venerdì 11 marzo 2016

Prossimi arrivi in libreria (15 - 22 marzo 2016)



Prossimi arrivi: thriller, romanzo storico, storie d'amore e di vita quotidiana.


  • LA VITA PERFETTA: dall’editore inglese de La ragazza del treno, un nuovo straordinario thriller psicologico che ha scalato tutte le classifiche. Un vero e proprio caso editoriale, definito «un romanzo speciale» dal New York Times, e in corso di traduzione in 30 paesi.
  • I GIORNI DELL'AMORE E DELLA GUERRA: attraverso le vicende di Caterina Sforza, Carla Maria Russo ci regala un affresco magistrale dell’Italia tardo-quattrocentesca, epoca di donne e uomini mai dimenticati: da Leonardo da Vinci a Ludovico Sforza, dai Borgia a Beatrice d’Este.
  • RUGGINE: la lenta e faticosa crescita della giovane protagonista, l’elaborazione del lutto, il conflitto interiore, l’ostinazione nel legarsi al padre in un rapporto simbiotico, e infine il suo ritrovare la fiducia negli altri.
  • MEGLIO SOFFRIRE CHE METTERE IN UN RIPOSTIGLIO IL CUORE: nel raccontarci la storia d'amore di Anna e Tommaso, Susanna Casciani racconta la storia di ognuno di noi.


LA VITA PERFETTA
di Renne Knight


Ed. Piemme
288 pp
19.50 euro
USCITA:
15 MARZO 2016
Trama

Catherine Ravenscroft non sa cosa sia il sonno. Da quando in casa sua è comparso quel libro, l’edizione scalcagnata di un romanzo intitolato Un perfetto sconosciuto, non riesce più a fare sonni tranquilli, né a vivere la vita di ogni giorno, la sua vita di film-maker di successo, con la sua bella famiglia composta da un marito innamorato e un figlio ormai grande.
Non ci riesce perché quel libro – anche se Catherine non sa chi l’abbia scritto, o come possa essere finito nella nuova casa dove lei e il marito hanno appena traslocato – racconta qualcosa che la riguarda molto da vicino.
Qualcosa che soltanto lei sa, e che ha nascosto a tutti, anche a suo marito.
Chi è l’autore di quel libro, e come fa a conoscere Catherine e a sapere cosa ha fatto un giorno di tanti anni fa, durante una vacanza al sole della Spagna? E che cosa vuole adesso da lei?
Catherine dovrà fare i conti con la paura, e – forse per la prima volta – con la verità. Perché anche le vite che ci sembrano più perfette nascondono dei segreti che possono distruggerle.







I GIORNI DELL'AMORE E DELLA GUERRA
di Carla Maria Russo

Ed. Piemme
432 pp
19 euro
USCITA:
15 MARZO 2016
Trama

1488. Caterina Sforza, vedova di Girolamo Riario, signora di Forlì e Imola, non è una donna come le altre. 
Lo sanno bene i grandi signori d’Italia, da Lorenzo Medici a Ludovico il Moro, al papa in persona, i quali ne cercano l’alleanza non solo per la posizione delle sue terre ma anche per l’ingegno di colei che le possiede. 
Nessuno può credere, quindi, ricordando Caterina, sola, dopo l’assassinio del marito, capace di sacrificare i suoi stessi figli per difendere la rocca di Ravaldino in cui si è asserragliata, che possa perdere forza e scaltrezza per colpa di un uomo. 
Proprio nei giorni della rischiosissima lotta contro i nemici che hanno ucciso Girolamo Riario, infatti, Caterina incontra un uomo capace di suscitare in lei una passione così impetuosa da distoglierla dai suoi doveri e dalla sua inflessibilità. 
Si chiama Giacomo Feo ed è uno stalliere, un individuo indegno di lei, del suo rango, anche solo del suo interesse. 
Ma la Tygre, fin da bambina, ha dimostrato a tutti di avere un carattere indomito e in quella storia clandestina e pericolosa si lascia condurre con lo stesso furore che l’ha sempre sostenuta in battaglia. 
Accecata dall’amore, non si rende conto che in molti tramano nell’ombra per privarla della reggenza sulla signoria di Forlì. Spetterà a Caterina scegliere tra la vita che crede di meritare e il ruolo per cui è nata. 
E non sarà una scelta facile.




