martedì 28 febbraio 2017

Novità editoriali Porto Seguro Edizioni



Cari amici, oggi desidero segnalarvi due pubblicazioni Porto Seguro: un thriller e una raccolta di racconti.


È uscito il nuovo romanzo di Nicola Ronchi, autore fiorentino giunto alla quarta pubblicazione. Edito da Porto Seguro (la casa editrice capitanata da Paolo Cammilli, qui in veste di editore ma già autore dei best seller "Maledetta primavera" e "Io non sarò come voi", il libro è stato presentato insieme alle altre nuove uscite stagionali e presto sarà protagonista di alcuni appuntamenti a Firenze e dintorni. 
Un intreccio costruito con precisione e mestiere, messo a punto da uno degli autori più interessanti della scena thriller contemporanea.

LA STRADA DELLA FOLLIA
di Nicola Ronchi


genere: thriller psicologico
pagg.: 324
costo: € 14,90

Disponibile in tutte le librerie e nei maggiori store online

Sinossi

Una tragedia lontana nel tempo. E l'incubo che ricompare trent'anni dopo... 

Roberto Ventura è un quarantacinquenne introverso che si ritrova di colpo senza una donna, senza un lavoro, senza prospettive. Ad alimentare la crescente depressione ci si mettono anche due figure misteriose, una ragazza e un bambino che compaiono spesso davanti ai suoi occhi. Realtà o immaginazione?
Sembra riprendersi dall'angoscia solo quando, durante una passeggiata al parco, incontra un amico d'infanzia e, coincidenza incredibile, anche un secondo. 
Due tipi molto diversi fra loro, ma che danno a Roberto un'ottimistica spinta emotiva. Sembra l'inizio di una nuova vita, ma si tratta soltanto di un incubo ancora più terribile... 

L'autore.
Nicola Ronchi, è uno scrittore fiorentino. Ha esordito nel 2013 con "C'ERA UNA VOLTA LA STRAFAMIGLIA" (Pagnini editore), divenuto in breve tempo un vero e proprio cult fra i ragazzi delle scuole elementari di Firenze. Con Porto Seguro Editore ha pubblicato i thriller psicologici L'AMICA e IL SEGRETO DI ELENA, IL GIURAMENTO DI IPPOCRATE, LA STRADA DELLA FOLLIA. Alcuni
suoi racconti compaiono nelle antologie VISTA DA NOI e PEZZO SU PEZZO. Dal 2016 fa parte del Gruppo Scrittori Firenze.




“A casa per Natale e racconti per tutto l'anno” è l'esordio nella narrativa di Claudia Muscolino. Un libro diviso in due parti, in cui la prima segue il filo conduttore di quanti cercano di riunire le famiglie, gli amori e altro per Natale.

A CASA PER NATALE e racconti per tutto l'anno
di Claudia Muscolino


genere: racconti
pagg.: 113
costo: € 12,90
Disponibile in tutte le librerie e nei maggiori store online

Dodici racconti uniti dal filo conduttore del Natale e dei mesi. Nulla di rassicurante o scontato in questa narrazione, dove l'autrice scolpisce con insolite sfaccettature argomenti quali sesso, amore, morte e relazioni interpersonali. Il lettore viene accompagnato in un mondo talvolta crudo e impietoso, talvolta fiabesco dove tutto quello che appare agli occhi di chi legge è solo la punta di un iceberg emotivo.

Il libro è tra i vincitori - per le opere di narrativa - del premio letterario "Città di Murex 2016";  Claudia Muscolino, funzionario della pubblica amministrazione non per scelta ma per necessità, ha esordito come poetessa con "Il Drago e le Nuvole" (ed. Rupe Mutevole 2012), altri suoi componimenti sono presenti nell'antologia "Poesia impura" (ed. Divinafollia 2013). Il suo primo racconto è stato pubblicato nella raccolta "Tagli" curata da Marco Vichi (ed. Felici 2014). Recentemente è entrata a far parte del Gruppo Scrittori Firenze.


Le parole dell'autrice:

“Non so dire da dove mi è arrivata questa idea; forse la mia insofferenza verso le festività, forse l'idea di raccontarmi e raccontare qualcosa che avesse un aspetto rassicurante ma, poi, nascondesse altri segreti nello scrigno.
La seconda parte, invece, è ispirata da esperimenti letterari, ricordi, impressioni legata a vari mesi o periodi dell'anno. Può far commuovere, stupire o riflettere: non lo so. Anche le novelle della nonna Marcucci scritte da Emma Parodi nascondevano molte sfaccettature: forse non è più il tempo delle favole ma sono convinta che tutti noi, io per prima, celiamo un'ombra dietro una fonte luminosa e non voglio che il lettore scopra subito cosa portano le figure che abitano le mie pagine.

I temi delle sorelle – che amo molto – delle figlie, della morte, del sesso, e dell'amore staranno accanto a chi intraprende questa lettura e magari finirà per affezionarsi a qualche personaggio e ne sentirà la mancanza quando l'ultima pagina sarà girata.”







Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...