giovedì 31 luglio 2014

Cito e canto: RIDERS ON THE STORM



Frammento tratto da KAFKA SULLA SPIAGGIA (H. Murakami):

"Qualche volta il destino assomiglia a una tempesta di sabbia che muta incessantemente la direzione del percorso. Per evitarlo cambi l’andatura. E il vento cambia andatura, per seguirti meglio. Tu allora cambi di nuovo, e subito di nuovo il vento cambia per adattarsi al tuo passo. Questo si ripete infine volte, come una danza sinistra col dio della morte prima dell’alba. Perché quel vento non è qualcosa che è arrivato da lontano, indipendente da te. È qualcosa che hai dentro. Quel vento sei tu. Perciò l’unica cosa che puoi fare è entrarci, in quel vento, camminando dritto, e chiudendo forte gli occhi per non far entrare la sabbia. Attraversarlo, un passo dopo l’altro.(...) Poi, quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c’è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato. Sì, questo è il significato di quella tempesta di sabbia."

Doors


Riders on the storm 
Riders on the storm 
Into this house we're born 
Into this world we're thrown 
Like a dog without a bone 
And actor out on loan
Riders on the storm 

There's a killer on the road 
His brain is squirmin' like a toad 
Take a long holiday 
Let your children play 
If ya give this man a ride 
Sweet family will die 

Killer on the road, yeah

COVER 'BLACK CITY'



Le cover di oggi, che propongo alla vostra attenzione e al vostro "gusto estetico", sono quella della serie Young Adult "Black City" di Elizabeth Richards.

Vi piacciono?
A me molto, per i colori e per quella sensazione di "leggerezza"!!


12568505
# 1

16148491
# 2
12568641
# 3

Recensione "Valerie Sweets - Parte II: I supereroi non esistono" di Manuel Marchetti



E finalmente posto una recensione!
Mi mancavano, cavoli!
E' che purtroppo le letture sono un po' rallentate e non riuscivo a finire nessuno dei libri iniziati!!

Ma forse sto per riprendere il ritmo..... ^_^

Il libro di cui oggi vi dirò la mia è il secondo di una trilogia paranormal fantasy molto molto carina, pubblicata da Nativi Digitali Edizioni e avente come protagonista la poliziotta Valerie Sweets, che abbiamo già incontrato nel primo libro, recensito qui su Chicchi: "Valerie Sweets - La gente mi chiede perchè bevo".


N.B. INEVITABILI SPOILER RELATIVI AL PRIMO LIBRO!!


"Valerie Sweets - Parte II: I supereroi non esistono"
di Manuel Marchetti

Editore: Nativi Digitali Edizioni

Data di uscita: 30 maggio 2014

Genere: Urban Fantasy, Avventura, Horror
Collana: NSF (Non solo Fantasy)
Prezzo: 1.99€
Sinossi

Valerie Sweets credeva che fosse finita. Credeva che impedire l’invasione del proprio pianeta da parte di una creatura demoniaca fosse abbastanza, che tutto quello che aveva passato sarebbe, forse, stato dimenticato.
A fatica, ma ci sarebbe riuscita, aiutata ovviamente da grandi dosi di whiskey.
Di quanto si sbagliava, però, non poteva immaginarlo. Perché mettere i bastoni fra le ruote ad un demone potente e pericoloso non è salutare, specialmente quando lo stesso decide di trascinarla nel suo mondo per presentarle il conto da pagare…
Se non vi sono bastate le pallottole e le imprecazioni della prima parte "La gente mi chiede perché bevo", con "I supereroi non esistono" troverete pane per i vostri denti!
Ci saranno combattimenti all'ultimo sangue, fughe disperate, poteri sovrannaturali e tutte le assurdità di un mondo nuovo, accompagnati dalla giusta dose di ironia, sarcasmo e... whiskey.
Che ci volete fare, Valerie Sweets è fatta così!



recensione

Riprendono le avventure della tenente poliziotta tosta e, allo stesso tempo, insicura e con le proprie fragilità, che abbiamo conosciuto nel primo libro, attaccata troppo spesso alla bottiglia di whiskey per far fronte alla malvagità e alla perversione che purtroppo dominano nella società.
Ma il guaio è che la realtà e la vita terrestre si sono incrociate con il paranormale e la povera Valerie ha dovuto tirar fuori tutto il coraggio che ha, e anche quello che non ha, per affrontare una schiera di soggetti demoniaci capeggiati dal terribile e potente demone Asterion, il cui obiettivo, già nel primo libro, è quello di aprirsi un varco per passare dalla sua dimensione a quella terrestre, e poter man mano invaderla e dominarla.
Ma i malefici progetti del demone, nonostante abbiano causato molte, troppe morti - gettando nello sconforto e nella frustrazione la povera Valerie -, hanno trovato un intoppo...., un ostacolo di nome Valerie Sweets, appunto!!

Ed infatti, la povera sbirra si ritroverà suo malgrado ad essere al centro dell'interesse di Asterion, fatto che implicherà l'entrata  di lei nella dimensione in cui vive lui con altri esseri mostruosi e demoniaci.

Perseguitata prima da incubi e allucinazioni a causa delle decisioni prese in passato che, pur avendo impedito l'accesso ad Asterion nel mondo umano, non hanno però evitato la tragica e cruenta morte di tanti innocenti, e poi dagli scagnozzi di Asterion stesso - in primis un certo Mordecai, servo devoto del demone e pronto a tutto pur di portare Valerie dal proprio capo, perchè si vendichi per aver mandato a monte i suoi piani -, la nostra sfortunata poliziotta sarà costretta a cercare di sopravvivere in un mondo alternativo, abitato da esseri strani e dall'aspetto non proprio rassicurante e dalle intenzioni non sempre pacifiche, e questo la porterà ancora una volta ad usare tutto il sangue freddo di cui dispone, tutto il coraggio, l'incoscienza, l'agilità necessarie per non soccombere davanti a chi di lei vuol farla fuori senza scrupoli.

Chi l'aiuterà in questa incredibile esperienze fatta di battaglie, sangue, fughe improvvisate, attacchi da ogni parte e superpoteri da esercitare, pericolo di morte a ogni angolo?

Dov'è finita la sua amica Lyra, che è forse l'unica a poterla aiutare a restar viva e, perchè no?, anche a tornare a Cold Hill?

Ma soprattutto, si può avere una bottiglia di whiskey, per favore, visti i pericoli da affrontare all'ordine del giorno, e che si vivono meglio con un po'di alcool nelle vene???


 E' sempre lei, Valerie: spesso cinica, sarcastica, dura, senza peli sulla lingua, pratica...., ma è pur sempre un essere umano e le debolezze non l'abbandonano, anzi ritroviamo la poca stima che ha di sè (tutti le ripetono che è speciale... ma lei proprio non capisce in cosa consista questo essere speciale!!), il suo non voler metter fuori a tutti i costi un coraggio che non sente di avere, tanto meno di fronte a situazioni che di umano non hanno nulla e che la colgono "impreparata" e sfornita delle armi giuste.
Insomma, tutti la vogliono eleggere a supereroina...
Ma cosa vorrà dire essere un supereroe???

