lunedì 9 febbraio 2015

Anteprima. COLIBRI' di Kati Hiekkapelto, dal 25 febbraio



Buon pomeriggio e buon inizio settimana, cari lettori!

Come vanno le vostre letture?
Per quel che mi riguarda, procede la lettura di "Shikasta" mentre ho terminato "A nome tuo" di Covacich, che conto di recensire stasera.

Ma per adesso, ecco a voi un'anteprima... in giallo!

COLIBRI'
di Kati Hiekkapelto


Atmosphere libri
EUR 16,00 
pag 344

dal 25 febbraio in libreria 




«Un debutto eccezionalmente promettente!». Seura 


«Promettenti tenebre del Nord». Helsingin Sanomat 



«Qui c’è un autore che, con il suo primo romanzo poliziesco, surclassa gli svedesi. Läckberg & Co.

dovrebbero sentirsi goffi una volta che hanno avuto la possibilità di divorare la storia realistica, coinvolgente e di vitale attività di Anna Fekete, un investigatore criminale di una città costiera del nord finlandese». Viva

Kati Hiekkapelto è considerata il miglior giovane talento del romanzo criminale finlandese.


Trama

Anna Fekete è una giovane detective di origine ungaro-serba che svolge la sua professione in una cittadina costiera della Finlandia settentrionale. 
Le sue origini non le impediscono di essere a proprio agio con la cultura finlandese, ciononostante nel nuovo paese si sente un’estranea, forse soprattutto a se stessa. 
La situazione non è resa migliore dal collega con cui fa coppia: Esko è un uomo di mezza età che non si preoccupa affatto di nascondere i suoi pregiudizi razziali. 
Anna è entrata da poco in servizio e già si trova a dover condurre l’indagine per un omicidio che ha sconvolto l’intero paese. 
Una giovane donna viene uccisa mentre fa jogging e sul suo corpo viene ritrovato un ciondolo raffigurante la divinità azteca Huitzilopochtli. Il mito rammenta la sua prodigiosa nascita da una donna fecondata da piume di colibrì. 
Poco tempo dopo, si verifica un altro omicidio simile. 
Tutto lascia pensare a un serial killer. 
Riuscirà Anna a catturare il “Colibrì” prima che mieta altre vittime? 
C’è poi anche il caso di Dijar, una giovane donna curda che ha contattato la Polizia per paura di finire vittima di un delitto d’onore. Ma durante gli interrogatori la ragazza ritratta, ha paura di parlare, costringendo Anna a cercare altrove le prove di cui ha bisogno.

2 commenti:

  1. Ciao ^_^ sono una nuova follwer *_* adoro l'header del tuo blog e guardando ora i libri che leggi mi accorgo che ce ne sono tanti di cui ho sentito parlare e altri che voglio assolutamente leggere, anche se sono un po' diversi dal mio solito genere :)
    Darò una possibilità a questo libro quando avrò finito la mia pila che si sta alzando sempre di più di libri da leggere :D
    Io per ora ti saluto, comunque se ti andasse di passare da me mi farebbe molto piacere ^_^
    Un abbraccio e (scuola permettendo) a presto :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao grazie, sei molto gentile e sono contenta d averti tra i followers!
      sono passata da te :)

      non nominare le pile di libri hehe :))

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...