giovedì 28 aprile 2016

Epigrafe da "La mossa del cavallo" (A. Camilleri)



Domattina pubblicherò sul blog la recensione del giallo "La mossa del cavallo" di Camilleri; intanto vi lascio l'epigrafe:


"Il cavallo è l'unico pezzo del gioco che può scavalcare gli altri. 
Si muove in un modo davvero speciale, disegnando una "L":  
prima di due caselle in orizzontale o in verticale, come una torre,
e poi di una casella a destra o a sinistra.
Un particolare da non dimenticare: un cavallo che muove da una casella nera
arriva sempre in una casella bianca.
Al contrario, un cavallo che muove da una casella bianca arriva
sempre in una casella nera.
Il cavallo può scavalcare qualunque pezzo".

A. Karpov, Il manuale degli scacchi

Il significato del termine epigrafe al quale mi rifaccio è quello dato dalla Treccani.it
"Iscrizione in fronte a un libro o scritto qualsiasi, per dedica o ricordo; più particolarm.,
citazione di un passo d’autore o di opera illustre che si pone in testa
a uno scritto per confermare con parole autorevoli quanto si sta per dire

ANCHE IL LIBRO CHE STATE LEGGENDO VOI 
HA UNA CITAZIONE INTRODUTTIVA O UNA BELLA DEDICA

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...