sabato 18 maggio 2013

Anteprime Mondadori (21 maggio). Il mondo visto con gli occhi dei bambini



Il 21 maggio per la Mondadori usciranno dei romanzi molto molto carini.
Vediamoli insieme!!
Dividerò queste anteprime in due post.
In questi momenti vedremo tre romanzi che hanno come protagonisti dei bambini che, per diverse ragioni, si troveranno a dover fronteggiare piccoli e grandi problemi che la vita mette loro davanti e che "costringerà" queste piccole anime a crescere in fretta...

UN CIELO PIENO DI LUCCIOLE
di Christie Watson


Un cielo pieno di lucciole
Ed. Mondadori
Omnibus
384 pp
14.90 euro
USCITA 21 MAGGIO
2013
Trama

La protagonista di questo romanzo dal titolo così poetico è la piccola Blessing; vive in Nigeria, a Lagos, in una casa bella e confortevole; è davvero una bimba fortunata: ha due genitori che l'amano ed un fratello maggiore, Ezikiel, intelligente e studioso; entrambi frequentano una scuola prestigiosa in città. 
Tutto va a meraviglia, insomma..., finché un giorno la sua esistenza agiata e serena viene completamente sconvolta: il padre decide di abbandonare la famiglia per andare a vivere con la sua amante. 
La situazione precipita in fretta: la madre di Blessing viene licenziata, non può più pagare l'affitto ed è costretta a trasferirsi con i figli dai suoi genitori, che vivono in un piccolo villaggio poverissimo, senza acqua potabile né elettricità, nel Delta del Niger. 
Cosa ne sarà di loro? Saranno in grado di adattarsi a una vita così diversa da quella a cui sono abituati e di superare le difficoltà che si presenteranno sul loro cammino?
Il cambiamento in effetti è profondamente traumatico per Blessing che, non potendo più andare a scuola, a soli dodici anni impara dalla nonna materna il mestiere di levatrice. 
La realtà durissima con cui entra in contatto non le farà comunque mai perdere la speranza in un futuro migliore.
Nella sua opera d'esordio ambientata in un paese, la Nigeria, profondamente scosso da tensioni sociali, povertà e corruzione, Christie Watson affida la narrazione a una ragazzina che vede il mondo con il candore e la freschezza tipici della sua età.

Un cielo pieno di lucciole è un romanzo di formazione intenso e sincero, che affronta realisticamente temi drammatici con tono agrodolce e poetico.

L'autrice.Christie Watson ha vinto il prestigioso Costa First Book Award 2011 e il Red's Hot Woman Creative Award. Attualmente sta scrivendo il suo secondo romanzo. È sposata con un nigeriano e vive a Londra, dove esercita tuttora la professione di infermiera pediatrica.


La prossima storia è più "cruda" e i bambini protagonisti avranno a che fare con un modno non di miseria materiale, ma morale....



SE ORA CHIUDO GLI OCCHI
di Edney Silvestre


Se ora chiudo gli occhi
Ed. Mondadori
Scrittori italiani
e stranieri
252 pp
17 euro
USCITA 21 MAGGIO
2013
Trama

Eduardo e Paulo sono due ragazzini di 12 anni; un giorno trovano per caso il corpo senza vita di una bellissima donna bionda, seminuda, martoriata da decine di coltellate e mutilata di un seno.
Terrorizzati, i due amici corrono a denunciare l'accaduto alla polizia che, per costringerli a confessare, li interroga per ore, e li rilascia solo quando il marito della vittima si autoaccusa del delitto, compiuto in un impeto di gelosia.
Scossi, i ragazzini decidono di improvvisarsi investigatori ed in poco tempo scoprono che la donna uccisa aveva stretti legami con alcuni degli uomini più influenti della città e nascondeva un passato torbido, segnato dagli abusi e dalle prevaricazioni.
La loro indagine, grazie anche all'inaspettato aiuto di un anziano dissidente ospite di una casa di riposo, li conduce ben presto in un mondo perverso, fatto di violenza sessuale, razzismo, corruzione e alleanze politiche di convenienza
Per i due ragazzi comincia così un terribile cammino di disillusione che li porterà inevitabilmente ad abbandonare l'innocenza con cui prima si affacciavano alla vita e li consegnerà di fatto all'età adulta.

