sabato 26 novembre 2016

Prossime letture: TROPPI PSICOLOGI IN FAMIGLIA di Daniela Lovati // COME UN'ISOLA di Monika M.




Cari lettori, vi presento due mie prossime letture:


TROPPI PSICOLOGI IN FAMIGLIA
di Daniela Lovati



“Non capisco come sia potuto succedere ma, dopo che per molti anni sono stato l’unico, oggi, nella mia famiglia, gli psicologi sono proliferati. Tutto ebbe inizio quando…”

Le parole appassionate del quasi ottantenne Walter Latelli, stravagante e ironico psicoanalista, ci trasportano all’interno della vita del nipote Flavio, psicologo, e di Lorena, sua moglie, anche lei psicologa. 
Ecco allora che vediamo Flavio e Lorena, nella loro frenetica quotidianità, alle prese con i caratteri profondamente diversi delle loro tre figlie femmine. 
Li guardiamo districarsi a fatica tra parenti, amici e tanti altri personaggi che popolano la loro “complicata” esistenza.
Li seguiamo, curiosi, nei loro studi, dove incontrano ogni giorno una variegata umanità: uomini all’apparenza forti come macigni che si sgretolano dopo poche domande; madri perse in una “terra di mezzo” tra figli non ancora grandi e genitori non più giovani; donne traditrici che vengono inesorabilmente tradite; famiglie turbate dalle crisi di bambini e adolescenti incomprensibili…
E mentre assistiamo ai loro tentativi di aiutarli, ci accorgiamo, pagina dopo pagina, di acquisire conoscenze nuove e originali spunti di riflessione. Anche perché nella storia dei due protagonisti, e in quelle dei loro pazienti, non possiamo che riconoscere “pezzi” della nostra vita…

Una “storia con dentro tante storie” che riesce, in momenti diversi, ad emozionare e a far riflettere, a divertire e a commuovere.
Un libro per chi vuole capire, per chi non teme di sentire, per chi crede che la vita debba essere vissuta tutta, anche quando non piace, fino in fondo, con la consapevolezza negli occhi e il sorriso nel cuore.

L'autrice.
Daniela Lovati lavora come psicoterapeuta a Torino e ad Aosta presso il Centro di Psicologia Clinica e Formazione Professionale “Pharus” (www.pharuscentropsicologia.com) di cui è co – responsabile. Nel 2014 ha pubblicato insieme al Dr Paolo Calvarese: “Alzheimer camminare con la demenza. Manuale teorico – pratico per professionisti e famigliari” (Ed. Minerva Medica). Vive a Torino ed è sposata con uno psicologo da cui ha avuto tre figlie femmine. “Troppi psicologi in famiglia” è il suo romanzo d’esordio.


COME UN'ISOLA
di Monika M.



Lettere Animate


Come un’isola è forse scritto unicamente per noi donne, noi donne che ci amiamo così tanto da saper amare in modo unico, senza però tradirci mai.

E’ una storia d’amore non convenzionale, complessa, forse malata, tenace, che rivela la fragilità e la forza stessa della protagonista. 
E’ un invito a darci una possibilità anche quando tutti i segnali indicano pericolo, vivere un amore sapendo che si verrà feriti non per ingenuità ma per coraggio, vincendo la paura del dolore che sappiamo arriverà ma che sarà nulla confrontato ad una assenza di rimpianto. 
E’ consapevolezza di sé, è controllo, è scelta . Lucrezia , la protagonista, allineerà la sua vita a quella di Victor convinta di poter, come sempre nella sua vita, controllare tutto. 
Nulla sarà più diverso da ciò che lei aveva pianificato fino a conoscere la travolgente ribellione, fiera del suo orgoglio ingaggerà una guerra con il suo stesso cuore per non concedersi ad un amore non corrisposto . 
Si tufferà volontariamente in due occhi crudeli e belli sapendo che vi troverà la morte per annegamento, consapevole che quel che dopo l'aspetterà non sarà più vita , ma sopravvivenza scandita da una inguaribile mancanza, dettata però dalla libertà della scelta fatta .
Siamo spesso schiavi dei nostri limiti , ma quanto di noi siamo disposti a tradire per oltrepassarli ? 

"Non bisogna mai partire da un risultato , se lo facessimo tutto sarebbe falsato , ogni gesto e pensiero mutato dal desiderio di giungere dove si è stabilito e non dove veramente siamo attesi... sei enigma e mistero che vivrò per sempre o forse mai più... "

2 commenti:

  1. Intriganti le tue prossime letture, mi incuriosisce molto "Come un'isola" :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti lo sto leggendo ed è molto intrigante!!

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...