«Mi stai forse dicendo che sono una supereroina?» Lei scosse la testa.
«No Valerie, perché i supereroi non esistono. Tu sì invece.» Alzai gli occhi incrociando
quelli della mia amica dai capelli blu: quella frase mi lasciò senza parole, facendo calare il silenzio tra noi due, mentre la televisione stava trasmettendo una pubblicità di merendine. «Però, al contrario dei supereroi, esistono persone speciali. Quelle sì che ci sono, dotate di un’intelligenza fuori dal comune, che riescono ad improvvisare nelle situazioni critiche, che non si perdono mai d’animo. Queste persone hanno anche un grande cuore e non hanno paura di sacrificarsi per gli altri. Questi sono i veri supereroi, e non hanno bisogno di uno stupido costume colorato per fare quello che fanno.»

E la sorte (o chi per essa) ha deciso per lei e alla nostra sbirra non resta che accettare il mondo in cui ormai si trova, riconoscendone tanto gli amici sui cui contare quanto i nemici cui tener testa.

Azione e avventura si susseguono come nel primo libro, riviviamo la stessa dinamicità, il ritmo serrato, dialoghi efficaci, spesso concitati (le battaglie all'ultimo sangue sono frequenti, c'è poco da fare i pigri!), la presenza di svariati personaggi che vanno a rendere la storia sempre più complessa ed interessante, che si adatta a pennello alla simpatica e bizzarra protagonista.

Il mio parere anche sul secondo romanzo della serie di Manuel Marchetti è assolutamente positivo, mi piace il suo modo di scrivere, le ambientazioni, l'originalità, i personaggi, il ritmo della narrazione...., insomma non posso che consigliarvelo!! 

Aspettando "Niente è come te"...: "L'amore all'improvviso", un racconto di Sara Rattaro



Come potete vedere nella colonna di destra del blog, il 4 settembre in libreria arriverà un altro romanzo della brava autrice italiana Sara Rattaro: "Niente è come te".
Aspettando questa sua nuova uscita, potete leggere un racconto che l'autrice "dona" ai suoi lettori, scaricabile gratuitamente.
Un piccola storia in cui emerge la capacità della Rattaro di presentare vicende personali non lontane da chi legge, dalla quotidianità di tanti di noi, narrate sempre con delicatezza, quasi sussurrate, che giungono al lettore come delle commoventi confessioni.


,
"L'amore all'improvviso" è un racconto che narra l'amore finito di una donna ormai oltre i 40 anni, Gloria, che è stata lasciata dal compagno, dopo una vita accanto a lui trascorsa a compiacerlo, anche se questo significava calpestare se stessa e la propria autostima, il proprio corpo, il rispetto per la propria persona e la propria fisicità.
Gloria è una donna fragile, che per amore è disposta a fare sacrifici.
Pur di sentirsi bella..., non per se stessa, ma per lui, per un uomo concentrato solo sulle apparenze, sul fattore estetico, e che le insegnerà che

In nome dell’amore si possono fare le cose più stupide e crudeli. È per questo che l’amore spesso è solo una bella trappola.

Ma l'amore può giungere all'improvviso...., per caso, quando credevi che ormai non ci fosse più posto per la felicità perchè il vuoto lasciato da una porta che sbatte e si chiude definitivamente in un giorno d'autunno, ha fatto troppo rumore, ha creato troppo dolore.... e riprendersi è difficile.
Eppure...

Non importa come ci sei arrivato, quale percorso hai compiuto o se ne sei soddisfatto. Quando la vita ti lancia una palla buona, puoi solo cercare di buttarla dentro.

mercoledì 30 luglio 2014

Citazione d'Autore



Citazione d'apertura di un libro presto in lettura, "GiroDiVita" di Alessio Rega.

"Cerca di vivere in modo interessante perchè
guarda che questo viaggio finisce a una velocità prodigiosa"

A. De Carlo, Di noi tre

Il significato della parola EPIGRAFE al quale mi riferisco è questo:
Iscrizione in fronte a un libro o scritto qualsiasi, per dedica o ricordo;
più particolarm., citazione di un passo d’autore o di opera illustre
che si pone in testa a uno scritto per confermare con parole autorevoli quanto si sta per dire.
 (Treccani)

Frammenti letterari



Frammento tratto da "La libreria del buon romanzo" di Laurence Cossè

,

"Vogliamo libri splendidi che ci tuffino nello splendore del reale e li' ci tengano avvinti;libri che ci provino come l'amore sia all'opera nel mondo accanto al male e totalmente contro di lui, anche se talvolta non si capisce, e che lo sia sempre, tanto quanto il dolore lacererà' sempre i nostri cuori. Vogliamo buoni romanzi.
Vogliamo libri che non ignorino niente della tragedia ama, niente delle meraviglie quotidiane, libri che ci facciano tornare l'aria nei polmoni.
E se anche ne uscisse uno ogni dieci..."


La Rowlings torna con IL BACO DA SETA sotto pseudonimo (Robert Galbraith)



E ci riprova, la mamma di Harry Potter e scrive, sotto lo stesso pseudonimo con la quale ha pubblicato "Il richiamo del cuculo", il suo secondo romanzo....

IL BACO DA SETA
di Robert Galbraith


Il baco da seta
Ed. Salani
560 pp
16,50 euro
USCITA  9 OTTOBRE
2014

Il nuovo giallo scritto da J.K. Rowling con lo pseudonimo di Robert Galbraith dopo il successo de Il richiamo del cuculo.

Trama

Quando lo scrittore Owen Quine scompare, sua moglie assume l’investigatore privato Cormoran Strike. Sulle prime crede che suo marito se ne sia andato per qualche giorno di sua volontà, come ha già fatto in passato, e vuole che Strike lo ritrovi e lo riporti a casa. 
Ma con il procedere dell’indagine di Strike appare chiaro che dietro la scomparsa di Quine c’è molto più di quanto sua moglie sospetti. 
Lo scrittore ha appena terminato un manoscritto pieno di ritratti al vetriolo di quasi tutte le persone che conosce. Se fosse pubblicato, il libro rovinerebbe molte vite: perciò sono in tanti a voler zittire lo scrittore. 
E quando Quine viene ritrovato morto, brutalmente assassinato in circostanze bizzarre, Strike si trova in una corsa contro il tempo per capire il movente di un assassino spietato, diverso da tutti quelli che ha incontrato finora... 

Appassionante e ricco di colpi di scena, Il baco da seta è il secondo romanzo della serie che ha per protagonisti Cormoran Strike e la sua assistente, la giovane e determinata Robin Ellacott.

LEGGI E TI TORNA IL SORRISO!!


