sabato 26 agosto 2017

Novità e anteprime da non perdere



Stavo dando una pigra occhiata su un paio di store online, quando la mia attenzione è stata attirata da queste pubblicazioni, di cui la prima già in libreria, le altre due in uscita; tutte, comunque, di autori di cui m son piaciuti precedenti romanzi.

Partiamo da un romanzo storico che fa parte di una serie (vedi QUI), di cui purtroppo ho letto soltanto il primo libro: "La figlia del boia" (RECENSIONE).


IL MAGO E LA FIGLIA DEL BOIA
di Oliver Pötzsch




Ed. Neri Pozza
trad. A. Patrelli
524 pp
Luglio 2017


Germania, 1666. Simon e Magdalena partecipano a un pellegrinaggio al santuario di Andechs in Baviera, dove ogni anno si svolge la festa delle Tre Ostie.
Jakob è rimasto a Schongau con i nipotini Peter e Paul e la moglie malata.
 Al loro arrivo al monastero, Simon e Magdalena si trovano immediatamente coinvolti in misteriosi avvenimenti, tra cui la morte non accidentale di un novizio e una epidemia inspiegabile che si diffonde tra i pellegrini. 
Quando viene ritrovato il cadavere di un altro novizio e il frate orologiaio scompare misteriosamente, i sospetti cadono sul frate farmacista, che è subito imprigionato e consegnato al tribunale regionale. 
Magdalena riesce a parlare con l'accusato e scopre così che si tratta di un carissimo amico di gioventù del padre. 
L'intervento di Jakob si rende perciò necessario.



Da settembre in libreria il prossimo romanzo (storico anch'esso), potente e pieno di atmosfera, di Hannah Kent,  di cui ho amato molto il primo, "Ho lasciato entrare la tempesta" (RECENSIONE).

Questo secondo libro tocca temi vicini al primo; infatti racconta lo scontro tra ragione e superstizione, ricreando, senza giudizi, un mondo che vive di leggi proprie, pericolosamente dominato dall’irrazionalità, dove le fate e gli elfi sono, per gli uomini, imperscrutabili compagni di viaggio. 


LA DONNA DEL BOSCO
di Hannah Kent



Ed. Piemme
408 pp
18.50 euro
USCITA
12 SETTEMBRE 2017
Irlanda, Contea di Kerry, 1825. 
Cosa è accaduto al piccolo Micheál, che a quattro anni non si muove più, colpito da una paralisi inspiegabile?
Una fatalità, una disgrazia, un dispetto delle fate, sortilegi e rapimenti ad opera di creature del bosco maligne e dispettose, storie di peccati e di punizioni?
Tra le strade polverose del piccolo paesino di campagna dove Nóra, sua nonna, cerca di tirarlo su, in un mondo dominato dalla superstizione e dalla paura più che da qualunque altra cosa, un bambino diverso come Micheál è un bambino che le fate hanno scelto per i loro scherzi cattivi. 
Le stesse fate che possono essere buone, malvagie, leggere o fatali a seconda del loro capriccio. 
Ma Nóra è decisa a salvare il suo nipotino: insieme a Mary, la ragazza che la aiuta a occuparsi di Micheál, l’unica a non provare repulsione per quella strana creatura, cercherà in tutti i modi di curarlo, confrontandosi con le inumane credenze popolari e i pregiudizi feroci della religione, e infine approdando a Nance, la donna del bosco. 
L’unica a essere in contatto con le creature che possono aver fatto del male a Micheál, sostituendolo con il “mostro” che è diventato adesso… 



E' un autore di cui ho letto "La casa buia" (RECENSIONE), un thriller articolato che solleva interrogativi morali; ora torna con un altro romanzo che, ancora una volta, non teme di addentrarsi nelle più profonde e torbide vicissitudini dei suoi personaggi.


OGNI NOSTRA CADUTA
di Dennis Lehane


Ed. Longanesi
USCITA:
28 AGOSTO 2017

Rachel Childs è diventata una giornalista di successo. 
Tormentata e imprevedibile, ha però ancora addosso il peso di un’ingombrante figura materna, insieme al mistero mai risolto sull’identità del padre. 
Ma ha raggiunto un equilibrio e la sua vita procede felicemente. Fino al crollo. A seguito di un’umiliante crisi di nervi, traumatizzata, si ritrova a vivere come una reclusa, abbandonata da tutti. 
È un evento inatteso in una sera di pioggia a stravolgere profondamente la visione che Rachel ha di se stessa, oltre che la sua vita privata. Un incontro con un uomo che torna dal suo passato e che l’aiuta a risollevarsi dal baratro in cui è prigioniera. Ma proprio quando si sente di nuovo sulla vetta, Rachel scopre di trovarsi in realtà sull’orlo di un precipizio ancora più spaventoso.
Attirata in una trama intessuta nell’inganno, Rachel dovrà trovare dentro di sé la forza per affrontare le sue più grandi paure e accettare verità che non avrebbe mai potuto immaginare…



Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...