venerdì 7 settembre 2018

Le mie letture estive: Summer BookTag



Ho visto questo tag sul blog di Ariel - L'angolo di Ariel - e ve lo propongo con le mie risposte: un modo simpatico per fare il punto della situazione delle mie letture estive e mi farà piacere conoscere le vostre risposte! ^_-




Miglior romanzo letto nell'estate


-
Diversi libri mi sono piaciuti moltissimo, ma.... Donato è Donato e questo romanzo mi ha regalato momenti adrenalinici e non mi sono fermata fino a quando non sono arrivata alla fine!


Peggior romanzo letto nell'estate

NESSUNO! ^_^



Un bel romanzo letto a giugno

.

Pupi Avati mi ha conquistata anche con questo romanzo dalle atmosfere oscure, da "horror", in cui si narra di innocenti e peccatori, di matti vittime dell'ignoranza e della superstizione e di eventi inspiegabili, che vanno oltre l'umana ragione e che scuotono le nostre paure più nascoste. 
Attendo il film!


Un bel romanzo letto a luglio

-



Istintivamente avrei inserito ancora Carrisi, ma per non essere ripetitiva, eleggo miglior libro di luglio un altro thriller, anch'esso coinvolgente e ricco di colpi di scena.


Un bel romanzo letto ad agosto


.


Una storia drammatica e dolce insieme, che ruota attorno alle vicende familiari di tre donne, tre generazioni che si confrontano, ognuna a modo suo e con le risorse e i limiti propri delle loro differenti età, con le difficoltà che la vita impone, comprendendo come esse vadano affrontate col sorriso.


Un libro letto o terminato sotto l'ombrellone


-

L'unico libro che associo alla spiaggia e all'ombrellone è questo...; ma ahimè al mare ci sono andata un paio di volte e non ho molta scelta in questo senso...


Un libro che fa parte di una saga o di una serie


-


Un romance sensuale, vivace ma non privo di toni seri, che racconta la storia d'amore tra due anime segnate da esperienze negative che devono imparare ad amarsi e ad amare.
E' il primo di una serie, Broken.


Un colpo di fulmine estivo



La storia di Veronica De Donato,  la protagonista di questo romanzo che mescola sapientemente le atmosfere torbide del noir con quelle vivaci e sordide del pulp/hardboiled, in cui il crimine e la violenza efferata sono al centro di tutto, mi ha conquistata col suo ritmo sempre incalzante, trascinante; una volta iniziata, la lettura mi ha travolta.


Una lettura leggera


-

Divertimento e sorrisi assicurati grazie all'ironia graffiante presente in questo romanzo, che mi ha fatto passare piacevolissime ore di svago.



SE VI VA, DATE ANCHE VOI LE VOSTRE RISPOSTE NEI COMMENTI!
SE LO FATE CON UN POST SUL VOSTRO BLOG,
LASCIATEMI IL LINK, VERRO' A LEGGERVI CON PIACERE!

4 commenti:

  1. Ciao Angela, mi fa piacere rivedere il tag riproposto sul tuo blog! Non ho letto nulla di Carrisi, ma ne sento parlare sempre molto bene e mi sa che prima o poi leggerò qualcosa di suo ;-)

    RispondiElimina
  2. Carrisi, poi l'ultimo: adorato!
    Mi ispira da morire anche Avati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io l'ho adorato *_*
      Pupi Avati mi piace molto come scrittore!

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...