Su Caffeinamagazine ho trovato questa breve e simpatica lista:

I 5 LIBRI CHE TI FANNO TORNARE IL SORRISO

Alla fine andrà tutto bene (e se non va bene... non è ancora la fine)
.
Alla fine andrà tutto bene (e se non va bene… non è ancora la fine) di Raquel Martos

Sei settimane di silenzio forzato. Un incubo, per chi come Carla Díaz non sa tacere un secondo, essendo una presentatrice radiofonica. Aiutata da whatsapp, email e bigliettini e armata di una buona dose di inventiva e di autoironia, Carla scoprirà di saper comunicare come non aveva mai fatto prima.
La ricetta del vero amore
,

La ricetta del vero amore di Nicolas Barreau 

Primo amore: gioia e dolore. Palpitazione e nevrosi. Ansia e farfalle nello stomaco. Ispirazione ed eternità. Tutto in questo libro che contiene pure un bel po’ di ricette. 
Anche di pozioni, tra le quali anche L’élixir d’amour éternel.
L’elisir d’amore eterno. Possibile?


Niente di serio
,
Niente di serio di P.G. Wodehouse 

Un’oasi di pace dove un gruppo di gentiluomini sensibili si rifugia per sfuggire al lavoro e agli assilli di mogli e fidanzate. 
Il luogo ideale dove dedicarsi ai passatempi che rendono la vita degna di essere vissuta: un drink, un sigaro, una gara di freccette. 
In questo paradiso non mancano certo conversazione tra spiriti affini e racconti memorabili di spassose avventure.
Ninja in ufficio - Berge Lars
.

Ninja in ufficio di Lars Berge 

Come campare facendo finta di lavorare?
Come sfuggire a una promozione per non avere ulteriori carichi di lavoro? Semplice, diventando un ninja in ufficio!
Figuracce
.

Figuracce di autori vari

Durante una cena estiva, dopo aver bevuto un po’, otto scrittori cominciano a confessarsi le peggiori figuracce della loro vita. Poi Niccolò Ammaniti pensa: facciamone un libro. Detto, fatto. Gli autori: Niccolò Ammaniti, Diego De Silva, Paolo Giordano, Antonio Pascale, Francesco Piccolo, Christian Raimo, Elena Stancanelli, Emanuele Trevi.



AVETE LETTO QUESTI 5 LIBRI E SIETE D'ACCORDO CHE VADANO INSERITI IN QUESTA LISTA?

Io, ammetto, non li ho letti ma avrei aggiunto anche qualcosa della Kinsella o autori/autrici simili!! :=)

martedì 29 luglio 2014

Viaggiare leggendo a Delft, con Vermeer



,

Il viaggetto virtuale di oggi prenderà spunto da un romanzo che ho letto e recensito non molto tempo fa: "La ragazza con l'orecchino di perla" di Tracy Chevalier.

La ragazza con l'orecchino di perla
clicca sulla cover
per leggere la
mia recensione

Siamo nel XVII sec., a Delft.

.
Città natale di Vermeer, Delft è una vera perla di bellezza situata nella parte sudoccidentale del paese, tra L'Aia e Rotterdam. 
Il suo nome deriva dal termine olandese per indicare l'attività di scavo, un'immagine che le si addice alla perfezione considerato che i numerosi canali che delineano il panorama urbano sono una delle sue principali attrattive. 
Altri luoghi di interesse artistico sono rappresentati dalla Chiesa Vecchia e dalla Chiesa Nuova, rispettivamente del XIII e del XV secolo, e da Prinsenhof, un tempo residenza di Guglielmo d'Orange e oggi sede di un museo. Delft è stata a lungo un centro di produzione di finissima ceramica e oggi si possono ammirare dei meravigliosi esempi di tecnica pittorica eseguita a mano presso il museo Koninklijke Porceleyne Fles.

(TripAdvisor)

canale di Delft

Viene menzionata nel libro la "Nuova Chiesa" (Nieuwe Kerk), la chiesa riformata frequentata, nella finzione narrativa, dalla famiglia della protagonista.

nuova chiesa


L'artista ha lavorato in una stanza tra la Langendijk Oude e Molenpoort.

ON MY WISHLIST!!



Libri finiti in WL, di cui uno è di recentissima pubblicazione.

Come sempre vi domando: lo avete letto? Se sì, me lo consigliate?
Se no, attirano anche voi?

LA BIBLIOTECA DEI LIBRI PROIBITI
di John Harding


Ed.Garzanti
Trad. S. Beretta
266 pp
9,90 euro

Trama

Sono solo una bambina.
Qui non potrei entrare.
Per questo devo dire le bugie.
Per questo mi restano solo i libri.


New England, 1891. È notte fonda nell'antica dimora di Blithe House. Per Florence, giovane orfana di dodici anni, è finalmente giunto il momento che aspetta con ansia. 
Attenta a non far rumore, sale le scale ed entra nella vecchia biblioteca. Nella grande stanza abitata dalla polvere e dall'abbandono ci sono gli unici amici che le tengano davvero compagnia, i libri. 
Libri proibiti per lei che non potrebbe nemmeno toccarli: da sempre le è vietato leggere. Così le ha imposto lo zio che l'ha allevata insieme al fratellino Giles.
Ma Florence è furba e determinata e ha imparato a leggere da sola. Ha intuito che nei libri è racchiusa la strada per la libertà. 
Perché proprio in quella biblioteca, tra i vecchi volumi di Sir Walter Scott, Jane Austen, Charles Dickens, George Eliot e Shakespeare, si nasconde un segreto che affonda le radici in un passato legato a doppio filo alla morte dei suoi genitori.
Una terribile verità che, notte dopo notte, getta ombre sempre più inquietanti sulla vita di tutti…

L'autore.
John Harding è nato nel 1951 nella regione di Ely, nell'Est dell'Inghilterra, e ha studiato a Oxford. Ha lavorato dapprima come giornalista, poi come editor, prima di diventare uno scrittore. Vive a Richmond con la moglie e i due figli. Con Garzanti ha pubblicato il bestseller La biblioteca dei libri proibiti
.

COSA VUOI DI PIU' DALLA VITA?
di Mike Greenberg


Ed. Mondadori
17 euro
Luglio 2014
Trama

Brooke, Samantha e Katherine non avrebbero mai potuto immaginare come e perché un giorno si sarebbero incontrate. 
Ma la vita è così, non sai mai cosa ti può riservare. 
Brooke è felicemente sposata da quindici anni con Scott, che ha conosciuto ai tempi del college, ed è madre di due splendidi gemelli. 
Il suo è un matrimonio ancora pieno di scintille e per tenere ancor più vivo l'interesse del marito decide di regalargli a sorpresa - perché no? - per il suo quarantesimo compleanno delle foto in cui posa nuda per lui. Samantha è una giovane donna bella e solare che si è appena sposata con un noto uomo politico molto più vecchio di lei. 
Peccato che, durante la loro romantica luna di miele alle Hawaii, scopra che lui la tradisce da tempo e non esita neanche per un attimo ad andarsene. 
Il suo matrimonio è durato appena due giorni. Katherine è una brillante manager che lavora diciotto ore al giorno, il successo professionale le ha dato tutto quello che può desiderare dalla vita, se non fosse per il fatto che deve lavorare con l'uomo che l'ha lasciata tanti anni prima e che lei non ha mai smesso di amare, anche se oggi dice di odiarlo con tutte le sue forze e desidera solo trovare il modo per vendicarsi di lui. 
Diversissime tra loro, Brooke, Samantha e Katherine vivono vite diverse finché un fatto tragico le unisce. 
Le tre donne scopriranno così il potere dell'amicizia e della reciproca solidarietà nei momenti più difficili della loro esistenza. 

