venerdì 3 marzo 2017

Curiosità letterarie: Alice Keppel, Vita Sackville e Violet Trefusis



Se c'è una cosa che apprezzo mentre leggo un libro, sono i riferimenti a fatti e personaggi storici, realmente accaduti/esistiti.

Nel romanzo "La ragazza nell'ombra" c'è un bel mix tra realtà ed immaginazione: uno dei personaggi principali (immaginario), Flora, ha avuto rapporti d'amicizia con altri reali, quali Beatrix Potter, Alice Keppel, il re Edoardo VII e Violet Trefusis.

In questo post vi parlerò brevementre di Alice, sua figlia Violet e dell'amica di quest'ultima, Vita Sackville-West: tre donne determinate, dalla forte personalità, che hanno lasciato a modo loro un segno negli anni in cui hanno vissuto (e non solo).


AVVERTENZA: NON CREDO CHE QUESTO POST POSSA ESSERE UNO SPOILER VERO E PROPRIO, MA PER "ECCESSO DI ZELO", CONSIGLIO A QUANTI HANNO INTENZIONE DI LEGGERE IL LIBRO DELLA RILEY E DESIDERANO SCOPRIRE OGNI PARTICOLARE DURANTE LA LETTURA, 
DI ASTENERSI DAL LEGGERE QUESTO POST ^_^

A QUANTI HANNO GIA' LETTO IL ROMANZO O NON SI FANNO PROBLEMI DI SORTA,
AUGURO "BUONA LETTURA"! ^_-



Violet Trefusis e Vita Sackville-West (questa nel libro è soltanto citata) nel libro sono adolescenti e già sentono una attrazione reciproca particolare, arricchita anche dalla comune passione per la poesia e la letteratura in generale; la loro relazione amorosa ha ispirato il romanzo di Virginia Woolf "Orlando".

Vita
Victoria Mary Sackville-West, Lady Nicolson, nota come Vita Sackville (1892 - 1962), è di frequente ricordata più che altro per le sue sfrenate relazioni: in quanto intima amica di Virginia Woolf, quale amante appassionata di Violet Trefusis, come moglie del parlamentare Harold Nikolson (entrambi erano attratti da persone dello stesso sesso e vissero il proprio matrimonio con.... molte libertà!!), ma raramente ci si ricorda della sua non irrilevante attività di romanziera.
Il suo poema The Land vinse l'Hawthornden Prize nel 1927.

Questa donna fu passionale, trasgressiva, sempre innamorata; ha avuto una vita movimentata, fatta di vacanze, travestimenti, gelosie, ricatti, e in particolare resta celebre la sua fuga in Francia con Violet, con i due mariti che inseguirono le fuggiasche su un minuscolo aeroplano.

La scrittrice Virginia Woolf e Vita si conobbero nel 1922, e la prima fece entrare l'altra nel gruppo di Bloomsbury, un gruppo artistico-letterario nato nel 1905 a Londra, i cui membri si riunivano in case private nel quartiere da cui prese il nome.

A lei dedicò Orlando (1928), in cui sono echi del loro amore, che durò poco tempo.

Ma  le passioni di Vita non erano solo sentimentali: ella amava anche praticare il giardinaggio, tanto che tenne una rubrica per anni sull’«Observer», pubblicata in Italia con il titolo Il giardino alla Sackville-West.
Le sue conoscenze hanno influenzato la pratica dell'arte inglese nella cura dei giardini in maniera profonda e col marito creò il Giardino del Castello di Sissinghurst, che oggi è proprietà del National Trust.

violet
Violet Trefusis (nata Keppel, 1894 – 1972), era la figlia primogenita di una delle più "affezionate amanti" del re Edoardo VII, Alice Keppel: la sorella minore Sonia è stata la nonna di Camilla Parker Bowles.

Nonostante appartenesse ad una famiglia nobile e sua madre fosse al centro dell''alta società londinese di inizio Novecento, sin da adolescente Violet  prende  le distanze dal mondo che la madre rappresenta, sentendosi una “zingara in un mondo di gentaglia perbene”. Fugge a Parigi.

Ha scritto romanzi, poesie, saggi critici, articoli, opere teatrali. 
Ma Violet è ricordata soprattutto per la relazione lesbica con la poetessa Vita ed entrambe ne parlano in alcune delle loro opere, così come in molte lettere e memorie del periodo, tra il 1912-1922.
Trefusis è stata fonte di ispirazione per molti scrittori e fu un personaggio fondamentale in alcuni romanzi. 


alice
Ma se Violet e la sua "amica speciale" Vita nel romanzo sono secondari, ad avere un ruolo preponderante è di certo la madre di Violet, Alice Keppel (1868 - 1947).
Sposò il marito George a 22 anni e restarono insieme per oltre 50 anni, cosa che però non impedì i tradimenti coniugali: il più famoso e chiacchierato - che però diede un'invidiabile notorierà ad Alice - è stato quello con il re d'Inghilterra, Edoardo VII, che l'adorava e le dava anche molto credito, viste le capacità diplomatiche e persuasive della donna, descritta da tutti come gentile, buona, "eccelleva nel rendere felici gli altri, assomigliava a un albero di Natale carico di regali per tutti" (disse di lei la figlia maggiore).

sissinghurst garden

sissinghurst giardino bianco
 vita sackville




Siti consultati per il post:

http://www.enciclopediadelledonne.it
https://it.wikipedia.org
http://thesevensistersseries.com
http://www.violettrefusis.com

4 commenti:

  1. Voglio assolitamente leggere questo romanzo!
    Un bacio

    Nuovo post sul mio blog!
    Se ti va ti aspetto da me!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una saga avvincente, la straconsiglio :-))

      Elimina
  2. Ciao Angela, è sempre bello imparare qualcosa in più attraverso la lettura dei romanzi e saper cogliere gli spunti che ci offrono per approfondire certi argomenti o personaggi... bel post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si,certi libri poi,più di altri magari, stimolano molta curiosità e voglia di sapere ;-)

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...