lunedì 12 giugno 2017

Viaggiare a Seul leggendo "Come inciampare nel principe azzurro"



Il nostro "tour letterario" di oggi ci porta a Seul, la capitale della Corea del Sud, lì dove per la maggior parte è ambientato il romanzo "Come inciampare nel principe azzurro" di Anna Premoli.


Situata nel nord-ovest del Paese, sul fiume Han, la città è il centro politico, culturale, sociale ed economico più importante dello Stato.
Seul deriva dal coreano arcaico seobeol o seorabeol e significa "capitale".

Nel distretto di Yeongdeungpo-gu c'è l'appartamento di Maddy e quello di Mark; è un distretto con una superficie di 24,56 km² e una popolazione di 396.243 abitanti (dato risalente al 2010).


Fiume Han. Il fiume Han è il quarto fiume più lungo della penisola coreana.


fiume han


Nelle sue visite turistiche, Maddy viene accompagnata da Mark a  Banpo dong, dove c'è un quartiere francese, Seorae Village, chiamato così naturalmente grazie alla forte presenza di cittadini francesi in questa zona.


quartiere francese

 
Fanno un salto anche a Gyeongbokgung,  il palazzo reale, che si trova nella parte settentrionale di Seul; in passato è stato il principale e il più grande dei cinque grandi palazzi costruiti dalla Dinastia Chosun.

palazzo reale


Hyangwon-jeong si può vedere la pagoda esagonale.

pagoda esagonale


Kyeonghoe-ru: la pagoda più grande della Corea del Sud.

pagoda


Gangnam gu (letteralmente "A sud del fiume") è uno dei 25 Gu (distretti locali) che compongono la città di Seul. Nel 2012 la canzone "Gangnam Style" divenne un vero e proprio tormentone ed è dedicata proprio a questo quartiere, considerato il più chic di Seul.
Terminiamo con il posto forse più incantevole e romantico che i due hanno visitato insieme: il ponte di Banpo, dove si può ammirare una gigantesca e suggestiva fontana.

ponte


Una cosa su cui il lettore non può avere dubbi, leggendo il libro, è che a Maddy non piace la cucina coreana, in special modo è molto scettica circa il famosissimo kimchi, che è una pietanza tipica della cucina coreana ottenuta attraverso la fermentazione del cavolo cinese o di altri ortaggi, come il cavolo verza e il daikon (a metà tra una carota e un ravanello...? qui), Per prepararlo si possono seguire diverse ricette, che cambiano in base alla zona della Corea dove viene preparato.
Oltre a questi ortaggi, prevede l’uso di peperoncino rosso, aglio, zenzero e cipollotti freschi. 




Ma Mark non è così cattivo come sempre e per venire incontro ai suoi gusti occidentali le fa assaggiare delle ciambelline dolci, che Maddison apprezza moltissimo: gli hotteok, frittelle rotonde e dalla forma schiacciata riempita di zucchero di canna ed arachidi  (ricetta per i più volenterosi). In pratica assomigliano ai pancake.


hotteok



Siti consultati per info e immagini:

english.visitkorea.or.kr

TripAdvisor
Fotolia.com
https://www.greenme.it
Une Peach

www.kimchimari.com
Korean Food Gallery


N.B.: LE IMMAGINI SONO STATE PRESE PRINCIPALMENTE UTILIZZANDO GOOGLE MAPS E/O UNA SEMPLICE RICERCA SU GOOGLE (il più delle volte uso il filtro "immagini contrassegnate per essere utilizzate) ATTRAVERSO PAROLE CHIAVE, QUALORA AVESSI VIOLATO COPYRIGHT, SEGNALATEMELO E LE TOLGO.

THESE IMAGES HAVE BEEN TAKEN MAINLY USING GOOGLE MAPS AND / OR SIMPLE GOOGLE SEARCH BY KEY-WORDS, IF I HAD VIOLATED COPYRIGHT, PLEASE WRITE ME AND I'LL REMOVE THEM.



2 commenti:

  1. Ciao Angela, pur non essendo particolarmente attratta dal mondo orientale ricordo che mi erano piaciute molto le descrizioni e Seul mi aveva incuriosito. Grazie al tuo post ho rifatto un giro, seppur virtuale, per la città :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. devo dire che mi ha messo una certa curosità l'Autrice, nonostante la Corea del Sud non è mai stata una possibile meta per un'eventuale viaggio all'estero ;)

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...