15818396
,
Cosa vuoi di più dalla vita? è un romanzo scritto da un uomo per le donne, nel quale l'autore sa mescolare toni da commedia con aspetti più drammatici. Una storia brillante, ma anche commovente sull'amicizia al femminile, i fallimenti, le difficoltà e la possibilità di poter sempre ricominciare.

L'autore.
Mike Greenberg, nato a New York nel 1967 da una famiglia di origine ebraica, sposato e con due figli, è uno dei più noti e pluripremiati giornalisti sportivi della televisione e della radio negli Stati Uniti.

DOMANDE TRA LETTORI



Senza pensarci troppo su...., come rispondete a queste semplici domande?? ^_^


.

1.CIME TEMPESTOSE
(Emily Bronte)

E' il mio classico preferito!! Adoro i personaggi - anche Heathcliff!! - 
e soprattutto l'ambientazione

2.IL DIARIO DI ANNA FRANK

Piango e mi commuovo sempre davanti alle storie vere come queste...

3. E LE STELLE NON STANNO A GUARDARE
(L. Limone)

Ho amato Borgo Propizio... e spero presto di leggere il seguito!!

4. STANOTTE IL CIELO CI APPARTIENE
(A. Popescu)

Una storia d'amore che presto sarà tra le mie mani!!

5. LE ANIME MORTE 
(Gogol).

No no... non ci siamo proprio. Mi ha annoiata moltissimo!!

ALLORA, LE VOSTRE 5 RISPOSTE?
SU CHE SON CURIOSA!!!!!!!!!!!

^_^

Presto in libreria.....



Presto in libreria questo due romanzi... Che ne pensate?

IL SUO NOME DA RAGAZZA
di Helene Lenoir


Gremese Editori
189 pp
16 euro
Trad. F. Bonomi
dal 31 LUGLIO 2014
Trama

Un buon matrimonio può significare molte cose per una donna: il successo nella vita sociale grazie al sospirato raggiungimento di un certo status, l'ostentazione smaccata di argenteria, gioielli di famiglia, vestiti firmati, antiche dimore con piscine e lussureggianti giardini. 
Ma può significare anche il vincolo a ineluttabili schemi cristiano-borghesi, una quotidianità nei panni della serva di chiunque, dal suocero vecchio e malandato - ma in fin dei conti sano come un pesce - al marito sempre assorbito dalla propria carriera, ai tre gelidi figli in continuo conflitto per primeggiare l'uno sull'altro. 
La vita di Britt si è ridotta a questo. 
Una profonda insoddisfazione personale, un latente desiderio di fuga e molte domande su una certa occasione che in passato ha mancato di cogliere, la spingono a interrogarsi sulla donna che è realmente, o che avrebbe potuto essere se non avesse scelto di apparire come "moglie di", "madre di", "nuora di". 

Facendo proprio lo sguardo estraniato e lucido della protagonista, Hélène Lenoir lascia abilmente affiorare la trama di indifferenza e di egoismo che intesse la "normalità" di un tranquillo clan familiare.

L'AUTRICE.
Hélène Lenoir è nata a Neuillysur-Seine nel 1955. Germanista di formazione, insegna francese in Germania, dove risiede dal 1980 e dove è tra le autrici straniere più vendute. Tra i suoi romanzi, tutti pubblicati in patria dalle Éditions de Minuit, si ricordano Bourrasque (1995), Elle va partir (1996), Son nom d’avant (1998), Le Magot de Momm (2001), Le Répit (2003) e La Folie Silaz (2008). Con Corpo estraneo Hélène Lenoir debutta ora anche in Italia.

HO VISTO LA NOTTE NEI TUOI OCCHI
di Osvaldo Rossoni


ABE Editore
380 pp
16 euro
dal 31 LUGLIO 2014
Trama

In un agriturismo, sul pendio della collina ligure, un gruppo di amici trascorre una breve vacanza, caratterizzata da momenti gioiosi e spensierati sino a quando la protagonista ritrova, sul ripiano di una libreria, un piccolo romanzo autobiografico, che la giovane decide di "prendere in prestito". 
La trama del racconto, cupo e terrificante, coincide in modo misterioso con una serie di avvenimenti che sconvolgono l'atmosfera all'interno dell'albergo. 
La realtà della vacanza scorre in modo parallelo alla finzione del racconto, sino all'epilogo tragico e devastante.

Dal libro al cinema: I NOSTRI RAGAZZI, dal 5 settembre



Finalmente riesco a entrare nel mio blog!!! ^_^

Stamattina volevo segnalarvi un film in uscita il 5 settembre nelle sale cinematografiche:


I nostri ragazzi di Ivano De Matteo 
nelle sale italiane dal 5 settembre


.
Il film sarà presentato alle Giornate degli Autori della 71ma Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia

Un film provocatorio, sulla famiglia e sull'essere genitori oggi, che entra violentemente nella realtà borghese della famiglia scardinandone le fondamenta.

Sinossi

Due fratelli, opposti nel carattere come nelle scelte di vita, uno avvocato di grido, l’altro pediatra impegnato e le loro rispettive mogli perennemente ostili l’una all’altra s’incontrano da anni, una volta al mese, in un ristorante di lusso, per rispettare una tradizione. 
 Parlano di nulla: alici alla colatura con ricotta e caponatina di verdure, l’ultimo film francese uscito in sala, l’aroma fruttato di un vino bianco, il politico corrotto di turno. Fino a quando una sera delle videocamere di sicurezza riprendono una bravata dei rispettivi figli e l’equilibrio delle due famiglie va in frantumi. 
Come affronteranno due uomini, due famiglie tanto diverse, un evento tragico che li coinvolge così da vicino? 

Liberamente ispirato 
al libro La cena di Herman Koch, esce il film del regista Ivano De Matteo, 
con Alessandro Gassmann, Giovanna Mezzogiorno, Luigi Lo Cascio, Barbora Bobulova, 
Rosabell Laurenti Sellers e Jacopo Olmo Antinori

Avete letto il romanzo di Koch?

La cena
.
Io sì, un po' di tempo fa....

