lunedì 25 giugno 2018

IO, GLI ANNI '80/'90 E LE MIE ESTATI DAVANTI ALLA TV



Giorni fa ho risposto al tag "Le mie estati del passato" anticipandovi che avrei pubblicato qualcosa sempre a tema estivo con un occhio al passato, per la serie "50 sfumature di nostalgia" (nulla di deprimente, per carità).

Ecco, la prima categoria su cui mi soffermo oggi è quella del cinema; ad essere precisa, la maggior parte di questi film tv non mi risulta siano passati per il grande schermo ma direttamente per il piccolo, però personalmente li porto nel corazòn perché mi ricordano le mie estati passate, la mia infanzia/adolescenza.

Preciso che questi film li associo all'infanzia essenzialmente per due ragioni (non necessariamente entrambe presenti): 1. mi capitava di (ri)guardarli nel periodo estivo, che fosse di sera o, altrettanto, se non più, frequentemente, nel pomeriggio, quando l'ossessione compiti non c'era; 2. la storia stessa del film è ambientata nei mesi estivi.

Cominciamo dalla mia infanzia, appunto, quindi dai gloriosi Anni Ottanta, e da tre film di avventura - adatti a un pubblico molto giovane ma comunque carini anche per gli adulti - che amavo vedere e rivedere con mio fratello, nei caldi pomeriggi estivi.

Premessa: essendo io un po' ripetitiva, lo riscrivo nel caso non lo avessi già detto in passato (ehm... mi sa di averlo detto...): erano quelli gli anni (fine '80) in cui cominciai ad essere in fissa per un attore americano, allora anch'egli molto giovane: River Phoenix (1970-1993); fissa che si è forse addirittura accentuata dopo la sua morte prematura :-((  che gli ha conferito una sorta di aura leggendaria.

Il mio film preferito, che vede River nei panni di co-protagonista e che gli diede, ai tempi, molta popolarità, è STAND BY ME. RICORDO DI UN'ESTATE (tratto da un racconto di Stephen King, IL CORPO), diretto da Rob Reiner e che vede nel cast anche Will Wheaton, Corey Fieldman e Harry O'Connell (1986).

E' un film sull'amicizia, che ruota attorno a un'esperienza avventurosa vissuta, nell'arco di pochi giorni, da quattro adolescenti, diversissimi caratterialmente ma molto affiatati: Gordon, Chris, Teddy e Vern: i quattro partono, zainetto in spalla, alla ricerca del cadavere di un loro coetaneo, ritrovato morto nei pressi di una ferrovia.
A raccontarci ogni cosa è un Gordon ormai cresciuto, divenuto scrittore, che decide di parlare degli amici, dei fatti e delle emozioni provate in quell'estate del 1960, rimasta indelebile nella sua memoria.

E' un film fatto davvero bene, i giovani attori sono bravissimi, sanno essere tanto buffi, sboccati, quanto teneri; un'avventura che non manca, sul finale in particolare, di commuovere ed è pervasa da quel sapore nostalgico, tipico dell'adulto che guarda all'estate più bella della propria vita e non può fare a meno di emozionarsi.
La colonna sonora, che dà anche il titolo alla pellicola, è celebre ed è, per me, sempre piacevole da ascoltare e riascoltare >>>> QUI

Sono quei film cui sono proprio letteralmente affezionata: ancora adesso, se li danno in tv, non posso non guardarli! 


.
Explorers è un film di fantascienza del 1985, diretto da Joe Dante, con Ethan Hawke, River Phoenix e Jason Presson.Ben, Wolfgang e Darren sono tre distratti ragazzini appassionati di avventure spaziali. Per questa loro mania stanno svegli la notte a progettare viaggi intergalattici.
Sfruttando le loro conoscenze informatiche, i tre riescono a individuare e controllare una forza magnetica che, imbrigliata con l'ausilio di rottami di elettrodomestici, diventa una astronave.


Probabilmente in tanti lo riterranno un gilm mediocre, niente di eccezional,  e sarà sicuramente così, ma io ci sono affezionata *_* 
Stesso discorso per il divertente I GOONIES, diretto da Richard Donner, con Sean Astin, Josh Brolin, Jeff Cohen, Ke Huy Quan, Anne Ramsey, Corey Feldman, Martha Plimpton.
1985

Un gruppo di potenti sta comprando tutte le case del quartiere di Goon Docks con chiari intenti speculativi. Una banda di ragazzini del quartiere, i Goonies, cerca di opporsi, ma non sa neppure da che parte cominciare.
Poi, una sera, rovistando in soffitta, i ragazzi scoprono un'ingiallita mappa spagnola che contiene indicazioni precise su come trovare un antico tesoro. 
La piccola banda penetra così in uno chalet abbandonato e da qui in un labirinto di grotte. I ragazzi però non sanno che il luogo è la base operativa segreta di una banda di ladri capeggiata da "Mamma Fratelli" e dai due suoi violenti figli.



