lunedì 31 dicembre 2018

Le mie letture più belle nel 2018



E fu così che il 2018 giunse al termine!
Manca solo qualche ora ed io mi accingo a tirare le somme di quest'anno in merito alle mie letture.
Quali libri mi sono entrati dentro al corazòn?
Ve lo racconto in questo post (QUI c'è il bilancio dei primi sei mesi dell'anno), ma prima lasciate che auguri a ciascuno di voi, lettori che passate di qua, un sereno e appagante 2019! Che il nuovo anno sia migliore del precedente, che vi porti cose belle, desideri realizzati... e piacevoli sorprese ^_^


Ma torniamo all'argomento libri.



NARRATIVA

Il piccolo orfano Momò mi ha intenerita e fatto sorridere con la storia della sua vita in LA VITA DAVANTI A SE' di R. Gary (4/5); finalmente ho conosciuto anch'io l'amicizia speciale tra Lila e Lenù raccontata con cura e passione da Elena Ferrante in L'AMICA GENIALE (4,7/5); L'ARMINUTA di D. Di Pietrantonio è una ragazza cui il destino ha donato due madri, entrambe incapaci di amarla in maniera matura (4,5/5); impariamo dai bambini ad affrontare col sorriso le prove della vita, ALICE NON LO SA (4/5); storie di tradimenti e dolore sono quelle presenti in VITE FRAGILI di E. Sabato (3/5).
Travolta dalla penna elegante e raffinata di Lo Cascio con il suo OGNI RICORDO UN FIORE (4/5) e, in maniera diversa, da quella apparentemente caotica e volutamente delirante di Spinazzi con LA ZANZARA MUTA (3/5); Muzzopappa è garanzia di divertimento e umorismo con DENTE PER DENTE (4,8/5), mentre Forster mi ha comunicato attraverso il suo MAURICE quei tormenti che probabilmente ha egli stesso vissuto in merito alla propria omosessualità e alla serena accettazione della stessa in seno alla società del suo tempo (3,5/5).
Si dice che la felicità stia nelle piccole cose e Francesco Piccolo ci descrive dei brevi MOMENTI DI TRASCURABILE FELICITA' che restano, a volte inspiegabilmente, impressi nella mente (3,5/5); Roberto Vecchioni col suo IL LIBRAIO DI SELINUNTE mi ha ricordato l'importanza delle parole e dei libri per custodire la memoria e l'identità di tutti e di ciascuno (3/5).
Una mamma ed una figlia che devono imparare a conoscersi e ad amarsi senza riserve e pregiudizi sono al centro dell'ultimo libro di Bianchini, SO CHE UN GIORNO TORNERAI (4,5/5).
Non può che scaturire FOLLIA da una relazione sentimentale torbida e malsana (3/5) e non se ne discosta poi tanto il medico protagonista de IL MORBO DI HAGGARD, perso nel ricordo di un amore perduto (3,5/5); LA CUSTODE DEL MIELE E DELLE API della Caboni si chiama Angelica e, benchè non sia più una ragazzina, deve imparare a non scappare più di fronte alle difficoltà (3,5/5).
Ritrovarsi sole dopo una separazione non è una passeggiata ma in noi non mancano le risorse per rinascere dalla ceneri della solitudine, LONTANA DA ME (3,8/5); CON LE PEGGIORI INTENZIONI di Piperno è il ritratto spregiudicato, umoristico e un tantino "rigurgitante" della famiglia ebreo-romana Sonnino (3/5).

È il protagonista che vince su tutti, perché mi ha divertita e commossa, è Momò di LA VITA DAVANTI A SE', dove tutto è tratteggiato in modo intrigante nella sua genuinità spiazzante: vince, ma non a mani basse perchè c'ho pensato e ha dovuto vedersela con Ferrante e Di Pietrantonio...


.

Libri letti in questa categoria: 17.



THRILLER (legal, psicologico)

Combattere le ingiustizie e difendere i diritti violati: questa è la missione di un buon avvocato e L'UOMO DELLA PIOGGIA l'ha capito fin troppo bene (4/5); traumi irrisolti e violenze fisiche e psichiche sono oggetto de LA SCONOSCIUTA di Kubica (3/5); come se la sa cavare lui, depistando indagini di persone misteriosamente scomparse e omicidi, non sa farlo nessun altro: è IL TALENTO DI MR RIPLEY (4/5). Tosta e professionale, un'ispettrice dà tutta se stessa per risolvere un caso, tra URLA NEL SILENZIO (4,5/5); uno scaltro serial killer sta seminando terrore attorno a Bolzano e sfidando l'astuzia dell'ex-poliziotto Kurt in QUEL CHE RESTA DEL PECCATO di M. Graziani (4/5).
,
Il genio, la suspense, l'adrenalina..., potrei continuare per ore, ma basta il nome: DONATO CARRISI, che mi ha stregata con L'UOMO DEL LABIRINTO (5/5), piazzandosi al primo posto tra le letture della categoria.