Koch ci mette davanti domande e tematiche fondamentali: fino a che punto l’amore per i propri cari giustifica un’azione malvagia? La coscienza personale può essere messa a tacere e sacrificata pur di non “rovinare” il futuro di figli che hanno comunque commesso, senza alcun dubbio, un’azione sconsiderata e moralmente deprecabile?
Attraverso lo sguardo e il punto di vista di Paul, giungeremo alla soluzione che qualcuno, tra i quattro familiari presenti al tavolo del ristorante, ha preso per il bene della famiglia.

La cosa che più mi ha "sconvolta", leggendo il romanzo, è la facilità con la quale si possa far zittire la propria coscienza, i propri codici morali, sottomettendoli e postponendoli egoisticamente ai propri interessi!

Lo consiglio assolutamente, perché è un thriller davvero ben scritto e congegnato, quello di Koch, che tiene alta l’attenzione del lettore con ingegnosi colpi di scena(soprattutto dal dessert in poi) e dandoci un quadro chiaro e interessante anche della psicologia dei personaggi, con le loro pseudo-sicurezze, le loro paure, le loro maschere per apparire davanti agli altri ciò che in realtà non sono, i loro personalissimi metodi per “sbrogliare le matasse”, la loro moralità...

Il tutto senza falsi moralismi ma con sagacia e vivacità, lasciando al lettore, giunto ad un finale originale, la libertà di valutare ogni cosa secondo i propri parametri di giudizio.


QUI c'è tutta la mia recensione.

lunedì 28 luglio 2014

Libri e titoli... d'estate



Buon lunedì!!
I titoli di oggi ci fanno fare un ... tuffo nell'estate?
Vi piacciono? Quale preferite?

L'estate nei tuoi occhi

(J. Han, Piemme, 2013)

Per noi sarà sempre estate 
(J. Han, Piemme, 2014)




L'estate dei segreti perduti 
(E. Lockhart, De Agostini, 2014)

L'estate in cui imparammo a volare
(K. Hannah, Mondadori)



domenica 27 luglio 2014

'LA DEA DELLE PICCOLE COSE' - 'ASPETTAMI': DAL 28 AGOSTO IN LIBRERIA



Unico post di questa domenica!!!

Qualche interessante anteprima, dal genere romantico a quello più sensuale....

LA DEA DELLE PICCOLE COSE
di Yannick Grannec


Ed. Longanesi
400 pp?
17.60 euro
USCITA 28 AGOSTO
2014

Quel soffio magico di una narrazione che abbraccia oltre mezzo secolo.» 
Le Figaro Magazine. 

«A tratti ricorda Dostoïevski. Un romanzo di rara finezza.» 
Le Nouvelle Observateur. 

IL DESTINO DI UN UOMO CHE AMAVA SOLO I NUMERI 
E DI UNA DONNA CHE AMAVA SOLO LUI. 

Trama

Ottobre 1980, Princeton: una giovane archivista, Anna Roth, riceve l’incarico di recuperare tutti i documenti di Kurt Gödel, il più affascinante ed ermetico matematico del ventesimo secolo. 
Per farlo deve avvicinare la vedova del grande genio, morto da due anni, un’anziana e spigolosa signora che sembra voler mettere in atto una sorta di vendetta tardiva nei confronti dell’establishment accademico rifiutandosi di cedere un archivio dal valore storico e scientifico incommensurabile. 
Fin dal primo incontro, Adele Gödel si mostra diffidente nei confronti di Anna eppure non la respinge. 
Si limita a imporle le proprie regole. Perché Adele sa che le resta poco da vivere ma c’è una storia che vuole assolutamente raccontare, una storia che nessuno ha mai voluto ascoltare. 
Dal grande fermento culturale della Vienna anni Trenta alla Princeton nell’immediato dopoguerra, dal maccartismo all’avvento delle armi nucleari, Anna scopre la vita di una donna che ha a lungo caparbiamente cercato un impossibile equilibrio fra genio, amore e follia.


ASPETTAMI
di Elisabeth Naughton


Aspettami
Ed. Corbaccio
378 pp
16.90 euro
USCITA 28 AGOSTO
2014
Trama

Ti ho perso una volta
Non ti perderò mai più

Dopo un incidente in cui ha perso la memoria, Kate vive con il marito Jake senza riuscire a recuperare le fila della propria esistenza. 
Dovrebbe sentirsi al sicuro, protetta dall’affetto di Jake e del figlio Reed, eppure non riesce a superare il senso di straniamento che prova persino in casa propria. 
E quando, improvvisamente, il marito viene trovato morto, assassinato, Kate si trova catapultata in una nuova spaventosa realtà. 
Perché è stato ucciso? 
Quali affari nascondeva Jake, e chi è quella bambina di cui Jake custodisce una foto nel suo studio? 
Kate indaga disperatamente nell’ambiente di lavoro di Jake finché le sue ricerche la portano a San Francisco dove incontra Ryan, industriale farmaceutico vedovo da cinque anni, che non appena vede Kate rimane sconvolto perché in lei crede di aver ritrovato la moglie perduta. 
Cosa è successo? Chi è veramente Kate? 
13282015
Aggiungi didascalia
Niente è più sicuro nella vita di entrambi, tranne l’attrazione irresistibile che li spinge l’uno verso l’altra...

L'autrice.
Elisabeth Naughton scrive dalla sua casa nell’Oregon, dove vive con i marito e i tre figli. I suoi libri sono entrati nelle principali classifiche, comprese quelle del «New York Times», di «USA Today», del «Wall Street Journal» e di «Indie Reader», e sono stati selezionati per prestigiosi riconoscimenti quali il RITA® Romance Writers of America, L’Australian Romance Reader Award, The Golden Leaf Award e The Golden Heart Award. In Italia Corbaccio ha pubblicato con successo «Aspettami». Quando 
non scrive, Elisabeth Naughton corre, va a vedere le partite di baseball e inventa nuove avventure.

sabato 26 luglio 2014

NEW ENTRY IN MY PC



Due recenti uscite finite nel mio pc...!!!
Pensate potrebbero interessarvi?
A legger la trama, mi paiono entrambe letture molto "estive" e leggere!! :=)

DA ADESSO IN POI.
di Bella Andre


Da adesso in poi
Ed.Tre60
12,90 euro
Luglio 2014
Trama

Agli occhi dei suoi sette fratelli, Marcus è sempre stato un punto di riferimento, la roccia della famiglia. Ma adesso quella roccia è frantumi: la donna che Marcus stava per sposare è scappata con un altro, lasciandolo in preda alla disperazione. 
Marcus non è tipo da arrendersi facilmente, ma ha bisogno di qualcosa, fosse pure di una sola notte di follia, per buttarsi il passato alle spalle e ricominciare…
Agli occhi del mondo, Nico è una popstar, amata per le sue canzoni e desiderata per il suo fascino. 
Eppure, dietro quell’immagine provocante, si nasconde una donna sensibile, straziata dal tradimento dell’unico uomo che abbia mai amato. 
Nico ha giurato a se stessa che non si sarebbe mai più innamorata di nessuno. 
E men che meno può innamorarsi di quello sconosciuto dai grandi occhi scuri conosciuto in un locale, una sera…
Un incontro. Una scintilla. Un’esplosione di sentimenti che non si possono cancellare. 
Da adesso in poi, la vita di Marcus e Nico non sarà più la stessa…


Con tre milioni di copie vendute, Bella Andre è ormai considerata una delle regine mondiali della narrativa rosa. A incoronarla infatti sono state le lettrici di ben 13 Paesi, che amano le sue storie dolci e sexy nello stesso tempo.


