagine 288
Prezzo 12,90
Data uscita: 31 maggio 2012

Quando scende la notte gli istinti si risvegliano, e fino all’alba non c’è più riposo… 


Sangue, sesso, vampiri e lupi mannari: il nuovo capitolo di una saga imperdibile 
per gli amanti dell’urban fantasy. 


Sinossi

Il guardiano del Dipartimento Razze Diverse, Riley Jenson, sa bene cosa può accadere quando la notte scatena gli istinti più feroci.
Il caso su cui questa volta è chiamata a indagare, tuttavia, è più inquietante e intricato del solito: in uno dei locali trendy della città, luogo di incontro tra umani e vampiri, sono avvenuti brutali omicidi. 
Le vittime sono state orribilmente decapitate e il colpevole non ha lasciato nessuna traccia… 
Mentre Riley si lancia a capofitto in questa nuova indagine, un altro mistero colora di sangue le notti di Melbourne: alcune donne vengono ritrovate uccise, senza che sul loro corpo appaia alcun segno di violenza. Le due serie di crimini non sembrano in relazione fra loro, ma forse sono opera della stessa mano omicida. Come se non bastasse, Riley deve vedersela anche con due agguerriti amanti: Kye Murphy, il lupo mannaro che accende il suo sangue, e Quinn, l’elegante vampiro che ha più di mille anni di esperienza nel sedurre le donne ed esaudire i loro più inconfessabili desideri…


Giudizi...

«L’immaginazione e l’energia di Keri Arthur danno 
un aroma inconfondibile a tutto ciò che scrive.»
Charlaine Harris, autrice di Finché non cala il buio 

«Riley, tutta istinto e luna piena: la lupa mannara nata sul web.»
Repubblica.it

«Arrivano mostri nuovi: duri, puri e cattivissimi. In barba al politically correct.»
Panorama

L'autrice

Keri Arthur vive a Melbourne, in Australia. I suoi libri e racconti, che spaziano dal paranormale all’urban fantasy, hanno ricevuto importanti riconoscimenti di critica e di pubblico.
La Newton Compton ha già pubblicato i primi capitoli della saga Black Moon: L’alba del vampiro, I peccati del vampiro, La tentazione del vampiro, Il gioco del vampiro,L’abbraccio della notte, Un bacio prima di morire, Desiderio di sanguee L'ombra del cuore. 

Passiamo al genere horror-avventura....!!

PREMIO ALMOHADA




Buongiornooo!!

Con molto molto piacere ringrazio Stefy del blog Inchiostro e Cioccolato per questa bella sorpresa!!

ALMOHADA AWARD 
è un premio assegnato ai blog che ci appassionano di più.
Accettando il premio, si accettano anche delle regole....!

1. SCRIVERE TRE FRASI CHE TI RISPECCHIANO
2. ELENCARE TRE CANZONI CHE TI PIACCIONO
3. ESPRIMERE UN DESIDERIO!
4. SCRIVERE UNA PAROLA CHE ABBIA A CHE VEDERE COL DESIDERIO.
5. CONDIVIDERE IL PREMIO CON ALTRI 7 BLOG.

1. Iniziamo dalle frasi che mi rispecchiano!!
  • La vita di ogni uomo è una favola scritta dalla mano di Dio. (H. C. Andersen)
  • La gioia si fonda sulla serena fiducia che il bene è destinato a prevalere. (H. Keller).
  • Chi non sa provare più stupore nè sorpresa è come morto, i suoi occhi sono spenti. (A. Einstein).
2.Tre canzoni che mi piacciono.
Solo tre...?? Difficile! :)

NIENTE PIU' - Claudio Baglioni (l'ho messa all'ingresso al ristorante, al mio matrimonio)
ONE - U2 (taglio della tortaaaa) 
MY ENDLESS LOVE - Mariah Carey 

3. Esprimi un desiderio.
E beh.. lo penso ma non lo scrivo! :P

4. Una parola associata al desiderio: Famiglia

5. Premia altri 7 blog.

Anche qui è difficile, ma solo perchè i blog che seguo e mi piacciono son tanti e praticamente tutti hanno avuto il premio!! ^_^

