lunedì 7 novembre 2016

Recensione: I COLORI DELLA NEBBIA di Mary e Frances Shepard



"I colori della nebbia" è un romance storico ambientato nel 1815, accurato nella ricostruzione del contesto socio-politico, di quei difficili anni, della città di Mantova, costretta ad ospitare l'odiato straniero (prima i francesi, poi gli austriaci), che ruota attorno alla bella storia d'amore tra una giovanissima ragazza mantovana e il suo aitante e coraggioso ufficiale austriaco.


I COLORI DELLA NEBBIA
di Mary e Frances Shepard


Harlequin Mondadori
320 pp
6 euro (brossura)
2013
"Doveva ammetterlo: le sue resistenze si stavano  sgretolando e ciò lo preoccupava non poco. Non credeva che quella fanciulla adorabile potesse dimostrarsi pericolosa, ma non era solo il sospetto nei confronti di Giusti ad alimentare la sua ritrosia. Mettere in gioco il proprio cuore significava correre il rischio di esporsi  nuovamente all’eventualità di perdere una persona cara e al dolore che l’avrebbe straziato se ciò fosse accaduto. Eppure, poteva davvero resistere al richiamo di quegli occhi sinceri?"


E' il 1815 e nella bella e nebbiosa Mantova vive la giovane Matilde Vicolini, una ragazza di buona famiglia la cui vita viene sconvolta in una notte tragica, in cui assiste a un triplice orribile delitto, dal quale sopravvive quasi per miracolo; da quella notte, Matilde si sente intrappolata tra le pesanti nebbie della paura di un aggressore sconosciuto che però lei ha visto in volto: il timore che lui possa tornare e farle del male non la lascia un attimo.
Sconvolta e cambiata nell'intimo, Matilde trascorre un anno della propria giovane e innocente esistenza sempre chiusa in casa, ossessionata e frenata da incubi e timori.

Come fare per ritrovare la gioia di vivere? Sarà mai in grado di riacquistare la serenità?
Attorno a lei si stringono gli amorevoli genitori, la determinata e forte nonna Carolina, la gioviale e leale amica Altea, il creativo e giovanile zio Eusebio, e la passione che la stessa Matilde coltiva per il disegno.

Intanto, la buona società è in fermento per la visita dell’Imperatore d’Austria, Francesco I, e ad uno dei diversi ricevimenti ai quali la nonna insiste perchè la nipote partecipi per "sboccarsi", Matilde incontra William Roschmann, e da subito tra i due scatta una scintilla di empatia e attrazione.

William è un ufficiale austriaco, ferito nel corpo e nell’anima durante la battaglia di Austerlitz; coraggioso, impavido, rigido nel modo di pensare e comportarsi, ligio ai propri doveri, disposto a sacrificare se stesso pur di ottemperare ai propri compiti di soldato, in primis di salvare la vita dell'Imperatore, se ce ne fosse bisogno.

Entrambi hanno ferite e demoni che lacerano il loro cuore, imprigionandolo in timori e diffidenza verso il mondo, rendendolo chiuso e impaurito verso l'amore. 
Eppure, dal primo istante i due sentono che qualcosa lega le loro anime rattristate: un'affinità che coinvolge il loro cuore ma anche il loro corpo, perchè sentono sensazioni e desideri nuovi e travolgenti, che invadono ogni parte di loro stessi, spingendoli l'uno verso l'altra.

William sente verso Matilde un forte istinto di protezione, in particolare dal momento in cui viene a sapere della tragedia vissuta dalla ragazza in passato e, ancor più, dall'avvicendarsi di una serie di attentati che minacciano la vita di Matilde.
Proprio quando i due si sono trovati e hanno scoperto di amarsi e di non poter stare l'uno senza l'altra, ogni promessa di felicità sembra svanire davanti alla difficile situazione socio-politica che aleggia a Mantova e che coinvolge i due innamorati.

-
Fra complotti, delitti e il nascente fervore indipendentista che attraversa la città, riuscirà il coraggio di un uomo a mantenere la pace nel Lombardo-Veneto?
"I colori della nebbia" è un romance scritto davvero bene, si legge con tanta scorrevolezza non solo per lo stile e il linguaggio chari e precisi, ma anche in virtù del ritmo sempre vivace e di una storia che è resa avventurosa dai tanti momenti in cui i nostri protagonisti saranno impegnati a tener testa ai diversi "nemici" che metteranno a repentaglio la loro vita, il loro amore e la quiete nella città di Mantova, che è comprensibilmente scossa da ondate patriottiche, di chi vuole il nostro suolo libero dallo straniero invasore.

Come dicevo nell'introduzione, la storia è ben innestata nel periodo storico e le Autrici, con il loro modo di narrare accurato, lasciano il lettore libero di passeggiare tra le vie della bellissima città di Mantova, apprezzandola; bella e dolce anche la storia d'amore tra William e Matilde.

Consigliato a chi ha voglia di una lettura che mescola amore, passione e storia!

2 commenti:

  1. Ciao Angela, una bellissima recensione: vedrei bene una fiction in costume per questo romanzo...

    RispondiElimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...