mercoledì 23 marzo 2016

Frammenti di "Rowd"



Un intenso momento tratto dalle primissime pagine del libro in lettura "Drow" di Simon Rowd.


"Pochi minuti e quello stesso istinto portò Logan a pronunciare ansimante la frase che la raggelò: «Dobbiamo lasciare il cesto.»Arline arrestò la corsa e sgranò gli occhi. Quelle parole risuonarono come un urlo straziante e le si attorcigliarono in pancia in una fitta pungente.«Non lo farò mai!» strillò con l'ultimo soffio di fiato che lo sforzo della corsa le aveva lasciato in gola. «Non mi priverò mai della cosa più importante della nostra vita.»Il respiro si fece affannoso e con una mano si asciugò le lacrime di sudore che le bagnavano il viso. «Non lascerò mai che...» E in quel preciso istante il tempo per Arline non ebbe più alcun senso. Il giorno, la notte, la vita, l'amore, in una frazione di secondo tutto svanì per lasciare spazio alla staticità di ciò che sarebbe stato, poi, solo eicordo.Logan udì lo sparo e si voltò di scatto, incrociò gli occhi violacei di Arline, quegli occhi che tante volte gli avevano dato la forza di andare avanti. Li vide spalancarsi in un lampo di sorpresa, terrore e rassegnazione e osservò la bocca contorcersi in una smorfia di dolore. Non seppe mai se fu per le parole che aveva pronunciato o per il proiettile che le aveva appena trafitto il cuore."

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...