Metto questi 7

giovedì 24 maggio 2012

Una fiaba marocchina




Una bellissima ragazza di nome Haina, fidanzata con un bel giovane del suo paese, un giorno andò a far legna nel bosco con le sue amiche.
Mentre raccoglieva  i rami secchi, vide, per terra, tra le foglie, un mortaio d'oro; pensò subito di prenderlo perché era bellissimo e prezioso e lo mise da parte per portarlo a casa, pensava di venderlo e ricavarne tanti soldi.
Quando fu l'ora di andare a  casa, lo prese e si accorse che era molto pesante, s'incamminò, ma faceva fatica a tenere il passo delle sue amiche; esse la consigliarono di lasciarlo stare, ma lei a tutti costi lo volle portare con sé.
Rimase sempre più indietro e, ad un certo punto, non vide più nessuno e si trovò sola.
A questo punto uscì dal mortaio un diavolo che le disse di volerla sposare e le ordinò di seguirlo nella sua casa tra le montagne.
Quando il fidanzato si accorse che non era tornata con le sue amiche, partì alla sua ricerca, ma di lei, nel bosco non c'era alcuna traccia.
Camminò in tutte le direzioni finché arrivò alle montagne dei sette colori e chiese alla prima montagna se avesse visto la sua ragazza, ma questa rispose di no. Poi chiese alla seconda e poi alla terza e così via, ma né la montagna gialla, né quella arancione, né quella rossa, né quelle di altri colori avevano notizie da dargli. Finalmente arrivò dalla montagna marrone che gli disse che la sua ragazza era a casa del diavolo, nella montagna nera, soggiunse però che se il diavolo l'avesse riconosciuto, l'avrebbe mangiato.
Allora il giovane prese una pelle di mucca e si camuffò per non farsi riconoscere ed entrò nella montagna nera.
Vide che la ragazza stava pettinando i capelli del diavolo: uscì nuovamente e ritornò dalla montagna marrone. Questa gli consigliò di prendere tanto sale e un ago; infatti il diavolo non sopportava il sale e con l'ago l'avrebbe ucciso.
Il giovane tornò nella montagna nera e vide che il diavolo si era addormentato, allora gli buttò del sale negli occhi, prese la ragazza e fuggì.
Quando il diavolo si svegliò, sentì gli occhi bruciare e urlò dal dolore, poi si accorse che non c'era più la ragazza e corse all'impazzata fuori dalla montagna.
Vide i due fuggiaschi all' orizzzonte e cercò di raggiungerli; quando fu loro vicino, il giovane buttò altro sale che metteva nuovamente in difficoltà il diavolo.
Quando non ebbe più sale, gettò l'ago e il diavolo morì.
I due giovani tornarono al loro paese, si sposarono e vissero felici e contenti.

fonte: il web

giveaway: CASSA INTEGRAZIONI GUADAGNI ... LA MIA E' STRAORDINARIA





 Ecco un libro che tratta un argomento "scottante" e oltremodo attuale: la perdita del lavoro, la cassa integrazione... ma allo stesso tempo la forza di volontà e la speranza che mai devono venir meno nonostante le cose non vadano sempre a meraviglia!

CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI... LA MIA È STRAORDINARIA

di Antonio Capolongo

Cassa integrazione guadagni... la mia è straordinaria libro di Capolongo Antonio
Edizioni Arduino Sacco
Pagine 204
Prezzo 17,90
Anno pubblicazione: 2011

Segnalo questo libro perchè nel blog LETTURA, CINEMA, VIAGGI E CUCINA - LE MIE PASSIONI, c'è la possibilità di vincere una copia, entro il 31 maggio, partecipando al giveaway!!
Sinossi
“A partire da domani lei è sospeso dal lavoro con ricorso alla cassa integrazione guadagni…”. Così recitava la lettera che Marcello Marchesi ricevette da parte della sua azienda, una delle tante in crisi della martoriata provincia di Napoli. È in questo modo, crudo, che apprende che dovrà rimanere a casa, ma all’epoca non sa che lo dovrà fare esattamente per centoquattordici giorni. È da questo punto che si snodano due strade… due viaggi fatti nel segno della lotta pura, uno per rivendicare i propri diritti, l’altro per sconfiggere le proprie paure. Durante quest’ultimo incontrerà tanti personaggi che albergano nella sua memoria, essi lo accompagneranno fin dove le due strade si intersecano.
Nei due cammini, al suo fianco, vi è una presenza costante, la sua amatissima Sofia, una donna determinata, capace di conquistare “fortezze inespugnabili”. Marcello e Sofia serbano un sogno nei loro cuori, vorrebbero sposarsi, vorrebbero una vita normale e… in nome di essa non si arrendono
L'autore
Antonio Capolongo è uno scrittore e poeta napoletano. Ha già pubblicato due opere di narrativa e le sue poesie sono presenti in circa 20 antologie.
Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...