lunedì 1 dicembre 2014

Libri da regalare: i consigli Neri Pozza (prima parte)


Desiderate qualche idea per un eventuale regalo libresco da fare a un amico, al fratello, alla mamma ecc..?

Ecco i consigli Neri Pozza... per ogni esigenza!

Questa è soltanto la prima  parte dei consigli...!
A oggi per la seconda tranche di libri!


UNO STRANO LUOGO PER MORIRE
Ed. Neri Pozza
Massimo Gardella
Euro 17,00
Pagine 304
Per gli amanti della suspence nordica: Derek B. Miller - UNO STRANO LUOGO PER MORIRE

L'anziano Sheldon Horowitz non vuole lasciare New York per trasferirsi a Oslo, in Norvegia, a casa della nipote Rhea e di suo marito Lars. Tuttavia, quando viene a sapere che la nipote aspetta un bambino, Sheldon fa le valigie e sale sul primo volo intercontinentale. Quando un giorno Sheldon sente delle urla arrivare dal piano di sopra e, salite le scale, trova Vera a terra, morta, non ci pensa su due volte: agguanta il bambino e scappa. Nonostante gli appelli della polizia, Sheldon fugge tra lande ghiacciate e città sconosciute. È vecchio, non conosce la lingua del posto, ma non può fermarsi, perché sulle sue tracce non c’è solo la polizia, ma anche il vero assassino di Vera.





Per chi ama le saghe famigliari: MANUALE DI DANZA DEL SONNAMBULO
Ed. Neri Pozza
Trad. Ada Arduini
Euro 18,00
Pagine 512


Amina Eapen è un’indiana-americana che vive a Seattle e si guadagna da vivere come eccentrica fotografa di matrimoni. Quando la madre Kamala la chiama da Albuquerque, nel New Mexico, per dirle che la salute di suo padre Thomas è gravemente peggiorata, Amina si lascia tutto alle spalle e si precipita nella casa dei suoi genitori e della sua infanzia.Una volta lì, decide di incontrare i vecchi amici, i compagni di scuola, innanzi tutto Jamie, un ragazzo cattolico di buona famiglia di cui era stata innamorata e che ora insegna all’università. 
Il dolore per l’imminente morte del padre sembra, tuttavia, sovrastare ogni sforzo di riandare ai giorni felici dell’infanzia, finchè una telefonata da Seattle la informa che un noto gallerista ha visto alcune sue foto e vorrebbe esporle. Che sia il vero inizio della sua vita? 




Ed Neri Pozza
Trad. Chiara Brovelli
Euro 17,00
Pagine 256
PER CHI AMA LE STORIE VERE  E NON VUOLE DIMENTICARE CERTE TRAGEDIE...: ONDA

Il 26 dicembre 2004 uno tsunami si abbatte sulle coste dell’Oceano Indiano e uccide circa 275.000 persone. Sonali Deraniyagala perde il marito e i bambini sui sedili.
Viene portata in stato di shock a casa di sua zia, a Colombo. Non può credere che tutta la sua vita non esista più, che i suoi cari, il suo passato – e il suo futuro – siano stati spazzati via da quell’onda. Inizia così ad andare alla deriva, mescolando antidepressivi e alcolici; smette di dormire; e, quando suo fratello vende la casa di famiglia, ogni notte va a svegliare i nuovi inquilini olandesi, suonando il clacson o sparando a tutto volume una delle canzoni preferite del marito. 
Neppure quando torna a Londra, le cose migliorano.
 C’è sempre quella stessa domanda che le ronza in testa: come si torna alla vita dopo un’immane tragedia? Onda è un libro commovente e coraggioso sulla perdita, sul dolore ma, soprattutto, su quell’amore eterno che ci spinge a reagire, anche quando tutto sembra perduto.


Ed. Neri Pozza
Trad. Luca Briasco
Euro 16,00
Pagine 224

Per chi adora il classico British humour: Edward St. Aubyn - SENZA PAROLE

L’Elysian Prize è il più celebre premio di lingua inglese, e ai suoi giurati spetta un compito molto arduo: leggere con attenzione decine e decine di romanzi e decretare il migliore libro dell’anno. 
Nella giuria ci sono Malcolm Craig, Jo Cross, una delle più note editorialiste britanniche, Vanessa Shaw, l’accademica che crede solo nella «buona scrittura»; Penny Feathers, ex amante di Sir Hampshire sin dai tempi in cui il consigliere era segretario generale del Ministero degli esteri, e l’attore Tobias Benedict, figlioccio del Sir. 
E poi, naturalmente, ci sono gli autori dei libri in gara, tutti occupati nel far parlare di sé e del proprio libro, con la speranza di ritagliarsi un posticino tra i finalisti: la brillante scrittrice e femme fatale, Katherine Burns; Sam Black, il promettente autore di un romanzo di formazione innamorato di lei; Sonny, l’autore indiano convinto di aver scritto un magnum opus che cambierà l’intero panorama letterario contemporaneo; l’autrice, indiana anche lei, di un Cookbook, un libro di cucina scambiato per un sofisticato romanzo postmoderno; lo scrittore scozzese col suo libro sul naufragio della working class nel collasso del Welfare… 
Le cose precipitano quando Katherine scopre che il suo editore ha candidato per sbaglio il Cookbook al posto del suo romanzo e quando Sonny, dopo aver appreso che nella cinquina finalista non figura il suo magnum opus, medita vendetta...


Ed. Neri Pozza
Trad. Hado Lyria
Euro 17,00 
Pagine 352
Per gli amanti delle atmosfere hemingwayane: Manuel Chaves Nogales - JUAN BELMONTE MATADOR DE TOROS

Manuel Chaves Nogales, rimasto orfano di madre molto giovane, ha vissuto seguendo il padre nei vari caffè sportivi di Siviglia, dove è rimasto folgorato dall’arte della corrida. 
A undici anni torea già clandestinamente con un gruppo di amici ungo le strade deserte di periferia e a diciassette, abbandonata la scuola, esordisce nella plaza de toros di Elvas, in Portogallo. 
Al momento del suo ritiro, poco dopo lo scoppio della Guerra civile del 1936, Belmonte avrà collezionato ben 109 corride: un record rimasto imbattuto per decenni. Definita dai lettori e dalla critica di tutto il mondo una delle migliori biografie spagnole del XX secolo, Juan Belmonte matador è la storia di un ragazzo che ha sacrificato la propria infanzia per diventare il più grande torero di tutti i tempi.

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...