martedì 15 gennaio 2013

Aspetto.. LA CASA DI VELLUTO E DI CRISTALLO



Altra uscita che mi attira tantissimo!
Voi cosa ne pensate?

LA CASA DI VELLUTO E DI CRISTALLO
di Katherine Howe


Ed. Salanicollana Romanzo528 pp16.80 euroUSCITA  17 GENNAIO 2013 
"Una grande storia d'amore, destino e sacrificio all'ombra incombente della Prima guerra mondiale." Publishers Weekly 

"Katherine Howe, narratrice e storica di grande talento, ha creato l’affresco di un mondo in cui il lettore desidera rimanere, in sospeso, in compagnia dei personaggi che lo abitano, prima che tutto svanisca offuscato in una sfera di cristallo."    The New York Times 

"Una trama avvincente, ricca di colpi di scena. Un romanzo ipnotico e seducente in cui la protagonista, come l’eroina delle Figlie del libro perduto, si ritrova ad affrontare i segreti della propria famiglia."  Usa Today Review


Trama
The House of Velvet and Glass
cover
14 aprile 1912. Ellen Allston e sua figlia Eulah si godono i fasti dell’alta società in una sfarzosa sala da ballo del Titanic, ignare della tragedia che travolgerà i loro destini. Boston, tre anni dopo. Sibyl Allston partecipa alle sedute spiritiche tenute in casa di una veggente nel disperato tentativo di contattare la madre e la sorella scomparse. Rimasta l’unica donna in famiglia, ormai ‘troppo vecchia per sposarsi’, Sibyl indossa con riluttanza i panni di un’impeccabile padrona di casa, rassegnata a fare ciò che tutti si aspettano da lei. Mentre l’amicizia per il suo amico Ben si trasforma lentamente in qualcosa di diverso, in una fumeria di Chinatown Sibyl interroga una sfera divinatoria e vede cose sconvolgenti e misteriose. La poppa di una nave nella sfera di cristallo è il confine tra passato e futuro, tra sogno e realtà. Esplorando le sue nuove, inquietanti facoltà Sibyl inizia un viaggio in cerca di se stessa che la porta, sulle tracce della storia familiare, a imbattersi in un segreto da lungo tempo custodito...

L'autrice.
Katherine Howe, laureata in Storia a Harvard, è effettivamente la discendente di Elizabeth Howe ed Elizabeth Proctor, due donne che subirono il processo per stregoneria a Salem alla fine del diciassettesimo secolo. Le figlie del libro perduto ha ricevuto grandissimi consensi di pubblico e di critica, consigliato dai librai indipendenti americani e recensito entusiasticamente da centinaia di lettori.

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...