domenica 16 dicembre 2018

TAG: I MIEI NATALI DEL PASSATO



Cari lettori, siamo ormai nel pieno delle festività natalizie e, poiché mi piacciono molto i tag, approfitto con vero piacere nel rispondere al tag di Silvia di La nostra passione non muore ma cambia colore.






Ecco le regole:

1) Elencare tutto ciò che è stato un simbolo dei nostri Natali del passato, in base ai vari macroargomenti forniti;
2) Avvisare Moz dell’eventuale post realizzato, privatamente o con un commento al link: https://mikimoz.blogspot.com/2018/11/natali-da-bambini.html
3) Taggare cinque bloggers ed avvisarli.



GIOCHI


Ho sicuramente avuto molti giochi nel corso dell'infanzia, ma se ce n'è uno che associo al Natale è il gioco di società HOTEL, con cui ho sempre giocato con mio fratello e con chiunque (parenti o amici) si trovasse a trascorrere le festività con noi.
Tutt'ora che siamo cresciuti l'appuntamento con HOTEL è praticamente obbligatorio!!!


fonte



FUMETTI

E no..., in casa mia sono passati pochi fumetti, a dire il vero; però quei pochi che abbiamo comprato, erano tutti su Topolino.


fonte



FILM


Eh qui è facile e non devo fare sforzi mnestici: RITORNO AL FUTURO, tutta la trilogia; di solito, io, mio fratello e i nostri rispettivi coniugi mettiamo su il primo dvd sin dal pomeriggio di un giorno qualunque del periodo natalizio, e poi proseguiamo con gli altri due film, anticipando le battute del film - che ormai sappiamo a memoria -. E' un appuntamento fisso, proprio come HOTEL. 


fonte


TELEVISIONE


Anche qui è facile: non c'è Natale senza IL PICCOLO LORD, che in genere Rete4 ripropone ogni santo anno, e noi... ce lo guardiamo ovviamente!!





CANZONE

Beh, qui ho più di un titolo, sinceramente, ma se devo scegliere, dico LAST CHRISTMAS, portata al successo dai WHAM!, e che solitamente non manca di riempire strade, negozi, case...





CIBO

Ci sono piatti tipici del periodo di Natale, senza ombra di dubbio, e questo vale per ogni parte d'Italia e del mondo; ad es.; se c'è un piatto tipico del Natale sanseverese è di certo la ZUPPETTA che, a dispetto del nome, non è una zuppa, bensì una pietanza composta da fette di pane ("vecchio" di qualche giorno) bruschettato, bagnato con brodo di vitello e poi condito con carne, formaggi belli saporiti (mozzarella appassita, caciocavallo...), e questi tre ingredienti si alternano e formano degli strati; la zuppetta viene quindi cotta nel forno... e credo non ci sia un sanseverese (emigrati compresi) che non la mangi nel giorno di Natale.

E poi ci sono i dolci natalizi!!
Ad es. le mandorle col cioccolato, le cartellate, le chiacchiere col miele e i "cavicioni" (calzoni ripieni, noi in famiglia optiamo per la nutella, ma c'è che vi mette una "pasta di ceci" con mandorle o altre cose; "nei tempi antichi", li si farciva con il sanguinaccio... ( >_< )



fonte
fonte
cartellate



LUOGHI

Beh casa mia, ma ovviamente, allargandosi la famiglia, non sempre trascorriamo ancora le feste (Capodanno soprattutto) in casa dei miei, ma ci "spostiamo"  dai miei suoceri e può capitare di andare in Svizzera da mio fratello & fam.


LIBRI


Ecco se c'è un libro che assocerò al Natale per sempre è uno dei primi regali librosi che ho ricevuto da mia madre: IL DIARIO DI ANNA FRANK, e quando ci penso sento ancora lo stesso entusiasmo e la stessa felicità provata allora, che avevo 10 anni e me lo ritrovai sotto l'albero di Natale.





VIDEOGAMES

Non pervenuti.


LIFE


E' vero che il Natale per me è sinonimo di famiglia, ma con essa non intendo solo e soltanto i miei genitori e mio fratello, bensì anche alcuni parenti con i quali per molti anni abbiamo passato questi giorni di festa. Poi, come spesso accade, ci si allontana un po', le relazioni sociali si allargano e altre persone entrano a far parte della tua vita, però resta il ricordo di "Natali" e "Capodanni" passati in compagnia e allegria.



FOTO DI UN NATALE PASSATO





Ahimè non ho a portata di mano foto vecchie, quindi posto questa, che rappresenta il Natale 2017: è una splendida veduta dei posti in cui vive mio fratello con la famiglia, in Svizzera.
"...i posti sono semplicemente persone", canta Chiara Galiazzo: a prescindere da dove la vita ci porti nel corso degli anni, non si smette mai di riunirsi per trascorrere del tempo insieme ai propri cari, che sia in Italia o altrove.


4 commenti:

  1. Ciao Angela, bello leggere questo tag anche sul tuo blog! Sai che non conosco il gioco "Hotel"? Dalla foto, però, sembra divertente! Anche per me le feste di Natale sono sinonimo di "famiglia" e di fumetti ho sempre letto solo "Topolino", ma quando proporrò anch'io il tag sul mio blog scoprirai qualcosa in più dei miei Natali ;-)
    Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi tag fanno sì che ci conosciamo meglio! Verrò di certo a leggere le tue risposte :))

      Elimina
  2. Bello Angela, vedo che ciò che accomuna tutti noi è la famiglia, le leccornie del pranzo e Topolino. E vaiii. Buona domenica, di cuore.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, cose semplici ma che riscaldano un po' il cuore :)
      Buona domenica a te

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...