Un'attrice molto in voga negli Anni '80/'90, di cui ho avuto modo di vedere diverse interpretazioni, per lo più in commedie romantiche sentimentali: Molly Ringwald.
n. 1968

Ricordo in particolare questi tre film, che hanno allietato e zuccherato alcune ore pomeridiane - le più calde - davanti alla tv :-)


Un compleanno da ricordare (1984): Samantha resta di sasso quando vede che i suoi familiari, alle prese con i preparativi per il matrimonio della sorella, si sono completamente dimenticati della data del suo sedicesimo compleanno. Sconvolta dall'accaduto, sta già pensando di andarsene per sempre, quando si accorge che il ragazzo dei suoi sogni improvvisamente sembra dimostrare, per la prima volta, qualche attenzione nei suoi confronti.

Pretty in pink (Bella in rosa; 1986): Andie è una bella ragazza senza una lira, costretta a subire tutte le prevedibili umiliazioni da parte dei suoi ricchissimi compagni di scuola. Di lei s'innamora Duckie, studente anche lui e altrettanto povero. Le sue chance di conquistarla sono già scarse, ma diventano pari a zero il giorno che Andie si mette con Blane, bello, ricco e comprensivo...

Per gioco e per amore (1988): una coppia di studenti con grandi progetti per il futuro deve fare i conti con un bebé non previsto.

Sono commediole "cuore-amore", ripeto, le stesse che oggi scarto a priori solo nel leggere il titolo smielato e banale, ma di queste qua ho un dolce ricordo, chiaramente legato più a qualcosa di affettivo che all'oggettiva qualità del prodotto ;-)  A modo loro, con delicatezza, romanticismo e un pizzico di ironia, affrontavano con poche pretese i piccoli grandi tormenti e problemi adolescenzali; sono in genere dei cult per noi che siamo passati per quegli anni ^_-


Il prossimo film vede quale attore protagonista Christian Slater e per qualche tempo ho avuto il dubbio di essermelo inventato di sana pianta, perchè non riuscivo a trovarne traccia in web...; ricordavo grosso modo la trama, il cognome del protagonista (Petrie), avevo in mente anche dei flash relativi a certe scene ecc, ma mi era difficile trovare informazioni in merito (tanto più in italiano); finchè su filmtv ho visto che c'era la
.
scheda... *_*

Amore disperato (1989): tratto da una storia vera: l'amicizia tra un gruppo di adolescenti scorre tranquilla nella noiosa vita di una cittadina della Georgia. A incrinare il loro legame, una ragazza di città appena arrivata in paese: tutti, uno dopo l'altro, finiscono col perdere la testa per lei con le immaginabili comnseguenze.

Ricordo che mi commosse, era drammatico e mi sa che Slater qui era un po' schizzato (e già bravissimo)


Restiamo sul finire degli anni '80 e sul sentimentale, questa volta con un film di culto per quella generazione: Dirty Dancing, con l'indimenticabile Patrick Swayze e Jennifer Grey.

Indimenticabili vacanze del 1963 per la famiglia Houseman. 
1987
In particolare per la figlia Baby, che si lascia attrarre dai balli scatenati che si svolgono nell'albergo della East Coast in cui soggiornano. La coppia regina delle serate è quella formata da Johnny Castle e Penny Johnson, ballerini infaticabili. 
Baby diventa amica di Penny e si trova perfino a sostituirla sulla pista.

Forse i giovani di oggi potrebbero snobbare questo film romantico in cui un'adolescente illibata perdela verginità col maschio sexy di turno, ma a dispetto di tutto Dirty Dancing ha vinto l'Oscar e il  Golden Globes per la miglior canzone - (I've Had) The Time of My Life -.


Per ora mi vengono in mente questi ma ce ne saranno sicuramente altri che la mia memoria per ora si rifiuta di pescare altro dai cassetti, quindi ci accontentiamo :-D

Alla prossima!

4 commenti:

  1. Ciao Angela, dei film che hai citato ho visto solo Dirty Dancing: della mia infanzia ricordo "Mamma ho perso l'aereo", "Senti chi parla", "Beethoven"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senti chi parla,mamma ho perso l'aereo, è vero, li avevo dimenticati ;)

      Elimina
  2. A parte Amore disperato ed Explorer, che non conosco, recuperati tutti durante la mia infanzia. Condivido, però, anche quelli di Ariel. Immancabili accanto a Hocus Pocus, Matilda, Mrs. Doubtfire. ;)

    RispondiElimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...