UN'ESTATE COSì
di Roisin Meaney


Ed. Newton Compton
14.90 euro
384 pp
Luglio 2014
Trama

Nell Mulcahy è cresciuta su un’isoletta al largo della costa irlandese e sta per sposarsi con il suo fidanzato storico, Tim, giovane e affermato programmatore. 
Le spese per le nozze, però, sono tante e la ragazza sta cercando disperatamente un modo per racimolare qualche soldo in più per avere finalmente la cerimonia perfetta che ha sempre sognato. 
Decide così di affittare durante l’estate il vecchio cottage che possiede sull’isola. In paese gira voce che quella casa sia stregata, e Nell non ha mai dato peso a quelle che considera delle dicerie di provincia. 
Ma quando tutto comincia ad andare a rotoli e anche il suo matrimonio sembra sul punto di essere annullato, perfino lei dovrà rimettere in discussione le sue convinzioni: la nostra vita è scritta nelle stelle o siamo noi i responsabili del nostro destino? 
Di sicuro, una sola cosa è certa: sarà un’estate che nessuno sull’isola potrà dimenticare facilmente...

'Strane creature" di Tracy Chevalier: tra finzione e realtà



Il libro di cui oggi sbirceremo "dietro le pagine" è un romanzo della Chevalier:

STRANE CREATURE
di Tracy Chevalier


Strane creature
Ed. Neri Pozza
I narratori delle tavole
Trad. M. Ortelio
288 pp
16.50 euro
2009
Trama

È il 1811 a Lyme, un piccolo villaggio sulla costa meridionale inglese. Le stagioni si susseguono senza scosse in paese e il decoro britannico si sposa perfettamente con la tranquilla vita di una provincia all'inizio del diciannovesimo secolo. 
Un giorno, però, sbarcano nel villaggio le sorelle Philpot e la quiete è subito un pallido ricordo. Vengono da Londra, sono eleganti, vestite alla moda, sono bizzarre creature per gli abitanti di quella costa spazzata dal vento. 
Margaret, diciotto anni, riccioli neri e braccia ben tornite, sorprende costantemente tutti coi suoi turbanti verdolini sconosciuti alle ragazze di Lyme, che se ne vanno in giro ancora con grevi vestiti stile impero.
Louise, meravigliosi occhi grigi e grandi mani, coltiva una passione per la botanica che è incomprensibile in quel piccolo mondo dove alle donne è dato solo di maritarsi e accudire i figli.
Ma è soprattutto Elizabeth, la più grande delle Philpot, a costituire un'eccentrica figura in quel paesino sperduto sulla costa. Ha venticinque anni. Dovrebbe comportarsi come una sfortunata zitella per l'età che ha e l'aspetto severo che si ritrova, ma se ne va in giro come una persona orgogliosamente libera e istruita che non si cura affatto di civettare con gli uomini. 
In paese ha stretto amicizia con Mary Anning, la figlia dell'ebanista
Quand'era poco più che una poppante, Mary è stata colpita da un fulmine. 
La donna che la teneva fra le braccia e le due ragazze accanto a lei morirono, ma lei la scampò. Prima dell'incidente era una bimba quieta e malaticcia. Ora è una ragazzina vivace e sveglia che passa il suo tempo sulla spiaggia di Lyme, dove dice di aver scoperto strane creature dalle ossa gigantesche, coccodrilli enormi vissuti migliaia di anni fa.
Il reverendo Jones, un uomo con il volto squadrato, i capelli a spazzola e le labbra sottili che non stanno mai ferme, dice che le cose non possono stare in questo modo, perché sarebbe contrario alla Bibbia. Dio non può aver creato delle bestie così grandi per poi sbarazzarsene.
Elizabeth Philpot però non solo presta fede alla ragazzina, ma la protegge anche dai cacciatori di fossili e dagli avventurieri che accorrono a frotte a Lyme. Tra questi anche l'affascinante colonnello Birch, un militare dritto e sicuro di sé dai bei capelli folti e neri, che infrange il cuore di Mary e suscita una morbosa, irresistibile attrazione nella maggiore delle Philpot. 
,

L'autrice.
Tracy Chevalier è nata a Washington. Nel 1984 si è trasferita in Inghilterra, dove ha lavorato a lungo come editor. Il suo primo romanzo è La Vergine azzurra (Neri Pozza, 2005). Con La ragazza con l'orecchino di perla (Neri Pozza, 2000) ha ottenuto, nei numerosi paesi in cui il libro è apparso, un grandissimo successo di pubblico e di critica. Bestseller internazionali sono stati anche i suoi romanzi successivi: Quando cadono gli angeli (Neri Pozza, 2002), La dama e l'unicorno (Neri Pozza, 2003) e L'innocenza (Neri Pozza 2007).




storie dietro storie














Ciò che leggiamo spesso è frutto della fantasia dell'Autore ma altre volte quest'ultimo trae ispirazione da storie/situazioni/persone reali, di cui ha avuto conoscenza diretta o indiretta.

La rubrica "Dietro le pagine" prende nome e idea da una presente nel blog "Itching for books" e cercherà di rispondere (cercherò di darle una cadenza settimanale, sempre in base alle piccole ricerchine che riuscirò a fare) a questa curiosità: Cosa si nasconde dietro le pagine di un libro? Qual è stata la fonte di ispirazione?".
mary

Basata sulla storia vera di Mary Anning, la ragazzina che a Lyme Bay portò alla luce il cranio del primo ittiosauro e rese così possibile quella svolta negli studi sull'evoluzione che trovò il suo coronamento nel 1859, con la pubblicazione dell'Origine delle specie di Darwin, Strane creature è una delle opere più riuscite di Tracy Chevalier: un'avvincente storia di donne che lottano contro le ottuse convenzioni di un'epoca per aprire la strada al progresso e alla conoscenza.

