giovedì 28 marzo 2013

Recensione "Touched" (di Elisa S. Amore)



Buon pomeriggio.

Ho ancora un po' di tempo e vorrei lasciarvi per oggi con la recensione di ...

TOUCHED
di Elisa S.Amore


Touched
Ed. Youcanprint
456 pp
16.90 euro
2012
Sinossi

Dopo i vampiri, i licantropi, i maghi e gli Angeli caduti, una nuova schiera di Angeli sta per trascinarvi nel suo mondo oscuro. 
Una stirpe antica, letale, che non lascia scampo. Sono i Sotterranei, giustizieri della morte, ombre del destino. e sono qui per ucciderci. 
Sotto gli ordini dei Màsala, l'antica confraternita oscura al servizio del fato, gli Angeli della morte operano perché il destino di ogni uomo sulla terra si compia. Ma cosa accade quando entra in gioco l'amore? 
Può un Angelo della morte rinnegare se stesso e sfidare il destino? Può l'amore ribellarsi al fato? 
Quando Gemma incontra per la prima volta lo sguardo vitreo, penetrante e tenebroso di Evan James, un.ombra minacciosa si insinua con prepotenza nella sua vita, fino a condurla all.inevitabile scontro con il suo destino, ormai segnato. Lei non sa che Evan è un servo della morte.
 E la morte ha scelto lei. La sua ora è scattata, Gemma deve morire... e lui ha l'ordine di ucciderla. Ma cosa accade se lei è l.unica che riesce a vederlo?



il mio pensiero
Touched è il primo libro di una saga fantasy dalle atmosfere dark, cui fa seguito Unfaithful (2013).

Protagonista di questo romanzo è Gemma, una ragazza che vive serena con la sua famiglia, i suoi amici, finchè sulla sua strada non irrompe una figura misteriosa, oscura, a tratti affascinante, a tratti spaventosa, soprattutto perchè indefinibile.
Inizialmente, il lettore conosce questa presenza oscura, alla quale sono associate delle morti violente, e alla quale non è possible subito dare nè un volto nè un nome, anche perchè la narrazione è sempre in prima persona, per cui scopriamo le cose gradualmente e così come le scopre la stessa protagonista.
L'Autrice ha fatto una scelta narrativa che io trovo quasi sempre efficace: una parte della storia ci viene narrata dal punto di vista di Gemma, altre parti dal punto di vista di questa misteriosa creatura, che impariamo a conoscere man mano, attraverso gli occhi e i sogni della bella Gemma.
La protagonista si ritrova, infatti, da un giorno all'altro, coinvolta da sensazioni ed emozioni, sia reali oniriche, molto forti, che la coinvolgono intimamente e che ruotano attorno ad un ragazzo, bellissimo e misterioso, che la attrae, le sussurra parole dolci e malinconiche, la ammalia col suo sguardo e diventa ben presto una vera e propria "fissazione" per Gemma, che inizia a diventare distratta a casa e con gli amici (tra cui spicca l'amico del cuore, Peter) e a dubitare di soffrire di allucinazioni...

Ma chi è questo misterioso ragazzo che entra nella sua mente e dal cui sguardo magnetico, dalla cui voce sensuale e dolce si sente terribilmente attratta?

E' lui, il bellissimo Evan, i cui occhi sembrano trapassarla nell'anima, leggerle dentro, sempre alla ricerca di lei, mentre la seguono, la fissano...
Perchè?
A dispetto di una vita tranquilla da brava studentessa, Gemma dovrà fare i conti con un'inaspettata e poco piacevole scoperta: qualcuno la vuole morta e questo qualcuno non è un essere umano, dal quale si può scappare, o che si può supplicare di aver pietà.

Si sa, dal proprio destino non si può fuggire ma l'amore vero e puro può essere la chiave per combatterlo, per affrontarlo faccia a faccia?

Pian piano, passando dal punto di vista di una Gemma sensibile e confusa (certe avventure paranormali lei le ha sempre lette nei suoi adorati libri...; com'è che adesso le sta vivendo... e non è un sogno,bensì realtà?) a quello di un "angelo Sotterraneo" in cerca di redenzione, il bell'Evan, combattuto tra il dovere e l'amore, scopriremo tante piccole verità che ci immergeranno in una lettura che ha tutti i presupposti per essere coinvolgente ed intrigante.
Una caratteristica che emerge da subito è che il libro è scritto, a parer mio, davvero molto bene (anzi, forse il linguaggio è anche troppo "complesso", costruito; un po' più di semplicità e "snellezza" non avrebbero fatto male); tutto ci viene reso con chiarezza e il lettore non resta confuso o dubbioso di alcunchè, perchè l'Autrice non ha fretta di raccontarci i momenti "avventurosi" penalizzando le parti riflessive..., tutt'altro!

E qui arriva l'unico "neo" (se proprio devo trovarne uno) del libro: abbondano moltissimo le riflessioni dei protagonisti, di Gemma soprattutto (perchè a lei e al suo punto di vista è dato molto spazio), un po' meno di Evan; le sequenze riflessive sono davvero tante e un po', a mio avviso, spezzano il ritmo narrativo, o meglio lo rallentano.
Sì, perchè di per sè la trama e la sua struttura sono interessanti, riescono a mantenere il livello di attenzione, quindi chi legge ha voglia di sapere "cosa accadrà dopo", e certo avrà modo di soddisfare le proprie curiosità, però, ripeto, lentamente, seguendo tutti i pensieri, le emozioni, le paure, i dubbi.... di Gemma ed Evan.
A parte questo, però, Touched mi è piaciuto molto, i suoi personaggi anche, in particolare quello maschile di Evan, molto enigmatico all'inizio, per poi diventare, agli occhi del lettore, un innamorato pronto al sacrificio per la sua bella.
Le "atmosfere" e le descrizioni delle ambientazioni mi hanno convinta, sono suggestive e "dark" al punto giusto; anche i dialoghi, non li ho trovati banali e mi è piaciuta la dolcezza genuina che traspare nelle parole di Gemma ed Evan, in riferimento al sentimento che li unisce.
La cover mi piace davvero tanto, davvero azzeccata alla storia!
Sono incuriosita e spinta a leggere di certo il seguito ^_^

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Ciao Angela ^_^
    Grazie per aver letto e recensito Touched e per esserti lasciata emozionare dall'amore di Evan e Gemma.
    Con affetto,
    Elisa S.Amore

    RispondiElimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...