venerdì 18 gennaio 2013

Uscite Piemme per il 22 gennaio



Anche Piemme pubblica libri sempre a tema "Giornata della Memoria".

IL BAMBINO CON LA FIONDA
di Vanna De Angelis


Il bambino con la fionda
Ed. Piemme
Serie Voci
448 pp
18.50 euro
USCITA 22 GENNAIO 2013
Trama

Marek ha nove anni e sa che i grandi gli nascondono molte cose. Ogni tanto afferra brandelli di conversazione che gli consentono di affacciarsi per un istante sull’orrore che tutti li circonda. 
A Varsavia ci sono i nazisti, non si va più a scuola, la mamma è ebrea, ma nessuno lo sa. 
l padre, medico, diventa anche insegnante per le lezioni clandestine che Marek e altri bambini polacchi continuano a seguire. Quando l’uomo viene arrestato, perfino l’ultima parvenza di normalità crolla. E ben presto pure gli altri componenti della famiglia saranno presi di mira. 
Fino al terribile giorno in cui, durante l’ennesima deportazione dal ghetto ai campi di concentramento, la famiglia viene fatta uscire di casa e incolonnata. 
Chi tenta una protesta, viene freddato sul posto. Su ordine della mamma, nonostante le sue resistenze, durante il tragitto Marek scappa. 
Sarà lei, gli dice, a tornare a prenderlo. Per Marek è l’inizio di nuove peregrinazioni. Nel ghetto, i rimasti organizzano una sorta di disperata resistenza. 
Tutti, piccoli e grandi, partecipano a quelle che diventeranno le famose ventotto giornate di lotta. Marek avrebbe più volte la possibilità di allontanarsi, ma non vuole neppure sentirne parlare: sua madre non gli ha forse detto di restare lì? Altrimenti come farà a ritrovarlo?
Un bambino solo nel ghetto di Varsavia. Il gesto coraggioso di una madre. La lotta disperata per la libertà. E una promessa da mantenere a ogni costo.Una straordinaria storia vera, per non dimenticare.


l'AUTRICE.
VANNA DE ANGELIS, Narratrice, saggista e sceneggiatrice, ha pubblicato con successo saggi narrativi sui processi alle donne accusate di stregoneria e sull’amazzonato e numerosi romanzi storici. Vive a Milano
.

SEI MESI, SETTE GIORNI
di David T. Gillham


Sei mesi, sette giorni
Ed. Piemme
Collana Narrativa
Tradi. di
476 pp
19 euro
USCITA 22 GENNAIO 2013
Trama

È il 1943 e Sigrid Schröder lavora come stenografa in una Berlino abitata quasi esclusivamente da donne. Mentre il marito è al fronte, si barcamena tra coprifuoco e razionamenti, convive paziente con la suocera che la odia, e non batte ciglio di fronte alle crescenti brutalità del regime nazista. A tutti gli effetti una moglie ariana modello, se non fosse che, dietro questa facciata impassibile, si cela una Sigrid ben diversa. Una donna dalla doppia vita. 
Sigrid ama rifugiarsi nel buio di un cinema: unica via di fuga possibile dalla routine immutabile e dallo squallore della realtà. Ma anche l’unico modo che ha per rivivere un ricordo: quello di un uomo incontrato proprio in quel cinema e capace in poco più di sei mesi di farle riscoprire la passione, spenta da anni di matrimonio. 
Una passione cui la donna non aveva saputo rinunciare nemmeno quando aveva scoperto che l’amante era ebreo.
 Nemmeno quando l’aveva coinvolta in traffici illeciti.Ora lui è svanito apparentemente nel nulla, ma Sigrid non è più la stessa. 
La città delle donne
cover
Come se avesse finalmente aperto gli occhi di fronte all’orrore circostante. E quando viene a conoscenza di una rete clandestina di tedeschi che offrono rifugio agli ebrei, Sigrid capisce che non le è più concesso girarsi dall’altra parte. Dovrà decidere da che parte stare, in un mondo in cui il discrimine tra giusto e sbagliato è sempre più labile e in cui anche la scelta più banale di una persona comune può sancire la vita o la morte di molte altre.


L'autore.
DAVID R. GILLHAM si è laureato alla University of Southern California, dove ha seguito corsi di sceneggiatura e scrittura creativa. Trasferitosi poi a New York, ha lavorato per più di dieci anni nell’editoria libraria. Ora vive in Massachusetts con la famiglia. Sei mesi, sette giorni è il suo romanzo d’esordio, diventato un bestseller negli USA grazie al consenso unanime di pubblico e critica
.

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...