RUGGINE
di Tiziana Magnaguagno


Ed. e.Elle
120 pp
11,50 euro
USCITA:
15 MARZO 2016
Trama

Liliana aveva undici anni quando sua madre è morta. 
Il padre, colonnello dell’esercito, è un uomo molto presente e vive un rapporto quasi simbiotico con la figlia, fino al giorno in cui la professoressa Marta Carneri compare nella loro vita. 
Lilli è ostinatamente gelosa, e per molto tempo impedirà categoricamente al padre di avere una sua vita, controllandogli il cellulare in maniera ossessiva, dettandogli orari di uscita e rientro a casa, e rifiutando qualsiasi rapporto con la sua nuova donna. Nemmeno il sostegno e i consigli dell’amico Beppe riescono a modificare l’atteggiamento di totale chiusura della ragazza. 
Il padre asseconda fin troppo le imposizioni della figlia ferita e preda di una rabbia cieca, contribuendo suo malgrado ad alimentare quel loro rapporto divenuto soffocante. 
La ruggine sembra aver completamente bloccato ogni possibilità di ampliare i meccanismi che regolano le relazioni fra i tre protagonisti. Solo il lento incedere del tempo e i piccoli, fondamentali gesti di apertura di Marta daranno modo a Lilli di superare il suo conflitto interiore, sanare la sua gelosia e ritrovare fiducia in chi le sta vicino. Riuscirà così a comprendere la positività del sentimento che lega il padre alla sua nuova compagna, ad accettarlo, a dare spazio a nuove possibilità. 



Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore
di Casciani Susanna

Ed. Mondadori
180 pp
15 euro
USCITA:
22 MARZO 2016
Trama

"C'erano una volta un ragazzo e una ragazza. C'erano una volta perché adesso non ci sono più. Un sabato mattina di fine aprile lui si sorprese a piangere davanti a lei. Non riusciva a parlare. Avrebbe voluto confessarle che era finita, ma sapeva che poi lei avrebbe iniziato a singhiozzare, e non ne sopportava nemmeno l'idea. Lei alzò lo sguardo dal suo libro come se avesse avvertito una forza nuova in casa, incontenibile, che l'avrebbe schiacciata contro il muro se non si fosse aggrappata a qualcosa, così si aggrappò al suo orgoglio, o a quello che ne rimaneva. Chiuse il libro, si alzò dal divano e si diresse verso di lui, si mise sulle punte e gli accarezzò la testa. Gli disse di stare tranquillo. Lui le faceva del male e lei lo consolava. Gli diede un bacio sulla guancia e uscì di casa senza voltarsi, per non essere costretta a dirgli addio. Quando, quasi tre ore dopo, tornò a casa, lui non c'era più. Sfinita, si addormentò su quello che era stato il loro letto. Più tardi, si svegliò di soprassalto e mise a fuoco nel buio quella parte di letto, così vuota, e avvertì un macigno sul petto che non la faceva respirare. Si rese conto di non essere pronta a lasciarlo andare. Si alzò per cercare un quaderno, come se improvvisamente fosse una questione di vita o di morte. Ne trovò uno. Conosceva le regole: non chiamarlo, non cercarlo, non seguirlo (!!!), non inviargli messaggi, bloccarlo su ogni social network, non giocarsi la dignità. Conosceva le regole, ma le stavano strette, perché stavolta, in quella storia, ci aveva creduto talmente tanto da sentirsi quasi adatta a un futuro felice. Per questo, per la prima volta in ventisette anni, decise di iniziare a tenere un diario segreto, che poi, a voler essere davvero sinceri, altro non era che un modo per continuare a parlare con lui." 




4 commenti:

  1. Ciao Angela, sembrano letture molto interessanti, soprattutto il primo!

    RispondiElimina
  2. Vero, a me interessa anche quello storico di Carla Maria russo,però dovrei leggere prima il precedente! :)

    RispondiElimina
  3. Io ho letto Ruggine. Molto intenso, lettura scorrevole e fluida e anche commovente. La copertina non gli rende il giusto merito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per aver detto la tua su Ruggine ;)

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...