lunedì 8 ottobre 2012

Recensione di LOVER REVEALED (SENSO) di J.R. Ward



Terminato il quarto capitolo della serie Black Dagger Brotherhood, LOVER REVEALED - Un amore violato o Senso, se volte dirlo "alla Rizzoli" (QUI per la scheda).

LOVER REVEALED. SENSO
di J.R. Ward

Rizzoli
Questo quarto appuntamento con i vampiri sexy e guerrieri della Ward ci racconta la storia d'amore e di passione tra l'umano (?) Butch O?Neal, altrimenti noto come lo sbirro, e la bellissima ed eterea vampira della aristocratica glymera, Marissa.
Che tra i due ci fosse un'attrazione era già chiaro ai tempi di Rhage e Mary, ma c'è voluto un po' perchè i due dessero spazio ai propri sentimenti l'uno per l'altra.
Ognuno di loro due era bloccato all'idea che l'altro non lo considerasse all'altezza; da parte della bella vampira, c'era sempre quel senso di inadeguatezza che i vampiri attorno a lei le hanno fatto sentire e pesare, per il fatto di essere stata respinta da Wrath, che le preferì l'attuale regina, Beth.
Per quanto riguarda Butch, un tipo un po' orso, sfiduciato verso la vita e l'amore, anche lui da sempre rifiutato dalla propria famiglia d'origine, in lui c'era la consapevolezza che, pur vivendo in casa coi fratelli della Confraternita, non era affatto uno di loro; mangiava cibo non suo, vestiva abiti non comprati da lui, passava il tempo a bere, fumare e far battute con i fratelli, ma al momento di uscir fuori a combattere contro i lesser, al fianco dei propri amici..., la sua umanità lo limitava, e lui restava sempre e comunque un ospite, un intruso nella Tana.
Un intruso nonostante tutti gli fossero affezionati; un intruso nonostante la forte amicizia con Vishous.
Ma ecco che la Ward dà a Butch la possibilità di riscatto!
E questa possibilità giunge inaspettata e nel peggiore dei modi; infatti, dopo essersi imbattuto nei lesser, viene da essi rapito e condotto nel loro rifugio, torturato affinché si lasci sfuggire più informazioni possibili sui fratelli; ma Butch è un tipo tosto e fedele!!
Proprio ora che ha trovato nella Confraternita la propria famiglia..., come potrebbe tradirla per cercare di salvarsi la pelle (cosa tra l'altro impossibile, visto che parliamo di omicidi seriali, quali sono i senz'anima)?

Ma il destino vuole che i lesser e il loro Capo, l'Omega, lo lascino in vita, ma solo dopo aver introdotto in Butch "il seme del Male": l'Omega mette nello stomaco dello sbirro qualcosa di sè, credendo che questo renderà O'Neal uno di loro e che gli porterà tanti vampiri da uccidere!
E' vero, in Butch qualcosa cambia: riconosce i lesser da lontano, lui stesso emana l'odore dolciastro di talco per neonati, ma c'è un particolare non indifferente: Butch, in presenza dei senz'anima - che pure lo riconoscono come "uno di loro" -, diventa per essi un'arma micidiale di distruzione...!

Non aggiungo altro sulla trama che, devo dire, questa volta ho trovato più complessa rispetto agli altri romanzi; eh sì, perché mentre nei precedenti, tolti i momenti in cui si verificava la conoscenza con la pollastrella di turno (fa eccezione un pochino la storia di Zsadist, del quale vengono narrate anche le drammatiche vicende passate) e in cui venivano raccontati di volata gli scontri con i lesser, la trama di per sè era più scontata e soprattutto era incentrata moltissimo sui momenti di sesso e passione tra i due amanti di turno; questa volta invece, avendo di fronte due esseri apparentemente di due mondi opposti e inconciliabili, che sanno di dover fondare la loro unione su qualcosa di più del sentimento e dell'attrazione fisica, per arrivare ad una loro reale unione, sotto tutti i punti di vista, la Ward ci farà passare per altre vie, che renderanno la narrazione più movimentata e vivace.
Tanto per cominciare, conosceremo una sympath bella tosta - che io, avendo letto l'8° volume, so in anticipo che incontreremo ancora ... -, Xhex, che fa la buttafuori nel locale di Rhevenge, fratello di Bella; seguiremo ancora la crescita di John, in attesa di vivere la transizione; vivremo le "ambigue" emozioni di Vishous, legato all'amico sbirro tanto da essere disposto a far di tutto per aiutarlo; ci saranno inoltre più scontri con i lesser, che diventeranno più presenti ed importanti che negli altri libri, a causa del loro "legame" con Butch; la stessa ed indefinibile Vergine Scriba farà le sue comparse ed agirà in modo più incisivo che in passato!
Del "destino" di Butch non dico nulla, ovviamente, rivelerei troppo...!

Par quanto la love story tra lui e Marissa non mi abbia coinvolto ed emozionata tantissimo (o perlomeno, non di più rispetto agli altri),  Lover revealed resta comunque un romanzo tipico della Confraternita, con bei momenti di passione e dolcezza, nonché quelli di lealtà ed affetto sincero che contraddistinguono i fratelli; inoltre, emerge l'importanza della famiglia, non solo a livello di "appartenenza di sangue" (cosa anch'essa rilevante) ma proprio di legami d'affetto: la famiglia come "luogo" in cui si può essere se stessi, in cui si trovano persone che ci vogliono bene e che ci saranno sempre per noi, per aiutarci, qualunque cosa accada.
Apprezzo il fatto che la Ward qui abbia evitato l'eccesso di erotismo che si legge negli altri volumi, forse perchè la femmina in questione era una vampira vergine e ingenua, da trattare con un riguardo maggiore che con le altre (?).
In conclusione, mi è piaciuto e lo consiglio agli appassionati del genere!

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...