mercoledì 4 novembre 2015

Libri in sala d'attesa (#14)



Due romanzi che vorrei leggere presto!
Speriamo di sfoltire un po' di  letture!!

Cosa ne pensate di questi due libri?

ALICE ADAMS
di Booth Tarkington 


Ed. elliot
trad. L. Leonardi
254 pp
17.50 euro
2013

Trama

"Alice Adams" apparve nel 1921, pochi anni prima della Grande Depressione, in un'America ancora ottimista ma inconsapevolmente avviata allo sconquasso. 
L'anno dopo il romanzo vinse il Pulitzer e nel '35, superata la crisi, venne trasposto in pellicola da George Stevens (con Katharine Hepburn nel ruolo di Alice).
Quella di cui Booth Tarkington scriveva era una borghesia già spaventata, e forse non è un caso che dalla sua penna sia uscito un personaggio come la giovane eroina protagonista di questo romanzo, ora tradotto per la prima volta in italiano. Alice ha una madre ambiziosa, un fratello scapestrato e impresentabile al gran mondo, un padre che per l'ennesima volta si rivela incapace di raggiungere il benessere economico. 
Solo Arthur Russell, bello e perfetto gentiluomo decisamente benestante, le dà una speranza, una via d'uscita dalla claustrofobica agitazione in cui la sua famiglia sembra sprofondare. 
Ma il fantasma bizzoso del destino è in agguato. 

Tarkington racconta una storia che a distanza di un secolo continua a sembrarci familiare, una precarietà economica e umana ante litteram, lo spartito di un mondo che predispone i suoi attori a un copione beffardo.

LA CASA DELLE DONNE CHE VOLEVANO RINUNCIARE ALL'AMORE
di Lambert Karine


Ed. Sperling&Kupfer
272 pp
19.50 euro
Giugno 2015

Nel suo bel palazzo parigino, Regina, affascinante ballerina in pensione, ha deciso di far entrare solo donne. 
Nei vari appartamenti, quindi, vivono Carla, una siciliana scappata dal padre padrone, che vende antiquariato al mercato delle pulci; Simone, amante della natura, che è stata lasciata da un sudamericano traditore; Rosalie, placida maestra di yoga, e Juliette, l’ultima arrivata che cerca ancora l’amore. 
L’unico maschio è Jean-Pierre, un gattone vagabondo e molto intelligente. 
Grazie a lui la vita della casa prende una piega del tutto imprevista: e gli uomini (insieme all’amore), usciti dalla finestra, rientrano dalla porta. 

Un romanzo sull’amicizia tra donne, sempre in bilico tra solidarietà e competizione, sulla passione per il lavoro, la freschezza e l’intensità dei sentimenti.

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Si è verificato un errore nel gadget

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...