Libri letti in questa categoria: 6.




NOIR

Feroce e bellissima è LADY MAFIA, killer assetata di vendetta appartenente alla mafia foggiana (4,3/5);
,
determinata, ma dall'altra parte della barricata, è anche il commissario Rosa Lopez, impegnata nella letta al terrorismo islamico (5/5) ne LO STUPORE DELLA NOTTE che si becca il primo posto tra i noir, non senza essersela giocata con la malavita sarda di NESSUNO E' INTOCCABILE (4,8/5); un caso intricato di SUICIDI AL SORGERE DEL SOLE per l'intuitivo ed ironico per l'ex-commissario Vega (3,8/5); anche il Burma di Malèt ha a che fare con suicidi, omicidi e IL CADAVERE INGOMBRANTE in una Parigi truffaldina e sordida (3,5/5); come sa leggere Maigret nell'animo umano..., nessuno mai, e ce lo dimostra anche MAIGRET E IL PRODUTTORE DI VINO (3,8/5).


Libri letti in questa categoria: 6.




ROMANCE (contemporaneo e non)/YOUNG ADULT



.
Quando l'amicizia tra un uomo e una donna non riesce a restar tale e non può che sfociare in un amore travolgente: è ciò che accade ai protagonisti di E SE... OLTRE LA MASCHERA, TU di E. Ciccopiedi (4/5); la storia di due cuori feriti ed IMPERFETTI che si incontrano e grazie all'amore riescono a guarire (4/5).
Non sempre l'amore salva e lo sa bene la Catherine di CENERE SULLA BRUGHIERA di F. De Angelis (2,5/5); ma non possono dire altrettanto - fortunati loro - i protagonisti e anime gemelle di CON IL CUORE SPEZZATO (4,5/5); atmosfere romantiche senza drammi sono quelle di IN CIMA AL CUORE di Mia Mistràl (3,5/5); superare una violenza sessuale e tornare a vivere è ciò che deve fare la protagonista di ACQUA SPORCA di F. Persico (4/5), che vince in questa categoria.

Libri letti in questa categoria: 6.



RACCONTI

Faletti ha provato a trascinarmi negli incubi dei suoi personaggi in POCHI INUTILI NASCONDIGLI (3,5/5), mentre Murakami, con delicatezza, mi ha mostrato le insicurezze e il mal di vivere dei propri in TUTTI I FIGLI DI DIO DANZANO (4/5), convincendomi e suggestionandomi come solo gli autori dell'Est sanno fare; l'amore perso e ritrovato

 è al centro del breve ma intenso racconto di N. Levato in L'AMORE, QUANDO MUORE (3,5/5); abbiamo bisogno di recuperare lo sguardo innocente dell'infanzia per guardare il mondo e la vita, ci dice A. Tonoli in LA PICCOLA PARIGI (3,5/5); L'AMICO GENEROSO di A. Aschiarolo ci racconta una breve storia incentrata sulla capacità di sacrificarsi dei veri amici (3/5)


Libri letti in questa categoria: 5.




SAGGI

Illuminante la raccolta di pensieri e considerazioni educative di Maria Montessori in IL BAMBINO IN FAMIGLIA (4,5/5); poco utile per me ma sicuramente scorrevole e di facile comprensione  VENTUNO GIORNI PER RINASCERE di AA.VV.. Densa di particolari, nomi, avvenimenti storici legati alle Br e alla loro attività, con particolare riferimento agli anni '60/'70, è AIRONE 1. Retroscena di un'epoca di A. Cornacchia, che ho trovato eccessivamente lungo, ridondante; interessantissimi i capp relativi al caso Moro (2,5/5); RISORGIMENTO E CHIESE CRISTIANE di G. Tourn (3/5).


Libri letti in questa categoria: 4.



NARRATIVA PER RAGAZZI

Mi sono lasciata incantare dalla significativa storia di Olga di carta con al centro una

bambina, MISTERIOSA, che ci ricorda quanto crescere sia un'esperienza tanto affascinante quanto complicata (4,8/5); se solo smettessimo di giudicare senza conoscere davvero gli altri, i rapporti umani sarebbero meno complicati, ci insegna LA PICCOLA FADETTE di G. Sand (3,5/5); mai abbandonare i propri sogni, meglio combattere per realizzarli: così hanno fatto le eroine di STORIE DELLA BUONANOTTE PER BAMBINE RIBELLI #1 (4/5).


Libri letti in questa categoria: 3.




