lunedì 14 marzo 2016

Recensione: IL BLU E' UN COLORE CALDO di Julie Maroh (graphic novel)



Prosegue la mia Reading Challenge, e questa volta è il turno di una graphic novel, che solitamente non appartiene a quei generi che leggo abitualmente.
Non solo, ma ammetto di aver iniziato a leggere questo libretto senza leggere prima la sinossi, in quanto mi sono fatta attrarre dal titolo; quindi è stato un vero e proprio "appuntamento al buio".

N.B.: non ritengo ci siano spoiler.., ma per sicurezza evidenzio di nero quei particolari che potrebbero eventualmente costituire spoiler, quindi per non correre rischi... saltate le paroline evidenziate ;)


IL BLU E' UN COLORE CALDO
di Julie Maroh


Ed. Rizzoli
160 pp
16 euro
2013
La protagonista di questa storia sentimentale e drammatica è una giovane di nome Clementine, chiamata affettuosamente Clem dagli amici.
Purtroppo però conosciamo Clem quando è già morta e attraverso il suo diario impariamo qualcosa di lei, dei suo passato, delle sue paure, angosce, dei suoi amori.
Siamo nel 2008 e a leggere il suo diario per noi è Emma, la compagna di Clem.
La storia parte da diversi anni prima, dal 1994, quando Clem era solo un'adolescente che frequentava il terzo anno di liceo.

Clem è una ragazza riservata, ha un amico del cuore, Valentine, e va d'accordo con tutta la classe.
Un giorno viene corteggiata da un bel ragazzo ma qualcosa la frena e non riesce a lasciarsi andare proprio nei momenti "clou".
Come mai?

A turbare la ragazza è una fantasia sessuale che popola i suoi pensieri notturni, i suoi sogni più segreti, e queste fantasie hanno a che fare con una ragazza di cui non sa nulla ma che ha incontrato una sola volta nella propria vita, per caso, per strada.
Una ragazza dai capelli blu e l'aria accattivante.
Un solo sguardo tra due persone destinate a innamorarsi; le due poi si ritroveranno in un locale gay, una sera che Valentine (che è omosessuale) ha insistito per portarvi una sconsolata Clementine, e da quel secondo incontro pian piano nascerà una simpatia immediata e un affetto travolgente: una scossa destinata a far tremare le fondamenta di una vita banale, un'esplosione di colore che ravviva un mondo altrimenti grigio.

Clem è sconvolta dalle sensazioni nuove e forti che sente nel proprio cuore e che invadono la mente e il corpo; sente sempre più forte l'attrazione per questa Emma dai capelli e dagli occhi blu, ma cerca con tutta se stessa di soffocare questo turbinio dentro di sè, non riuscendo ad immaginare come potrebbe affrontare una propria eventuale omosessualità.

Ciò che turba e fa soffrire la ragazza, tanto da spingerla ad isolarsi, è la vergogna, l'umiliazione, la paura di rivelare "la propria natura" a chi le è vicino: genitori, amiche e compagni di classe.
Ma la prima persona che deve accettare questo dato di fatto è proprio lei stessa, e grazie all'atteggiamento comprensivo di Valentine e alla dolcezza di Emma, Clem riuscirà a far chiarezza nel proprio cuore e ad accettare il proprio modo di essere.
Le difficoltà esterne e il peso del pregiudizio e della condanna altrui non scompaiono da un giorno all'altro, tant'è che le due ragazze iniziano una relazione clandestina, che però dona loro sicurezza, amore, dolcezza e passione.

Clementine e Emma riusciranno a vivere il loro grande e sincero amore nonostante i problemi, le paure, gli sbagli, il giudizio e l'atteggiamento di negazione da parte dei genitori?

La storia contenuta in questa graphic novel affronta proprio il tema dell'omosessualità tra i giovani, con tutto ciò che vi è connesso: la scoperta di essere "diversi" da quello che si reputava "normale" in virtù dell'educazione e dei principi morali ricevuti; i turbamenti derivanti da questa sconvolgente scoperta su se stessi; il senso di colpa, la vergogna, la rabbia verso se stessi, la paura che gli altri lo sappiano e al contempo il desiderio di poter dire a tutti ciò che si è, senza essere costretti a fingere; il disprezzo da parte di chi credevi amico; la discriminazione cui vanno incontro gli omosessuali (ad es. relativamente al poter assistere il partner ammalato)...
Insomma, in poche pagine si affronta questo complesso (e attualissimo) argomento a tutto tondo e lo si fa con immagini realistiche, esplicite, che mostrano in modo chiaro gli stati d'animo dei personaggi, la gioia e le lacrime, raccontando come l'esistenza sia grigia e triste e non decolla fino a quando si è trattenuti dalle opinioni altrui, ma si colora solo in presenza dell'amore (l'unico colore, a parte il griio, è infatti il blu, che appartiene ad Emma, la quale rappresenta la vita vissuta appieno da Clem), ne viene fuori una storia piena di sentimento, che riesce a colpire l'interesse del lettore, appassionandolo alle vicende delle due protagoniste, fino ad un epilogo tragico e commovente.



obiettivo n.28. Una graphic novel

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...