mercoledì 21 giugno 2017

Frammenti di letture ("Furore")



Sto leggendo "Furore" di Steinbeck e, contrariamente ai miei primi timori, la lettura procede speditamente; mi piace la sua prosa, la storia con i suoi personaggi semplici, così "umani", che l'Autore descrive alla perfezione.

Uno di essi, dal ruolo non irrilevante, è Ma', la mamma del protagonista, Tom Joad, una donna "tutta d'un pezzo", un punto di riferimento per tutta la famiglia.

Ecco un passaggio che la descrive e che desidero condividere con voi perchè l'ho trovato significativo:

LINK

Camille Pissarro
Peasant Woman, 1880. Oil on canvas, 73 x 60.4 cm. National Gallery of Art, Washington
"...La sua faccia carnosa non era dolce: era risoluta, garbata. I suoi occhi nocciola sembravano aver vissuto ogni tragedia possibile, salendo come gradini il dolore e la sofferenza fino a raggiungere una comprensione sovrumana e un sommo equilibrio. Sembrava conoscere, accettare, gradire il suo ruolo di cittadella della famiglia, di roccaforte inespugnabile. E poichè il vecchio Tom e i figli non potevano conoscere sofferenza o paura se lei non denunciava sofferenza e paura, aveva imparato a rinchiudere l'una e l'altra dentro se stessa. E poichè, quando succedeva qualcosa di lieto, loro la guardavano per vedere se in lei ci fosse gioia, si era abituata a trarre motivo di riso da faccende che non avevano. Ma meglio della gioia era l'equilibrio. Il senso della misura dà affidamento. E il grande e umile ruolo di Ma' in seno alla famiglia le aveva conferito dignità e un nitida, equilibrata bellezza. Il suo ruolo di risanatrice aveva dato alle sue mani sicurezza, nerbo, sapienza: il ruolo di arbitro l'aveva resa remota e infalllibile come una dea. Sembrava sapere che se lei avesse vacillato, l'intera famiglia avrebbe tremato, e che se un giorno si fosse trovata a cedere o a disperare davvero, l'intera famiglia sarebbe crollata, avrebbe smarrito ogni volontà di funzionare".

2 commenti:

  1. Ciao Angela, mi incuriosisce questo romanzo, mi piacerebbe leggerlo ma temo sia un po' lento, anche se dalle tue parole non sembra così... leggerò di sicuro la tua recensione! Buona serata :-)

    RispondiElimina
  2. Ariel, ciao :-)
    Sicuramente non ha un ritmo incalzante, la narrazione è ricca di descrizioni. Nonostante tutto, si sta rivelando molto piacevole e scorrevole!

    RispondiElimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...