venerdì 14 settembre 2018

Giunti Editore | novità e anteprima (settembre)



Cari lettori, vi aggiorno con qualche novità e una prossima uscita Giunti Editore  ;-)


Parto da una recente pubblicazione: un romanzo scanzonato ed emozionante incentrato sulla musica.


IL NEGOZIO DI MUSICA
di Rachel Joyce

352 pp
14.90 €
Inghilterra, fine anni '80. 
Frank è il proprietario del negozio di musica di Unity Street. Vende vinili di ogni genere, colore e velocità, purché siano vinili: lui non crede affatto che quei dischetti scintillanti chiamati CD abbiano un futuro. 
Ma soprattutto Frank ha un dono, una specie di sesto senso musicale: riesce a cogliere ciò che ogni cliente ha davvero nel cuore consigliandogli la canzone di cui ha bisogno. 
C'è solo una persona di fronte alla quale il suo intuito fallisce: una misteriosa donna dal cappotto verde, Ilse Brauchmann. 
Mentre l'inflazione mette in ginocchio i negozi di Unity Street, costretti a chiudere uno dopo l'altro, Frank e Ilse dovranno fare i conti con cicatrici profonde, visibili e invisibili, e aprire finalmente i loro cuori. 
Prima che sia troppo tardi.



Se sono i thriller psicologici ad affascinarvi il libro perfetto è "La madre perfetta", di Aimee Molloy che ha scalato le classifiche del New York Times.
Pagina dopo pagina vedrete l’incubo peggiore di ogni madre prendere forma.


LA MADRE PERFETTA
di Aimee Molloy


352 pp
16.15 €
Si chiamano "May Mothers", perché tutte hanno avuto un figlio nel mese di maggio. Ogni settimana si incontrano in un parco a Brooklyn con carrozzine e biberon al seguito, per scambiarsi consigli e confidenze: Francie, ansiosa e zelante; Colette, dalla vita insopportabilmente perfetta; Nell, manager in carriera incline a qualche drink di troppo; e infine Winnie, sensuale e misteriosa, l'unica madre single del gruppo.
Nel tentativo di staccare dalla sfiancante routine, Nell convince Winnie ad affidare per una sera il piccolo Midas a una babysitter di fiducia e a raggiungere le amiche in un locale alla moda. 
È il 4 luglio, fa un caldo infernale, il pub è affollato e scorrono fiumi di alcol. Ma qualcosa va terribilmente storto. 
Quando la babysitter chiama piangendo, per le giovani madri è l'inizio di un incubo: il bambino di Winnie è scomparso dalla culla, qualcuno si è introdotto in casa e l'ha rapito. 
E nel frattempo di Winnie si è persa ogni traccia: si è forse allontanata con quel bel ragazzo che le stava offrendo da bere? O c'è dell'altro dietro il suo strano comportamento?
 Inizia una corsa contro il tempo per ritrovare il piccolo Midas: 13 giorni in cui tutto viene messo in dubbio e nessuno è immune al sospetto. 
Perché ogni madre ha i suoi segreti. E ogni donna il suo lato oscuro.



Amate i thriller ambientati nella provincia italiana, dove oltre alle indagini serrate sono le ambientazioni e i personaggi a fare la differenza?
Allora "La fragilità degli angeli" di Gigi Paoli è il libro che fa per voi.


LA FRAGILITÀ DEGLI ANGELI
di Gigi Paoli

256 pp
16 €
USCITA
19 SETTEMBRE 2018

Sono giorni di angoscia per Firenze dopo la misteriosa scomparsa di un bambino di quattro anni che stava giocando nel giardino della sua casa in collina: di lui rimane solo la piccola bicicletta grigia, appoggiata a un albero.
Mano a mano che passano i giorni, le speranze di ritrovare Stefano in vita si affievoliscono, e in città si torna a respirare lo stesso terrore dei tempi del "Mostro", il famigerato serial killer che uccideva e mutilava le coppiette appartate in campagna. 
Per il giornalista di cronaca giudiziaria Carlo Alberto Marchi e il suo collega della "nera", l'Artista, sono ore di ansia e lavoro frenetico fra la redazione, i luoghi del delitto e un Palazzo di Giustizia sempre più cupo, proprio come il suo soprannome: Gotham. 
Un'inchiesta serrata che non dà tregua agli inquirenti, la tenace pm Simonetta Vignali, grande amica di Marchi, e il capo della Mobile Settesanti, segnato da un passato violento che non gli concede sconti. 
A dare una svolta alle indagini sarà l'inaspettata confessione di uno studente di psicologia: è stato lui a uccidere Stefano, per poi abbandonarne il corpo sulle rive dell'Arno. Sta dicendo la verità? O si tratta solo di un mitomane? E mentre le sponde del fiume vengono battute a tappeto, un altro colpo di scena riaccende la paura. 
In una celebre basilica sulle oscure colline di Firenze viene ritrovata una lettera anonima che annuncia nuovi orrori: Stefano è stato il primo, ma non sarà l'ultimo... 
Poi, il caos si trasforma in silenzio, finché un'intuizione ribalta tutto, anche le storie personali, anche quella di Carlo Alberto Marchi, che si ritrova davanti a qualcosa che mai aveva visto prima. 

Sullo sfondo di un malinconico autunno fiorentino, Gigi Paoli ci regala il suo libro più toccante e intenso.



4 commenti:

  1. Ciao Angela, mi incurioisce il secondo romanzo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì,le scomparse dei minori colpiscono sempre...

      Elimina
  2. Mi ispira soprattutto il primo, del secondo ho letto di recente brutte cose.
    Sarà dura, comunque, trovare qualcosa di bello, dopo la lettura dell'ultima D'Urbano. ;)

    RispondiElimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...