mercoledì 5 settembre 2018

Le mie letture (settembre 2018)



Buon mercoledì, cari lettori!!
Oggi vi presento tre libri che costituiscono rispettivamente una delle mie attuali letture, una cui mi dedicherò a breve e l'ultima è finita in wishlist.


LA SCONOSCIUTA è un thriller di Mary Kubica che ho ricevuto in regalo da Sara di My Caffè Letterario.
Harlequin Mondadori
375 pp
Trama: Heidi vede la ragazzina su un binario alla stazione, immobile sotto la poggia torrenziale, mentre stringe tra le braccia un neonato. La ragazzina sale su un treno e se ne va. Heidi non riesce a togliersi quella scena dalla testa. Heidi Wood è sempre stata una donna dal cuore d'oro, ma la sua famiglia inorridisce quando un giorno torna a casa con Willow e la sua neonata di soli quattro mesi: trasandata e senza casa, la ragazzina potrebbe essere una criminale, o anche peggio.
Tuttavia Heidi invita Willow e la bimba a restare. A poco a poco, mentre Willow comincia a riprendersi, vengono alla luce inquietanti dettagli sul suo passato e così, quello che è iniziato semplicemente come un gesto gentile precipita sempre più velocemente verso l'abisso.


L'UOMO DELLA PIOGGIA di John Grisham: nel gergo degli studi legali, "l'uomo della pioggia" è l'avvocato che genera i profitti più alti, il socio che porta i clienti più ricchi e le cause più remunerative.
Mondadori
546 pp
E un 'uomo della pioggia' è quello che sogna di diventare, Rudy Bailor, uno studente di legge che si trova contrapposto a una delle più potenti e corrotte compagnie di assicurazioni d'America. Negli ultimi mesi di law school, Rudy viene incaricato di fornire assistenza legale gratuita a un gruppo di anziani. È qui che incontra i suoi primi clienti e si imbatte inaspettatamente in quello che sembra essere uno dei più clamorosi casi di frode assicurativa mai visti - un caso che, se concluso vittoriosamente, farebbe la fortuna di qualsiasi studio legale.
Senza un soldo, senza avere un reale lavoro, senza essere ancora neppure abilitato professionalmente, Rudy si ritrova al centro di un implacabile scontro con uno dei più abili avvocati d'America e con gli interessi di una delle sue più potenti compagnie.


A SANGUE FREDDO di Truman Capote mi è venuta voglia di leggerlo nel corso della lettura di "Acqua sporca" di Francesca Persico; il libro è oggetto di un'accesa
Garzanti
391 pp
discussione tra alcuni personaggi del romanzo.
Trama: pubblicato nel 1966, "A sangue freddo" suscitò una serie di polemiche di carattere letterario ed etico-sociale. L'autore venne accusato, tra l'altro, di voyerismo cinico, per aver voluto registrare "oggettivamente" un fatto di cronaca nera, anzi di violenza gratuita, avvenuta nel cuore del Middle West agricolo: lo sterminio brutale di una famiglia da parte di due psicopatici.
Nel libro, la visione puntuale delle dinamiche della vicenda, ottenuta grazie all'assidua frequentazione dei due colpevoli, giustiziati dopo un processo durato sei anni, è filtrata e riscattata attraverso una sapiente rielaborazione stilistica.




CONOSCETE QUESTI LIBRI?
LI AVETE LETTI?

8 commenti:

  1. Ciao Angela, mi ispira molto il primo romanzo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sto a metà e sono molto curiosa di arrivare alla fine!!

      Elimina
  2. Io ho letto "L'uomo della pioggia" e ho visto anche il film, mi sono piaciuti entrambi. Sarà sicuramente una lettura che ti coinvolgerà molto schierandoti dalla parte dei deboli contro i grandi truffatori. "La sconosciuta" mi intriga molto, leggerò il tuo parere :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film l'ho visto anch'io, mi piacque!e' un bel thriller corposo, lo inizierò a breve!!

      Elimina
  3. Sempre voluto leggere Capote.
    Mi intriga, però, anche La sconosciuta. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh Capote sono davvero molto curiosa di leggerlo!

      Elimina
  4. Ciao Angela, sono capitata per caso in questo tuo interessante blog, mi unisco ai tuoi follower per non perderti. Se hai voglia e tempo passa a trovarmi.
    sinforosa

    RispondiElimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...