venerdì 23 agosto 2019

Film tratti dai libri prossimamente in uscita



Ho aggiornato il post dei film tratti dai libri in uscita nei prossimi mesi ^_^

In questo post vi segnalo proprio le ultimissime news di cui sono venuta a conoscenza: il post originario (dove ci sono le uscite da luglio, è QUESTO.


Partiamo da un thriller che, si prevede, uscirà al cinema il 12 settembre e che sarà preceduto dalla pubblicazione del romanzo da parte di DeA planeta:


STRANGE BUT TRUE 
di John Searles



COVER ORIGINALE!
Ed. DeA Planeta - 17 euro - 432 pp
USCITA: 3 SETTEMBRE 2019

In seguito a una misteriosa caduta nel suo appartamento di Manhattan, Philip Chase è tornato a vivere a casa di sua madre, Charlene, una donna corrosa dall'amarezza che non è mai riuscita ad accettare la tragica morte del figlio minore, Ronnie, cinque anni prima. 
Impacciato dal gesso e irritato dalle continue frecciate della madre, Philip passa le giornate sul divano, inebetito davanti alla tv. 
Ma tutto cambia una sera d'inverno quando la fidanzata di Ronnie si presenta sulla soglia di casa per annunciare di essere incinta... e il padre, sostiene, è il defunto Ronnie. 
Comincia così, con quella che pare a tutti gli effetti la fantasia malata di una giovane donna distrutta dal dolore, il viaggio attorno ai segreti e ai fantasmi di una famiglia. 
Alla scoperta di menzogne, omissioni, segreti e crimini inconfessabili. 
E di un pugno di personaggi in bilico tra debolezza e redenzione, umani, troppo umani per lasciarsi dimenticare facilmente.


Circa la trasposizione cinematografica, essa è diretta da Rowan Athale, e nel cast figurano Amy Ryan, Nick Robinson, Margaret Qualley, Blythe Danner, Brian Cox.

Sinossi (ComingSoon)

"È la storia di una coppia, Melissa e Ronnie, che dopo il tipico ballo di fine anno trascorrono una notte romantica insieme. In seguito, però, i due hanno un grave incidente d'auto e il ragazzo muore. Cinque anni dopo la tragica morte, Melissa si presenta a casa della famiglia di Ronnie, rivelando che è incinta del giovane. Lo strano evento fa riavvicinare il fratello del defunto e i genitori che non riuscivano a superare il lutto; insieme infatti scopriranno che la verità è più terrificante di quanto potessero immaginare..."






Il 26 settembre nelle sale arriva Le regine del crimine, film scritto e diretto da Andrea Berloff, con protagoniste Melissa McCarthy, Tiffany Haddish e Elisabeth Moss (la June Osborn di "The Handmade's Tale"). 


Esso è l'adattamento cinematografico della serie di graphic novel della Vertigo The Kitchen, creata da Ollie Masters e Ming Doyle.

A Hell's Kitchen negli anni '70, le donne sposate hanno il loro posto dentro casa, ma quando i loro mariti gangster vengono arrestati, le mogli, Kath, Raven e Angie, non riescono a vedere nessun altro modo di guadagnarsi da vivere che prendere in mano le azioni criminali della mafia irlandese, rivelandosi dannatamente brave in questo lavoro. 
Così brave che, infatti, man mano che il trio espande le proprie attività e consolida la propria presa sul lato ovest di Manhattan, iniziano ad attirare l'attenzione della concorrenza...



BROOKLYN SENZA MADRE
di Jonathan Lethem



Ed. Bompiani
trad. L. Grimaldi
314 pp
13 euro
Lionel Essrog, per tutti Testadipazzo, ha la tendenza a cacciarsi nei guai: la sindrome di Tourette lo rende un ribelle dalle frasi sconnesse, violento e pieno di imprevedibili tic. 
Senza genitori e senza pace, la sua esistenza è colorata da urla e pugni sferrati all'improvviso. 
La sua salvezza si chiama Frank Minna, un mafioso di poco conto a Brooklyn, che lo tira fuori dall'orfanotrofio e lo trasforma nel suo tirapiedi. 
Quando però Minna viene pugnalato e il suo corpo senza vita gettato in un cassonetto, Testadipazzo si mette sulle tracce dell'assassino per difendere il suo fragile mondo, ingabbiato dalla malattia ma assetato di giustizia. 

Un noir che consegna alla letteratura contemporanea un personaggio esploratore dei bassifondi di New York con la stessa caotica determinazione con cui affronta il labirinto della propria mente.

L'uscita al cinema è prevista per il 7 novembre e alla regia c'è  Edward Norton, presente anche nel cast accanto a Willem Dafoe, Alec Baldwin, Cherry Jones, Josh Pais.




