domenica 8 novembre 2015

I libri nei libri (#1)



Vi capita di far caso e magari annotare i libri menzionati nel romanzo che state leggendo?

Io mi sono segnata tre libri citati in "Legione River" di Simona Colombo.

I primi due sono principalmente per un pubblico di lettori molto giovani (un fantasy ed un horror); il terzo è uno dei capolavori immortali nati dalla fantasia di Verne.

Li conoscete? Li avete letti?

CORALINE
di Neil Gaiman


Ed. Mondadori
trad. M. Bartocci
182 pp
10 euro
2004
Trama

In casa di Coraline ci sono tredici porte che permettono di entrare e uscire da stanze e corridoi. 
Ma ce n'è anche un'altra, la quattordicesima, che dà su un muro di mattoni. 
Cosa ci sarà oltre quella porta? 
Un giorno Coraline scopre che al di là della porta si apre un corridoio scuro, e alla fine del corridoio c'è una casa identica alla sua, con una donna identica a sua madre. 
O quasi.





LA STANZA 13
di Robert

Ed. Mondadori
2011
Trama

Una normalissima gita scolastica, con i ragazzi che fanno chiasso sui pullman e i professori che guidano il gruppo da un monumento all'altro.
Ma Fliss, tormentata da un incubo premonitore, si rende subito conto che l'antico albergo in cui la scolaresca è ospitata nasconde segreti inquietanti, e che la sua compagna Ellie May è in gravissimo pericolo. Inutile chiedere aiuto ai professori: chi le crederebbe, se rivelasse che la misteriosa stanza numero 13 ospita una presenza malefica e nascosta? 
Così Fliss e i suoi amici devono affrontare, notte dopo notte, una terrificante avventura che non potranno raccontare a nessuno...





VENTIMILA LEGHE SOTTO I MARI
di Jules Verne


Ed. Newton Compton
trad. B. Alterocca
396 pp
4.90 euro
2015
Trama

Un oggetto misterioso, più grande e più rapido di una balena, solca gli oceani a fine Ottocento. 
Tutti si interrogano su questa apparizione incredibile. Se ne parla dovunque: nei caffè, nei teatri e sulle pagine dei giornali. 
Poi l'oggetto misterioso comincia ad affondare alcune navi, e la paura si sovrappone alla curiosità. 
Di cosa si tratta? 
Lo scoprirà un gruppo di naufraghi, e sarà una scoperta straordinaria. Non è un pesce mostruoso, né un gigantesco cetaceo a spargere il terrore nei mari. È un sommergibile, il Nautilus, guidato dall'indimenticabile figura del capitano Nemo, un uomo solitario in lotta con il mondo. 
Ma saliti a bordo del Nautilus le avventure sono appena cominciate: in compagnia del capitano Nemo si attraverseranno le profondità degli oceani, si visiteranno città sommerse, si combatterà contro polpi giganteschi.



7 commenti:

  1. Letti tutti, in momenti diversi della vita, e trovati tutti stupendi.
    Bel terzetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per questo motivo li ho citati :)

      Elimina
    2. condividere le proprie letture attraverso il proprio libro fa sentire "più vicini" al lettore non solo l'autore ma anche i personaggi ^_-

      Elimina
  2. "Coraline", ma quanto è stupendo?! *____*

    RispondiElimina
  3. Io ho letto e amato "Ventimila leghe sotto i mari". Di Gaiman non ho letto nulla, dovrò decidermi al più presto e "Coraline" appare una lettura intrigante :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non ho letto nessuno di questi tre, ma sarebbe bello colmare la lacuna ^_^

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...