martedì 18 aprile 2017

On my wishlist: PICCOLE GRANDI COSE di Jodi Picoult // ORA CHE E' NOVEMBRE di Josephine Johnson



Libri che stuzzicano la mia curiosità.

Che ne pensate?

Il primo è della bravissima Picoult, che riesce sempre a creare storie intense e drammatiche; l'altro mi attira perchè, quando fu pubblicato - nel 1934 - sul momento l'autrice, Josephine Johnson (1910 - 1990) fu paragonata a Emily Dickinson e ad Emily Brontë e il romanzo l'anno successivo ottenne il prestigioso Premio Pulitzer.

PICCOLE GRANDI COSE
di Jodi Picoult



Aprile 2016
Ruth Jefferson fa l'infermiera ostetrica al Mercy-West Haven Hospital da tantissimi anni fa.
Durante il proprio turno, mentre sta effettuando il check-up di un neonato, viene improvvisamente allontanata: i genitori di Davis sono bianchi suprematisti e non vogliono che Ruth, afroamericana, tocchi il bambino. L’ospedale asseconda la coppia e impedisce a Ruth di avvicinarsi a Davis, ma il giorno successivo il piccolo ha delle complicanze cardiache proprio mentre Ruth è l’unica ostetrica in servizio; questa, a causa del divieto di toccare il bambino, esita prima di effettuare il massaggio cardiaco e purtroppo il bimbo muore.
Ruth finisce per essere accusata di omicidio colposo.
Kennedy McQuarrie, avvocatessa bianca, sceglie di impostare una linea difensiva che escluda a priori l’ipotesi di razzismo nei confronti dell’infermiera. Sarà la scelta giusta?
Ruth e l’avvocatessa faticano a trovare un modo di intendersi, ma la vicenda giudiziaria si rivelerà infine utile a entrambe per capire molto di più di se stesse e soprattutto per guardare il mondo da una nuova prospettiva.



ORA CHE E' NOVEMBRE
di Josephine Johnson


trad. B. Masini
Siamo negli Stati Uniti della Depressione. 
Marget, Merle e Kerrin lasciano la città con padre e madre per tornare alla terra: una famiglia piccolo borghese che si fa contadina per necessità. 
La natura è durissima, la siccità incombente. 
Mentre Marget e Merle riescono nonostante tutto ad amare la vita, Kerrin rivela subito la sua personalità sfuggente e ispida. 
Lascia la casa paterna per studiare da maestra, e quando torna trova un altro uomo: Grant, assoldato dal padre per dargli una mano nei campi. 
La sua presenza incrinerà i legami tra le sorelle, tutte innamorate di lui, spingendo la vicenda verso una molteplice tragedia. 
Dieci anni di vita, una storia di intensità travolgente narrata da Marget ventenne.



2 commenti:

  1. Ciao Angela, non conosco i romanzi ma le trame mi incuriosiscono, soprattutto la prima :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, anche a me, spero di leggerlo presto!!

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...