L'Autrice scrive nel suo sito ufficiale che anni addietro le capitò di visitare, in compagnia del figlio, un piccolo museo di dinosauri, a Dorchester, sulla costa meridionale dell'Inghilterra.
Lo schermo lì presente mostrò un'immagine di una donna: era proprio Mary Anning, vissuta nel 19° secolo nella vicina città di Lyme Regis, località in cui i ritrovamenti di fossili sono sempre stati abbondanti in passato.
A colpire l'attenzione della Chevalier fu in particolare schizzo di Mary, sulla spiaggia, in possesso di un martello e con addosso un cappello a cilindro per proteggerla dalla caduta dei massi.
Aveva soltanto 12 anni quando scoprì il primo esemplare completo di ittiosauro, un rettile marino risalente a circa 200 milioni di anni fa.
,

Mary, nonostante fosse donna e per di più appartenente alla classe operaia, è riuscita a ritagliarsi una propria posizione e credibilità all'interno della comunità di scienziati del suo tempo, mantenendo il proprio carattere indipendente ed eccentrico.
Inoltre, il particolare dell'aneddoto circa il fulmine che la colpì da bambina, e al quale era sopravvissuta, è assolutamente vero.
Questo personaggio ha colpito l'attenzione di Tracy, tanto da decidere di scrivere su di lei.
Che possiamo aggiungere su Mary Anning (1799-1847)?
E' stata una paleontologa britannica, raccoglitrice di fossili per professione, autrice di molti ritrovamenti importanti nel campo dei fossili marini dell'epoca giurassica, tra cui i primi scheletri completi di ittiosauro e plesiosauro.
Non si è mai sposata e non ha mai avuto figli.


venerdì 25 luglio 2014

Spazio Esordienti: FINO ALLA FINE DELLA RETE di R.V. Beta



Post serale per segnalarvi il libro di un'autrice esordiente:

FINO ALLA FINE DELLA RETE
di R.V. Beta

255 pp ca.
2.68 euro
Link su Amazon
Trama

Yuuki è una ragazza scappata di casa per vivere sulla propria pelle un’irrefrenabile curiosità per la vita e la tecnologia.
La sua ultima impresa di pirateria informatica l’ha riportata bruscamente dal mondo virtuale a quello reale, e ora è un obiettivo.
Daisuke è dotato di una fervida immaginazione, con la quale sconfigge le noiose giornate da impiegato di una multinazionale.
Qualcosa di speciale unisce Yuuki e Daisuke nella fuga che affronteranno insieme, o almeno così è come la vede lui.
L’inizio di una nuova vita per entrambi è una seconda occasione, la possibilità di lasciarsi tutto alle spalle, se troveranno la forza per sfidare gli incubi che li circondano.

Il debutto di R.V. Beta è il diario di viaggio di un gruppo di personaggi che dovranno presto imparare a non darsi mai per vinti, perché la realtà non è mai una sola...
Esistenze per nulla ordinarie e nessuno di cui potersi fidare fino in fondo: un invito a cambiare prospettiva.

Sito Autrice: http://www.rv-beta.com 

Ed ecco come si descrive l'Autrice.

Passo gran parte del mio tempo aspettando che si installino gli aggiornamenti della PS3.
Ho a casa un Oculus Rift ancora imballato, mentre i pupazzetti di vinile sono riuscita a tirarli fuori dalle loro scatole.
Non sopporto quando si fulmina la lampada del semaforo e non so se posso attraversare.
Ho scoperto che il sushi non ingrassa, consiglio il tonno che ha più gusto del salmone.
Non capisco che gusto ci sia a mangiare la pannocchia fritta.
Le rare volte che vado alle giostre e c’è lo stupido carrellino che porta nel tunnel dell’orrore, tengo gli occhi chiusi.
Vorrei iniziare a fumare, ma non ne ho il coraggio.
Mi immagino di entrare un giorno in un negozio di elettrodomestici e tutte le televisioni mi salutano facendo il mio nome.
Non mi dispiacerebbe lavorare al riciclaggio della carta, rubando dal calderone frammenti di fogli per farmi un collage da attaccare al muro, tipo soggetto pericoloso.
Mi ispira Minecraft, ma temo di perdermi dentro. Secoli fa facevo da balia a un Tamagotchi non mio, e non so perché tendevo a trattarlo male: ho ancora i sensi di colpa.
Internet è invasa dai gatti, ma anche gli unicorni cercano attenzione a tutti costi.
Non so cosa si nasconde sotto la sabbia della spiaggia.

RomanticOrientale: La dama dell'harem




romance... orientale

Il libro orientaleggiante di oggi è un romance storico by Harlequin Mondadori.

LA DAMA DELL'HAREM
di Solmaz Kamuran


Hm
6.40 euro
2008
Trama

Spagna - Turchia, 1492 - 1598

Spagna, 1492: l'Inquisizione espelle dalla Spagna migliaia di ebrei sefarditi che si rifugiano in Nordafrica e nell'Impero ottomano. Dopo un viaggio rocambolesco che dura diversi anni, Raquel de Toledo, fuggita insieme alla famiglia per sottrarsi alle persecuzioni religiose, riesce infine a raggiungere Istanbul e l'uomo che ama, dal quale ha una figlia, Esther. 
Bellissima, intelligente e ambiziosa, la giovane diventa kyra dell'harem di Istanbul, e grazie all'amicizia con Hurrem, la prima moglie del sultano, diviene uno dei personaggi più influenti e potenti dell'Impero ottomano. 
Ma il suo amore per Burak è osteggiato sia dalla madre sia dalla favorita, e si avvia verso un esito fatalmente tragico. 
Riuscirà la bella Esther a salvare se stessa dalle cospirazioni di corte e dagli intrighi politici, o sarà costretta a soccombere al triste destino che accomuna tutte le donne della sua famiglia?

L'Autrice.
Solmaz Kamuran è nata nel 1954 a Istanbul, oltre che scrittrice è anche traduttrice letteraria e giornalista. Pubblicato in Turchia nel 2000 e nel 2007 in Spagna, La dama dell'harem ha ottenuto grandi consensi di critica e di pubblico.

Presentazione e recensione di L'ANGELO E IL MUGNAIO di Antonio Aschiarolo



Buongiorno e buon venerdì!
Il fine settimana si avvicina.. Come procedono le vostre vacanze? E li vostre letture?
Per me, nada per quanto riguarda le vacanze, e le letture non procedono velocissime....

Stamattina iniziamo la giornata con delle segnalazioni.

La prima è una favola di un autore che abbiamo già ospitato qui sul blog, recensendo "La stella e i sogni di Pan".

Oggi invece puntiamo l'attenzione su:

L'ANGELO E IL MUGNAIO
di Antonio Aschiarolo


L'angelo e il mugnaio
0,99 euro
QUI link
Amazon
Trama

Con virtuosismo espressivo e talento creativo, l'autore propone una favola didascalica con l'intento di stupire e meravigliare anche il lettore meno accorto.
Il messaggio che il racconto porta con sé, accomunato dal binomio fede - amore, parla incisivamente all'anima, relegando dietro a un muro l'apparenza e la futile bellezza umana.
Ricca di significati e di intense riflessioni, la favola tratteggia il grande spirito umanitario di un mugnaio che, dopo una vita di sofferenze e di sacrifici, troverà l'adeguata e inaspettata ricompensa.

