venerdì 26 agosto 2016

To be read (Agosto 2016)



Due romanzi scoperti di recente, la cui lettura spero di non rimandare a "chissà quando"!

Li conoscete? Le avete letti?


RITORNO NEL SOUTH RIDING
di Winifred Holtby


Elliot Edizioni
trad. L. cocci
516 pp
19.50 euro
Maggio 2015
Figlia di un fabbro dedito all’alcol, Sarah Burton è riuscita a emanciparsi diventando un’insegnante a Londra e nelle scuole per missionarie del Sud Africa.
Quando decide di tornare nella sua contea d’origine, il South Riding, lo fa per candidarsi a guida della scuola superiore femminile.
Tutto il comitato direttivo dell’istituto è a suo favore tranne l’aristocratico Robert Carne, che amministra la scuola per mostrarsi impegnato nel sociale e seguire le proprie aspirazioni politiche, ma è spesso ostacolato da una torbida situazione matrimoniale e da una figlia difficile da educare.
Lottando contro il fascino dell’orgoglioso Robert, le beghe e i sotterfugi amministrativi della Contea e le difficoltà portate dalla depressione economica, Sarah si impegnerà comunque a dare alle proprie allieve una speranza per il futuro.

Pubblicato postumo nel 1936, Ritorno nel South Riding è lo stupendo affresco corale di una comunità sulla via del declino, con i suoi innumerevoli, eccentrici e indimenticabili personaggi. 
Considerato un classico della letteratura inglese, venne trasposto in un film nel 1938 per la regia di Victor Saville, e in una mini serie televisiva della BBC di grande successo diretta nel 2011 da Andrew Davies (Orgoglio e pregiudizio, Ragione e sentimento, House of Cards).


L'autrice.
Winifred Holtby, nata a Rudston, nel 1898, in una famiglia benestante dello Yorkshire, studiò a Oxford, dopo essere partita come volontaria per la Prima guerra mondiale. Divenne nota grazie alla sua attività di giornalista: fu molto prolifica e scrisse per oltre venti anni tra quotidiani e riviste. I suoi libri includono una biografia di Virginia Woolf (Castelvecchi, 2015) e un volume di racconti, Truth Is Not Sober. Tenne molte conferenze alla Lega delle Nazioni Unite e fu membro del gruppo femminista Six Point. Nel 1931 le venne diagnosticato il morbo di Bright e, nonostante questo, Holtby si dedicò alla stesura del suo libro più celebre, Ritorno nel South Riding. Morì all’età di trentasette anni nel 1935.


RUN RIVER
di Joan Didion

Ed. Il Saggiatore
trad. S.V. Barberis
322 pp
20 euro
2016
Il sole ambrato della California accende il cielo di un’estate torrida e interminabile; il luppolo verde matura avvinghiato ai filari, il fiume scorre a valle, disseta la terra e rinfresca i corpi mentre, sotto la superficie, erode e divora gli argini con la forza inesorabile di una piaga biblica.
Sulle sponde, nei ranch e nelle piscine illuminate delle ville, si trascina una festa sospesa nel tempo, tra balli e bourbon, abiti di seta e champagne, tra morti e addii.
È qui che Lily ed Everett vivono la dissoluzione di un amore lungo una vita. Perché si può amare e mille volte tradire, amare e consumarsi, non conoscersi mai, non avere neppure per un attimo l’illusione di una scelta, e perdere tutti per strada, mentre il fiume corre.

Run River, romanzo d’esordio di Joan Didion, è la saga di una famiglia accecata dal tramonto del sogno americano, il racconto dell’inarrestabile declino dei discendenti di cercatori d’oro e pionieri, privi ormai di una frontiera da inseguire. 
Ad aprire le sue pagine è il fragore di uno sparo che squarcia una notte d’agosto del 1959. 
La traiettoria del proiettile è un viaggio lungo ventun anni, che inizia con due ragazzi che scoprono il sesso in riva a un fiume e si conclude in un deserto emotivo in cui ognuno porta con sé un’inguaribile solitudine: ogni incontro è una collisione dalla quale si esce feriti.
Run River, pubblicato per la prima volta in Italia dal Saggiatore, è animato da uno sguardo intimo e fotografico, capace di cogliere nella verità del più piccolo gesto la tragica singolarità di ogni individuo, e di connetterla allo scorrere del tempo con la potenza narrativa del grande romanzo americano.

L'autrice.
Joan Didion è nata in California nel 1934 e vive a New York. Giornalista, scrittrice e sceneggiatrice, scrive per il New Yorker e la New York Review of Books. Il Saggiatore ha pubblicato L’anno del pensiero magico, Verso Betlemme, Blue Nights, Prendila così e The White Album.

1 commento:

  1. ████████████████████████████████████████
    ████████████████████████████████████████
    ██████▀░░░░░░░░▀████████▀▀░░░░░░░▀██████
    ████▀░░░░░░░░░░░░▀████▀░░░░░░░░░░░░▀████
    ██▀░░░░░░░░░░░░░░░░▀▀░░░░░░░░░░░░░░░░▀██
    ██░░░░░░░░░░░░░░░░░░░▄▄░░░░░░░░░░░░░░░██
    ██░░░░░░░░░░░░░░░░░░█░█░░░░░░░░░░░░░░░██
    ██░░░░░░░░░░░░░░░░░▄▀░█░░░░░░░░░░░░░░░██
    ██░░░░░░░░░░████▄▄▄▀░░▀▀▀▀▄░░░░░░░░░░░██
    ██▄░░░░░░░░░████░░░░░░░░░░█░░░░░░░░░░▄██
    ████▄░░░░░░░████░░░░░░░░░░█░░░░░░░░▄████
    ██████▄░░░░░████▄▄▄░░░░░░░█░░░░░░▄██████
    ████████▄░░░▀▀▀▀░░░▀▀▀▀▀▀▀░░░░░▄████████
    ██████████▄░░░░░░░░░░░░░░░░░░▄██████████
    ████████████▄░░░░░░░░░░░░░░▄████████████
    ██████████████▄░░░░░░░░░░▄██████████████
    ████████████████▄░░░░░░▄████████████████
    ██████████████████▄▄▄▄██████████████████
    ████████████████████████████████████████
    ████████████████████████████████████████.....★MaRiBeL★

    RispondiElimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...