martedì 27 dicembre 2016

Prossimi arrivi in libreria (gennaio 2017): LA LOCANDA DELL'ULTIMA SOLITUDINE di Alessandro Barbaglia // NESSUNO COME NOI di Luca Bianchini // UNA BAMBINA DI NOME IRIS GRACE di Arabella Carter-Johnson



Cari amici e lettori, rieccomiiiiii!!!
Felice di poter condividere con voi qualche anteprima he ha catturato il mio sguardo e siccome ho ricevuto un buono da spendere su LaFeltrinelli, comincio a dare un'occhiata per i prossimi acquisti ^_^

Una storia d'amore raccontata con ironia leggera, tra giochi linguistici, pennellate surreali e grande tenerezza.
Quattro ragazzi diversi tra loro in un viaggio alla scoperta di sè.
Una bambina speciale, piena di talento, nonostante il suo handicap.



LA LOCANDA DELL'ULTIMA SOLITUDINE
di Alessandro Barbaglia


Ed. Mondadori
168 pp
17 euro
USCITA
17 GENNAIO 2016
Libero e Viola si stanno cercando. Ancora non si conoscono, ma questo è solo un dettaglio.
Nel 2007 Libero ha prenotato un tavolo alla Locanda dell'Ultima Solitudine, per dieci anni dopo. Ed è certo che lì e solo lì, in quella locanda arroccata sul mare costruita col legno di una nave mancata, la sua vita cambierà.
L'importante è saper aspettare, ed essere certi che "se qualcosa nella vita non arriva è perché non l'hai aspettato abbastanza, non perché sia sbagliato aspettarlo".
Anche Viola aspetta: la forza di andarsene. Da anni scrive lettere al padre, che lui non legge perché tempo prima, senza che nessuno ne conosca la ragione, è scomparso, lasciandola sola con la madre a Bisogno, il loro paese.
Ed è a Bisogno, dove i fiori si scordano e da generazioni le donne della famiglia di Viola, che portano tutte un nome floreale, si tramandano il compito di accordarli, che lei comincia a sentire il peso di quell'assenza e la voglia di un nuovo orizzonte.





NESSUNO COME NOI
di Luca Bianchini


Ed.Mondadori
252 pp
18 euro
USCITA
10 GENNAIO 2017
Torino, 1987. Vincenzo, per gli amici Vince, aspirante paninaro e aspirante diciassettenne, è innamorato di Caterina, detta Cate, la sua compagna di banco di terza liceo, che invece si innamora di tutti tranne che di lui.
Senza rendersene conto, lei lo fa soffrire chiedendogli di continuo consigli amorosi sotto gli occhi perplessi di Spagna, la dark della scuola, capelli neri e lingua pungente.
In classe Vince, Cate e Spagna vengono chiamati "Tre cuori in affitto", come il terzetto inseparabile della loro sit-com preferita. L'equilibrio di questo allegro trio viene stravolto, in pieno anno scolastico, dall'arrivo di Romeo Fioravanti, bello, viziato e un po' arrogante, che è stato già bocciato un anno e rischia di perderne un altro.
Romeo sta per compiere diciotto anni, incarna il cliché degli anni Ottanta e crede di sapere tutto solo perché è di buona famiglia. Ma Vince e Cate, senza volerlo, metteranno in discussione le sue certezze.
A vigilare su di loro ci sarà sempre Betty Bottone, l'appassionata insegnante di italiano, che li sgrida in francese e fa esercizi di danza moderna mentre spiega Dante.
Anche lei cadrà nella trappola dell'adolescenza e inizierà un viaggio per il quale nessuno ti prepara mai abbastanza: quello dell'amore imprevisto, che fa battere il cuore anche quando "non dovrebbe".
In un liceo statale dove si incontrano i ricchi della collina e i meno privilegiati della periferia torinese, Vince, Cate, Romeo e Spagna partiranno per un viaggio alla scoperta di se stessi senza avere a disposizione un computer o uno smartphone che gli indichi la via, chiedendo, andando a sbattere, scrivendosi bigliettini e pregando un telefono fisso perché suoni quando sono a casa.
E, soprattutto, capendo quanto sia importante non avere paura delle proprie debolezze.

UNA BAMBINA DI NOME IRIS GRACE
di Arabella Carter-Johnson



Ed. Tea
352 pp
16.90 euro
USCITA
26 GENNAIO 2017
Iris Grace ha sei anni e le è stata diagnosticata una forma severa di autismo.
Non comunica con gli altri, alza appena lo sguardo quando i genitori le si avvicinano, un suo sorriso è una rarità. 
Sua madre Arabella tenta ogni strada per cercare di aprire un varco nel chiuso mondo della sua bambina. 
E proprio quando ogni sforzo sembra fallire, arriva in casa Thula, una gattina di pochi mesi di razza Maine Coon. 
L'intesa tra Iris e Thula è istantanea, evidente, miracolosa. La bambina comunica spontaneamente con la gatta e questo legame così particolare l'aiuta a sbocciare. 
Infatti insieme a Thula, che non si allontana mai da lei, ogni giorno Iris passa ore e ore a dipingere. 
Perché Iris è un'artista straordinaria, dotata di uno sguardo unico sulla natura e sulle cose più piccole che si traduce in una serie di quadri bellissimi, grazie ai quali il mondo conoscerà la sua storia incredibile...



2 commenti:

  1. Ciao Angela, mi ispira molto l'ultimo romanzo...
    Buona giornata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sicuramente sarà una storia ricca di emozioni!

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...