SITO AUTORE:





Che dire di questo breve ma bellissimo racconto?
Il protagonista è il mugnaio, un uomo saggio, buono, pieno di fede; e la fede è la sua compagna di ogni giorno e guida e dà senso alle sue giornate e alla sua intera esistenza.
Questo buon uomo, povero e vedovo, è padre di due ragazzi grandicelli e ad essi egli insegna i principi del suo vivere secondo la fede in Dio, in quel Dio che ha cura delle proprie creature e della propria creazione; quel Dio che si rivela nella natura meravigliosa che circonda l'uomo.

Giornate trascorse a lavorare, a chiacchierare di argomenti seri e importanti, visioni angeliche che gli offrono occasioni di diventar ricco grazie a piccoli tesori nascosti e che solo lui conosce e scopre, ma che non allontaneranno però da lui il dolore, che non esita a bussare alla porta del mugnaio.

Ma le sofferenze non minano la sua fede, anzi la rafforzano e nel corso della sua vita questa persona non mancherà di portare del bene a chi è in difficoltà: a un povero straccione, a un cieco e a un bimbo innocente.

 La vita è un dono prezioso, e il tempo per goderla è troppo breve. Quindi sorridi sempre, e ricorda: la ragione trova spesso una possibilità, il cuore ti dà sempre una certezza"

fa dire l'autore al mugnaio, che darà valore ad ogni singolo giorno della propria esistenza e continuerà ad avere un sorriso di fiducia ed amore nei momenti di gioia e nel dolore, e soprattutto l'ombra dell'egoismo e dell'amarezza non potranno avvolgerlo perchè chi decide in cuori suo di vivere nel e per bene, può esser certo che altrettanto bene e il giusto onore lo attendono, se non in questa vita terrena, di certo nell'altra.

Un racconto toccante e con un grande insegnamento, che affonda le proprie radici nella morale e nella fede cristiana; scritto, anch'esso come "La stella e i sogni di Pan", con un linguaggio molto accurato, capace di immergere completamente il lettore nella storia e nell'ambientazione, grazie alle descrizioni brevi ma vivide e chiare, alla presenza di dialoghi efficaci, "L'angelo e il mugnaio" è una narrazione dolce, che ha un che di "magico" ma che pure riesce a toccare in modo reale e profondo la sensibilità del lettore, donandogli diversi spunti su cui riflettere e, perchè no, attorno ai quali commuoversi.

Ringrazio l'Autore per la sua gentilezza nel darmi la possibilità di leggere questo secondo scritto, ed invito voi lettori a unirvi alla lettura (QUI)...!!

giovedì 24 luglio 2014

Romance fuori stagione. A LIGHT IN THE WINDOWS di Julie Lessman



La cover di oggi è fuori stagione, solo che mi è piaciuta e quindi... eccola qui!!
E' un romance appartenente al genere christian fiction.

A LIGHT IN THE WINDOWS. An Irish Christmas love story
di Julie Lessman


15833421
2013
Trama (tradotta da me)

Una donna. Due uomini. 
Uno le fa battere il cuore, l'altro la fede. 
Ma chi conquisterà il suo cuore? 
Tra Sam O'Rourke - il fratello della sua migliore amica, l'eroe della sua infanzia, membro di una chiassosa famiglia credente alla quale lei ha sempre desiderato appartenere.. - e Patrick O'Connor, la scelta sembra chiara per la bella Marceline Murphy.

Mentre sovrintende alla raccolta fondi per la recita di Natale, Marcy non solo dovrà vedersela con la sua attrazione per entrambi gli uomini, ma anche con la sua preoccupazione per il loro benessere spirituale. 
E' consuetudine irlandese mettere una candela nella finestra alla vigilia di Natale per accogliere la Sacra Famiglia, e per Marcy, questo messaggio diventa profondamente personale. 
La nonna Mima l'avverte di custodire il suo cuore per l'uomo che risponderà alla "luce alla finestra", cioè al messaggio di Cristo, accogliendolo nel suo cuore.
E anche se entrambi gli uomini le hanno dichiarato il proprio eterno amore, solo uno ha veramente risposto "la luce della finestra."

Ode su un'urna greca (Keats)



Grazie ai libri che leggiamo, spesso veniamo a conoscenza di poesie,vecchie canzoni, luoghi, leggende ecc... di cui non eravamo ancora a conoscenza.

Poesia di Keats per noi..... ^_^

Ode su un'Urna Greca

Tu, ancora inviolata sposa della quiete,
Figlia adottiva del tempo lento e del silenzio,
Narratrice silvana, tu che una favola fiorita
Racconti, più dolce dei miei versi,
Quale intarsiata leggenda di foglie pervade
La tua forma, sono dei o mortali,
O entrambi, insieme, a Tempe o in Arcadia?
E che uomini sono? Che dei? E le fanciulle ritrose?
Qual è la folle ricerca? E la fuga tentata?
E i flauti, e i cembali? Quale estasi selvaggia?

Sì, le melodie ascoltate son dolci; ma più dolci
Ancora son quelle inascoltate. Su, flauti lievi,
Continuate, ma non per l'udito; preziosamente
Suonate per lo spirito arie senza suono.
E tu, giovane, bello, non potrai mai finire
Il tuo canto sotto quegli alberi che mai saranno spogli;
E tu, amante audace, non potrai mai baciare
Lei che ti è così vicino; ma non lamentarti
Se la gioia ti sfugge: lei non potrà mai fuggire,
E tu l'amerai per sempre, per sempre così bella.



Ah, rami, rami felici! Non saranno mai sparse
Le vostre foglie, e mai diranno addio alla primavera;
E felice anche te, musico mai stanco,
Che sempre e sempre nuovi canti avrai;
Ma più felice te, amore più felice,
Per sempre caldo e ancora da godere,
Per sempre ansimante, giovane in eterno.
Superiori siete a ogni vivente passione umana
Che il cuore addolorato lascia e sazio,
La fronte in fiamme, secca la lingua.

E chi siete voi, che andate al sacrificio?
Verso quale verde altare, sacerdote misterioso,
Conduci la giovenca muggente, i fianchi
Morbidi coperti da ghirlande?
E quale paese sul mare, o sul fiume,
O inerpicato tra la pace dei monti
Ha mai lasciato questa gente in questo sacro mattino?
Silenziose, o paese, le tue strade saranno per sempre,
E mai nessuno tornerà a dire
Perché sei stato abbandonato.

Oh, forma attica! Posa leggiadra! con un ricamo
D'uomini e fanciulle nel marmo,
Coi rami della foresta e le erbe calpestate -
Tu, forma silenziosa, come l'eternità
Tormenti e spezzi la nostra ragione. Fredda pastorale!
Quando l'età avrà devastato questa generazione,
Ancora tu ci sarai, eterna, tra nuovi dolori
Non più nostri, amica all'uomo, cui dirai
"Bellezza è verità, verità bellezza," - questo solo
Sulla terra sapete, ed è quanto basta.
Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...