mercoledì 1 novembre 2017

Bilancio di letture di Ottobre+Reading Challenge



Accipicchia come volano i giorni! Mi sembra ieri che ho preparato il post per il monthly recap di Settembre, e già sono alle prese con quello di Ottobre..!
Da buona lumachina qual sono ormai, procedo con le mie letture, che son decisamente diminuite rispetto ai mesi scorsi; per motivi di lavoro riesco a leggere un po' di meno (non fosse altro che la sera - che è un momento della giornata in cui ho sempre letto molto -, sono stanca e gli occhi mi si chiudono), ma pazienza ^_-


Per quanto concerne la Reading Challenge, ho ottemperato a solo un obiettivo:

Obiettivo n.11 - Un libro che parli di fantasmi - IL FANTASMA DI CANTERVILLE di Oscar Wilde (RECENSIONE). Un racconto dallo stile ironico e leggero con al centro un povero fantasma che non riesce più a spaventare le vittime prescelte; uno spirito in pena da secoli per il quale potrebbe essere giunto il momento di trovare la pace.

Ho in lettura l'obiettivo n.5 - Un libro di un autore morto negli ultimi cinque anni, con IO UCCIDO di Giorgio Faletti, e l'obiettivo n.22 - Un libro dal punto di vista dei cattivi, con LA PARANZA DEI BAMBINI di Saviano.

Per completare la "sfida", mi mancano

  • Obiettivo n.23 - Un libro che avresti voluto leggere e non l’hai mai fatto (devo ancora scegliere)
  • Obiettivo n.39 - Un libro da cui Tom Burton ha tratto un film (Coraline)


READING CHALLENGE


Altre letture:

  • LA FAMIGLIA KARNOWSKI di I. J. Singer (RECENSIONE): pubblicato per la prima volta nel 1943, racconta la vita di tre generazioni dei Karnowski, una famiglia di ebrei polacchi; una saga familiare che non soltanto ci restituisce una fotografia attenta del mondo ebraico ma ci presenta un ventaglio di personaggi indimenticabili, magistralmente caratterizzati dalla eccellente penna di un Autore che sa guardare nell'animo umano e raccontare ciò che vi è dentro.
  • "Ti ho scelto per amore, ti ho tradito per amore” di Anna De Santis (RECENSIONE): un breve saggio incentrato sulle dinamiche di coppia, in particolare sulle ragioni e i meccanismi inconsci che stanno alla base di tante nostre scelte sentimentali; con un linguaggio molto semplice l'Autrice - psicologa e psicoterapeuta - risponde a quelle domande che tutti ci siamo fatti almeno una volta nella vita: cosa ci fa innamorare di una persona? Perchè si arriva a tradire il proprio partner? Perchè si resta con lui/lei nonostante ci faccia soffrire?
  • ADDIO, FAIRY OAK di E. Gnone (RECENSIONE): in questo quarto ed ultimo racconto della saga assistiamo all'addio della fata-tata, Felì, che continua a raccontare le avventure delle sue gemelline e degli abitanti della Valle con malinconica dolcezza, sapendo che i 15 anni del suo "mandato" stanno per scadere e presto dovrà lasciare la famiglia Periwinkle e Fairy Oak...
  • ULTIMA BIRRA AL CURLIES BAR di Armando Bonato Casolaro (RECENSIONE). Un romanzo che, tra la magia della musica e l'esoticità di un viaggio in India, ci parla di un'amicizia che non ha bisogno di troppe parole, perchè quando ci si conosce alla perfezione... bastano gli sguardi!
  • "NON TI AMO PIU'. Manuale di sopravvivenza dopo la fine di un amore" di Ombretta Cecchini (RECENSIONE): è un breve ma significativo manuale che offre il suo professionale aiuto a quelle donne che si ritrovano a vivere periodi di sofferenza emotiva e psicologica in seguito alla fine di un amore.

Sul podio dei vincitori del mese di ottobre sicuramente sale "La famiglia Karnowski", un'opera a mio avviso monumentale, affascinante, con personaggi indimenticabili e dalla prosa superba.

Cosa sto leggendo?

Oltre Faletti, che è in dirittura d'arrivo, e LA PARANZA DEI BAMBINI, ho cominciato "L'ibisco viola" e forse prenderò "I dolori del giovane Werther" di Goethe.


Sui film stendo un plaid pietoso: non so più cosa significhi guardarne ed emozionarmi davanti a una bella storia  :-(
Ma mi rifarò!! 💪



E A VOI, COM'E' ANDATA?
 QUALI SONO STATE LE VOSTRE LETTURE DI OTTOBRE?
DITEMI LA VOSTRA, SE VI VA! *_*

4 commenti:

  1. Io uccido e Niente di vero tranne gli occhi di Faletti, a me sono piaciuti molto!

    Un abbraccio e buon mese di novembre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io uccido sta piacendo anche a me!
      Un abbraccio a te :))

      Elimina
  2. Ciao! "La paranza dei bambini" è davvero un libro intenso, spero che ti piaccia!
    Forse la mia lettura migliore di ottobre è stata "La fabbrica delle stelle" di Savatteri :-)

    RispondiElimina
  3. Si, Silvia, sto "sperimentando quanto sia tosto il libro di Saviano!
    Cercherò la trama del libro che citi!!
    Ciao :)

    RispondiElimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...