lunedì 24 marzo 2014

Recensione: IL PRINCIPE CASPIAN Le Cronache di Narnia di C.S. Lewis



Libro letto nel week end, che va ad aggiungersi ai miei propositi librosi del 2014:

IL PRINCIPE CASPIAN.
Le Cronache di Narnia
di C.S. Lewis


caspianLibro.jpg (20356 byte)
Ed. Mondadori
Trama

Per i quattro ragazzi Pevensie è ricominciata la scuola. Ma mentre si dirigono a essa, vengono chiamati a Narnia.

Trovano che sono passati più di mille anni da quando sono stati re e regine. Molta della vecchia magia è scomparsa perché quella terra è stata conquistata dai Telmarini. Gli antichi abitanti, gli animali parlanti e altre creature fantastiche, sono costretti a vivere nascosti.
I quattro ragazzi dovranno aiutare il principe Caspian a scacciare dal trono re Miraz, il sovrano dei Telmarini...
E il giovanissimo Caspian, l'erede al trono, scopre l'antico mondo di Narnia e decide di guidare la riscossa del popolo nascosto. Al suo fianco avrà anche i quattro ragazzi che un tempo erano stati saggi sovrani di Narnia. Ma la lotta non sarà facile...


,

Siamo al secondo libro della saga fantasy di Lewis * e qui ritroviamo i quattro fratelli Peter, Edmund, Susan e Lucy.
Sono diretti a scuola in una noiosa mattinata come tante.... ma quando sono in stazione una forza misteriosa li trasporta su un'isola.
Girovagando per cercar qualcosa da mangiare e per orientarsi e capire dove si trovino, i quattro si imbatteranno nelle rovine della perduta Narnia, dove essi hanno regnato anni e anni prima.
Eh sì, perchè a Narnia il tempo scorre diversamente che "sulla terra" e, se nella realtà è trascorso solo un anno da quando sono "rientrati" dall'armadio magico, nel mondo fantastico in cui sono (stati) Re e Regine, sono invece passati secoli e secoli.
Un tempo davvero lungo durante il quale tante cose sono mutate: un certo Miraz ha usurpato il loro trono e della splendida Narnia sembra non esserci più traccia: gli alberi e gli animali parlanti non ci sono più, il castello è un mucchio di macerie.

Ma come mai loro son tornati? Forse c'è bisogno dei quattro "figli di Adamo ed Eva" per risolvere questa triste situazione?
E Aslan, il grande, generoso e maestoso Re leone..., dov'è?
Verrà nuovamente in aiuto di Lucy e dei narniani?

In questo episodio conosceremo il principe Caspian, nipote del cattivo Miraz, che intende uccidere il giovanotto in quanto legittimo erede al trono; ma il suono di un antico corno appartenuto alla dolce Regina Susan di Narnia farà ritornare gli antichi regnanti e la battaglia per scalzare i Telmarini, capeggiati dal temibile falso sovrano, sarà inevitabile.

Ce la faranno i nostri eroi , coraggiosi e a volte titubanti, a ridare a Narnia i suoi simpatici e pittoreschi abitanti e a Caspian il suo trono?

Ritroviamo un coraggioso e razionale Peter, una timorosa Susan, un vivace e confusionario Edmund e la piccola Lucy, cui nessuno dà retta ma che avrà il privilegio di essere la prima a vedere il grande Aslan, lì dove nessun altro riesce a vederlo.
Aslan che incute timore e non paura; che guarisce le vecchine ammalate; che si dimostra paziente e generoso anche con i suoi detrattori.

Torniamo ad apprezzare lo stile e il linguaggio scorrevole di Lewis, adatti ad un pubblico di lettori giovanissimi,  l'atmosfera magica, affascinante, un mondo popolato da creature fantastiche, in cui si incontrano personaggi improbabili e si rivestono ruoli inimmaginabili, tanto amati e sognati da tutti i bambini; non mancano i risvolti "didattici", morali, ma sono piacevoli e sempre molto "tra le righe".

*seguo l'ordine di composizione dell'Autore

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...