mercoledì 18 dicembre 2013

Libri, tag ed emozioni



I tag sui libri e la lettura mi piacciono sempre moltissimo, quindi quando ne scovo uno, corro a farlo!!
Per questo tag ringrazio Francy di "Never say book" perchè è da lei che l'ho preso!!

Si tratta di associare a un'emozione un libro letto; io lo farò prendendo in considerazione SOLO il 2013, che sta per passare, così faccio una sorta di "ripassata" generale insieme a voi!!

FELICITA'

clicca per leggere la
mia recensione

Diversi sono stati i libri che mi hanno strappato più di un sorriso; cito questo perchè è uno di quelli e l'ho adorato!! E' pervaso da un'atmosfera di allegra serenità!!

TIMIDEZZA

clicca per leggere la
mia recensione
Ho amato la dolce e timida curiosità del piccolo principe e mi ha fatto ritornare bambina, insieme a lui..!

RABBIA

"3096" (N. Kampusch)

clicca per leggere la
mia recensione
Non può non suscitare rabbia una testimonianza tanto forte, vissuta da una ragazzina, costretta a restare segregata e in balia delle follie di un pazzo...

NOSTALGIA

A proposito di lei
clicca per leggere la
mia recensione
Tutto il romanzo è attraversato da una vena di malinconia e nostalgia, non sgradevoli o noiosi, ma dolci e pieni di sensibilità..!

PAURA

Il confine di un attimo
clicca per leggere la
mia recensione
La paura l'ho provata alla fine, man mano che la storia stava per giungere al termine: tremavo al pensiero che le cose non andassero come speravo!!!

SORPRESA

clicca per leggere la
mia recensione
Sorpresa nel constatare come non riuscissi a staccarmi dal libro, una volta iniziata la lettura!! ^_^

DELUSIONE

clicca per leggere la
mia recensione
Aspettative riposte ma non proprio nel ripagate....: personaggi poco tratteggiati, storia poco originale...

CONFUSIONE

clicca per leggere la
mia recensione
Ad essere confuso sono lo stile e la storia, ma è voluto in quanto il  narratore è uno fuori di testa... ^^

ANGOSCIA

clicca per leggere la
mia recensione
L'angoscia deriva dal pensiero di vivere un'esperienza come quella del protagonista: rinchiuso in un grattacielo ed essere costretta a salire di piano in piano senza poter tornare indietro.

VERGOGNA

clicca per leggere la
mia recensione
La VERGOGNA dell'Olocausto, della persecuzione, ma non solo di quella verso gli ebrei da parte dei nazisti, ma in riferimento a qualunque tipo situazione in cui vengono calpestati i diritti inalienabili dell'essere umano.

CHE NE PENSATE?
SE VI VA, CONDIVIDETE ANCHE VOI QUESTO TAG "EMOTIVO"!! ^_^

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...