AUTOBIOGRAFIA/BIOGRAFIA

La difficile storia dello stupro subìto da Alce Sebold narrato tra le pagine di LUCKY (4,8/5); la vita e il regno de LA REGINA VITTORIA (3.5/5); intenso e di edificazione la storia di una giovane donna cristiana, in MORIRE A VENT'ANNI di Gotthold Beck (3,5/5)


Libri letti in questa categoria: 3.


OPERE TEATRALI

Di cosa è capace il cuore di una donna umiliata e ferita, assetata di vendetta? Fatevelo dire da Euripide e dalla sua MEDEA (4/5); ma anche la bella Elena shakespeariana di TUTTO E' BENE QUEL CHE FINISCE BENE ha le idee chiare, pur essendo decisamente meno pericolosa (3/5)

Libri letti in questa categoria: 2.


GIALLO

Ho sorriso e mi sono lasciata accogliere dal calore dell'amicizia di tre improvvisati detective con GATTA CI COVA. Mistero di Natale all'ombra delle Terme  di Maurizio Castellani (3,5/5), che mi ha portata anche a DAKAR presentandomi l'ex-commissario Luschi (3,5/5).

Libri letti in questa categoria: 2.



ROMANZO STORICO

,
Minuziosa e accurata la scrittura di Jessie Burton, che narra magistralmente una storia di avidità e tradimenti ne IL MINIATURISTA (4,5/5); romanzo di formazione ambientato nei difficilissimi anni della seconda guerra mondiale è RITROVARSI di Messina (4/5).


Libri letti in questa categoria: 2.






POESIE

Michele Vene utilizza il dialetto per parlarci della multiforme realtà sanseverese, che ritroviamo nei versi di SANZEVIRE E' SSEMB BBELLE (3,5/5); emozioni e sensazioni vivide ed intime sono quelle che Antonella Amato condivide con noi in LEI CIOE' IO (4/5).

Libri letti in questa categoria: 2.


MYSTERY/HORROR

In una Firenze dei nostri giorni oscura e misteriosa, il giovane Thomas deve combattere contro forze indefinite e sconosciute che vogliono ucciderlo, in RESPIRA CON ME di G. Morandi (4/5); il thriller incontra elementi horror in ORDO MORTIS di S. Conaci (3/5).


Libri letti in questa categoria: 2.




DISTOPIA

Che mondo sarebbe.... se alle donne fosse concesso di pronunciare non più di 100 parole al giorno (sicuramente noioso ^_^)? Lo ha immaginato e raccontato per noi Christina Dalcher in VOX (3,7/5).

Libri letti in questa categoria: 1.



CLASSICO

Si può essere docili e mansueti senza però mancare di carattere e forza d'animo: è il caso della protagonista austeniana di PERSUASIONE (4/5).

Libri letti in questa categoria: 1.




Libri letti da luglio a dicembre: 62.

Totale libri letti nel 2018: 105.
Totale pagine lette: 26.046





Riassumendo, sul mio personalissimo podio delle letture più belle del 2018,
si piazzano:

1. L'UOMO DEL LABIRINTO
2. APPUNTI DI MECCANICA CELESTE
3. LO STUPORE DELLA NOTTE


Altre letture che meritano assolutamente:

4. SALVARE LE OSSA di J. Ward
5. IL SIGNOR DIAVOLO di Pupi Avati

6. L'ARMINUTA di D. Di Pietrantonio
7. L'AMICA GENIALE di E. Ferrante
8. LA VITA DAVANTI A SE' di R. Gary
9. NESSUNO E' INTOCCABILE di T. Melis
10. IL MINIATURISTA 



Quali sono stati i vostri libri più belli in questo 2018?



8 commenti:

  1. Hai letto tantissimo, complimenti. Ti auguro un anno colmo di tutte le cose che ti fanno felice. Buon anno.
    sinforosa

    RispondiElimina
  2. Devo assolutamente leggere Pulixi e Gary!

    RispondiElimina
  3. Di Romain Gary ho letto quasi tutto. E ti consiglio (se non lo conosci) Educazione Europea, forse il suo capolavoro. Nel 2018 ho letto molto ma non ho ancora terminato la pagina in cui inserisco i libri letti.
    Uno dei più belli è "Un albero cresce a Brooklyn" di Betty Smith. Sono capitata per caso da te e ho trovato un luogo caloroso in cui mi farà piacere tornare. Ti seguirò volentieri. Parlare di libri è una delle mie grandi passioni. Buon anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariella, Grazie per le tue parole, sono di incoraggiamento!
      Grazie per il consiglio su Gary, lo seguirò!!
      UN ALBERO CRESCE A BROOKLYN è uno dei miei libri preferiti!!
      Mi farà piacere rileggerti! :))

      Elimina
  4. Caspita come sei stata brava nella quantità di letture.. mi segno La vita davanti a sè mi ispira parecchio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Merita, anzi ho intenzione di approfondire questo autore!!

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...