THE GOOD LIAR
di Nicholas Searle


Roy è un truffatore che vive in una piccola città inglese, che incontra e corteggia una bella donna per poi fuggire via con i suoi risparmi. Lei è Betty ed è una ricca vedova e Roy riesce a malapena a credere alla sua fortuna. 
Proprio come il Tom Ripley di Patricia Highsmith, Roy è un uomo che vive per ingannare, e sembra proprio che imbrogliare Betty sia un gioco da ragazzi. È fiducioso che il suo piano per ingannarla sarà un successo. Dopotutto, l'ha già fatto prima.
Ed infatti, subito Betty lascia che Roy si trasferisca nella sua bella casa, apparentemente cieca circa la rete di bugie che ha intessuto intorno a lei. 
Mentre Betty gli apre le porte di casa e della sua vita, Roy rimane sorpreso scoprendosi affezionato alla donna: quella che sarebbe dovuta essere una truffa veloce e rapida si trasforma in un percorso da funambolo il più infido della sua vita
Ma chi è Roy davvero?  Cosa ha dovuto fare per sopravvivere a una vita di bugie? E chi ha dovuto pagare il prezzo? 
In una narrazione che intreccia il presente con il passato, conosciamo i segreti nascosti da lungo tempo e che pretendono di venire alla luce. Alcune cose non possono mai essere dimenticate. O perdonate.

In Italia il film si intitola L'inganno perfetto ed è diretto da Bill Condon; nel cast ci sono Helen Mirren e Ian McKellen. Esce il 5 dicembre.





IL LADRO DI GIORNI
di Guido Lombardi


Ed. Feltrinelli
La verità è che ci sono un sacco di verità. 
Per questo non si capisce niente.

In un’estate memorabile, un padre e un figlio hanno quattro giorni di tempo per attraversare l’Italia e imparare a conoscersi. Tenera, epica e coinvolgente, una grande avventura on the road. Salvo, undici anni, barese, campione di tuffi con la paura di tuffarsi, ha già capito alcune cose su come gira il mondo.
La prima è che gli adulti cercano sempre di fregarti. Se ti fai male, ti dicono “tranquillo, non ti sei fatto niente”, poi però devi fare l’antitetanica e brucia da morire.
Oppure fingono di sapere tutto, ma quando fai domande che li mettono in difficoltà, promettono di risponderti quando sarai più grande, solo che gli anni passano e tu sei sempre troppo piccolo.
Come con suo padre, Vincenzo.
Salvo non lo vede da sei anni, da quando cioè lo hanno portato via, in una scuola speciale dove ci sono un sacco di cose da imparare, per questo non si può tornare a casa la sera. 
Un’altra bugia degli adulti, che sussurrano tra loro parole come “reato” e “processo” ma non vogliono dirgli la verità.
Ora Vincenzo è uscito di prigione, ha raggiunto il figlio dagli zii in Trentino e vuole che l’accompagni fino a Bari, dove ha una missione da compiere.
Quattro giorni: un tempo enorme per Salvo, che non vuole partire su quella vecchia auto scassata con quell’uomo pieno di strani tatuaggi che fa cose di nascosto, come se avesse un segreto. Ma, forse, anche un’occasione per padre e figlio di trovare insieme il coraggio di tuffarsi nel vuoto e tornare a conoscersi e ad amarsi.
Un viaggio on the road verso il Sud, punteggiato da incontri inaspettati all’autogrill, deviazioni fuori programma e dai ricordi di un’infanzia ancora candida e piena di domande, prima dell’arrivo del misterioso “ladro di giorni”, colui che anni prima ha condannato Salvo e Vincenzo a stare lontani, senza che nessuno sappia il perché.
Un appassionante romanzo di formazione in cui, tra inseguimenti e lezioni di vita, i ruoli di padre e figlio spesso si invertono, in una continua scoperta reciproca.

Lo scrittore è regista del film tratto dal proprio libro; nel cast Riccardo Scamarcio, Massimo Popolizio, Augusto Zazzaro.


News dell'ultima ora: il regista Daniele Luchetti ad ottobre inizierà le riprese del suo nuovo film, Lacci, tratto dall'omonimo romanzo di Domenico Starnone (Einaudi editore) che è anche co-sceneggiatore, insieme a Francesco Piccolo e lo stesso Luchetti.

Trama (Amazon)

"Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie". Si apre cosi la lettera che Vanda scrive al marito che se n'è andato di casa, lasciandola in preda a una tempesta di rabbia impotente e domande che non trovano risposta. Si sono sposati giovani all'inizio degli anni Sessanta, per desiderio di indipendenza, ma poi attorno a loro il mondo è cambiato, e ritrovarsi a trent'anni con una famiglia a carico è diventato un segno di arretratezza più che di autonomia. Perciò adesso lui se ne sta a Roma, innamorato della grazia lieve di una sconosciuta con cui i giorni sono sempre gioiosi, e lei a Napoli con i figli, a misurare l'estensione del silenzio e il crescere dell'estraneità.
Che cosa siamo disposti a sacrificare, pur di non sentirci in trappola? E che cosa perdiamo, quando scegliamo di tornare sui nostri passi? Perché niente è più radicale dell'abbandono, ma niente è più tenace di quei lacci invisibili che legano le persone le une alle altre.
E a volte basta un gesto minimo per far riaffiorare quello che abbiamo provato a mettere da parte.
Domenico Starnone ci regala una storia emozionante e fortissima, il racconto di una fuga, di un ritorno, di tutti i fallimenti, quelli che ci sembrano insuperabili e quelli che ci fanno compagnia per una vita intera.


.

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...