lunedì 10 luglio 2017

Anteprime flower-ed: una biografia su Elizabeth von Arnim - "Vita e avventure di Jack Engle" di Walt Whitman



Cari lettori, oggi vi presento due libri straordinari, due opere introvabili prima d’ora in italiano e che contribuiscono ad arricchire la nostra conoscenza dei classici della letteratura.
Si tratta della biografia di una scrittrice molto amata, Elizabeth von Arnim, e di un romanzo americano tradotto da flower-ed per la prima volta in italiano.


Chiamatemi Elizabeth. 
Vita e opere di Elizabeth von Arnim
di Carmela Giustiniani



flower-ed 
coll. Windy Moors, vol. 11
Ebook e cartaceo.
In uscita il 14 luglio 2017
L'Autrice, blogger, appassionata di classici e membro della Elizabeth von Arnim Society, desidera promuovere la figura della scrittrice e portarla all’attenzione dei lettori italiani. 
Nonostante il successo dei suoi romanzi, infatti, non troviamo biografie e saggi su di lei in lingua italiana.
Questo volume rompe finalmente il silenzio e ci racconta la vita di questa autrice “piccola e bionda” che “aveva una grande vitalità e un’innata gentilezza venata d’ironia”.



Vita e avventure di Jack Engle
di Walt Whitman

 
flower-ed
trad. Riccardo Mainetti,
coll. Five Yards vol. 6
Ebook e cartaceo
In uscita il 20 luglio 2017
O capitano! Mio capitano! 
Chi non conosce e non ha amato questi celeberrimi versi di Walt Whitman, anche solo per averli ascoltati nel travolgente film L’attimo fuggente con l'indimenticabile Robin Williams?
Quello che vi presento ora è il romanzo, tradotto da Riccardo Mainetti, grazie al quale quei versi nacquero.

Pubblicato in forma anonima nel 1852, cadde nell’oblio fino ad alcuni mesi fa, quando Zachary Turpin, ricercatore della University of Houston, a seguito di alcune ricerche d’archivio e seguendo gli indizi forniti dai giornali dell’epoca, si è imbattuto nell’unica copia cartacea esistente e – era il febbraio del 2017 – ne ha dato notizia al mondo. 
Ambientato a New York, è un romanzo dalle atmosfere dickensiane, in cui le vicende di un avvocato corrotto, una giovane indifesa e l’orfano Jack Engle si intrecciano tra ingiustizie sociali e soprusi sui più deboli.

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...