Edney Silvestre, in Se ora chiudo gli occhi, costruisce una trama elettrizzante e commovente, restituendoci una fotografia accurata e vivace del Brasile del 1961: una nazione in fermento, solo da poco pienamente democratica, che si affaccia con fiducia sul futuro.
Mescolando sapientemente la suspense dei migliori thriller con le note leggere ma intense delle storie di formazione, Silvestre crea un romanzo vertiginoso, nel quale le contraddizioni più aspre della nostra società vengono messe a nudo dallo sguardo limpido di due ragazzini e dove l'unico elemento che si rivela davvero autentico è la loro amicizia
.

L'autore
.
Edney Silvestre è uno scrittore e giornalista assai noto in Brasile. Dal 1991 al 2002 è stato corrispondente da New York per il quotidiano "O Globo" e per "TV Globo", per i quali ha seguito anche l'attentato alle Torri Gemelle del settembre 2001, uno dei primi giornalisti stranieri ad accedere ai luoghi della tragedia. Attualmente vive e lavora a Rio de Janeiro.
Come scrittore, ha al suo attivo due raccolte di racconti. Se ora chiudo gli occhi è il suo primo romanzo
.

MODI DI TORNARE A CASA
di Alejandro Zambra


Modi di tornare a casa
Ed. Mondadori
Scrittori italiani
e stranieri
156 pp
16.50 euro
USCITA 21 MAGGIO
2013
Trama

È il 1985: dopo il violento terremoto che ha colpito il Cile, un bambino di nove anni incontra Claudia, una dodicenne che come lui si ritrova improvvisamente a vivere nelle tende allestite per strada, e che si rivelerà una presenza costante nella sua vita. 
Un giorno la ragazzina lo segue e gli chiede di spiare per lei lo zio, che vive nel quartiere. Inizia così tra i due una strana amicizia, interrotta bruscamente quando la famiglia di Claudia si trasferisce.
Vent'anni dopo, il bambino è diventato uno scrittore, torna nei luoghi dell'infanzia e decide di indagare, nel romanzo che sta scrivendo, il rapporto genitori- figli, partendo dalla conflittualità con suo padre, che si è sempre rifiutato di condannare la dittatura di Augusto Pinochet. 
Un ritorno a casa che non significa soltanto "uccidere il padre", ma capire realmente gli accadimenti di quegli anni.
La volontà di impadronirsi della memoria, che ai figli di quella generazione è stata negata, si fonde così con l'urgenza di raccontarla e, più in generale, con la necessità della scrittura come mezzo per ricostruire l'identità.
Il terremoto che nel 2010 torna a scuotere il Cile è una vera e propria epifania per l'autore-narratore: la vita si rivela per quello che è, "normalmente" imprevedibile, "normalmente" insensata, pesante o lieve a seconda di come la si affronta. 
Forse non si può comprendere tutto, ma almeno ci si può provare. 
Qualcosa resterà, di quanto ci affanniamo a costruire.

Modi di tornare a casa è la storia di una generazione, quella che, come dice il narratore, ha imparato a leggere e a disegnare mentre i genitori erano impegnati a essere i complici o le vittime della dittatura. E lo fa dal punto di vista di un ragazzino, rivendicando la necessità di una "letteratura dei figli", di uno sguardo capace di confrontarsi con la versione ufficiale della Storia.

L'autore.
Alejandro Zambra è nato nel 1975 a Santiago del Cile, dove vive. Poeta, narratore e critico letterario, insegna letteratura all'università Diego Portales e scrive per il supplemento "Babelia" di "El País" e per la rivista messicana "Letras Libres". Il suo primo romanzo, Bonsai (Neri Pozza 2007), ha vinto il premio cileno della critica. Nel 2010, Zambra è stato segnalato dalla rivista "Granta" come uno dei migliori giovani narratori di lingua spagnola
.

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...