martedì 3 dicembre 2013

Viaggiare leggendo.... A VOCE ALTA



Ieri vi ho postato la recensione di "A voce alta-The reader" e oggi, per la rubrica "Viaggiare leggendo", vedremo insieme i luoghi in cui la vicenda amorosa tra Michael e Hanna è ambientata.

Sin dalla prima pagina del romanzo, l'Autore ci riporta le vie in cui vivono Michael e Hanna: la Blumenstraße e la Bahnhofstraße.
Ahimè, non ci dice, però, in che città/paese ci si trova...
Su Wikipedia, ho trovato scritto che, quanto meno nel film, Hanna fa la bigliettaia a Neustadt e, cercando su Google Maps, esiste una via così chiamata..., ma ovviamente potrebbe non essere la località che aveva in mente Schlink (sempre che ne avesse in mente una specifica).

Neustadt, Bahnhofstraße

Questa è la stazione ferroviaria di Neustadt.

,

I due vanno a fare una "scampagnata" in biciclette, diretti verso alcune località: Wimpfen, Amorbach e Miltenberg.

La gita ebbe luogo nel periodo pasquale, quando nella piana del Reno - nell'Odenwald - sbocciano le forsizie.



Wimpfen è un comune tedesco di 6.872 abitanti, situato nel land del Baden-Württemberg.

wimpfen
cattedrale
Amorbach è un comune tedesco di 4.106 abitanti, situato nel land della Baviera.

amorbach


amorbach abbey
Miltenberg, soprannominata la “perla del Meno”, è un comune di 9.574 abitanti, situato nel land della Baviera.

.

,


,

L' Odenwald è il nome di un gruppo montuoso appartenente al rilievo centrale della Germania e situato negli stati dell'Assia, Baviera e Baden-Württemberg.

Ed ecco l'Odenwald.

,


.

Ed ecco invece la forsizia.

f

Termino con la triste località di Struhof. - SITO

Il 21 aprile 1941, nel luogo noto come «Struthof», i nazisti aprono un campo di concentramento, il KL*-Natzweiler.
Il campo centrale, l’unico campo di concentramento sul territorio francese, si trova in quella che allora era l’Alsazia annessa.
Luogo di lavoro a beneficio dell’industria della guerra nazista, il campo ospita altresì le sperimentazioni mediche dei professori nazisti dell’Università del Reich di Strasburgo.
Il 23 novembre 1944, gli Alleati scoprono il sito, evacuato dai nazisti dal mese di settembre. Per alcuni dei deportati dei campi annessi, il calvario si prolunga fino alla primavera 1945 con le marce della morte.

.

forno crematorio

stanza dove venivano realizzati l’autopsia dei cadaveri e
 gli esperimenti sulle persone nel campo di concentramento di Struthof,

Info e immagini prese dal web.

Altre fonti:   http://www.ilpost.it

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...