martedì 10 giugno 2014

Libri in wishlist



Ecco due libri finiti in wishlist.
Entrambi mi attirano perchè alcuni amici - lettori appassionati - me ne hanno parlato molto bene!
Come sempre vi chiedo: li conoscete e li avete letti? La trama vi incuriosisce?

L'UOMO CHE RIDE
di Victor Hugo


Ed. Mondadori
760 pp
11 euro
1999
Trama

Nell'Inghilterra di inizio Settecento un bizzarro vagabondo, Ursus, poeta e filosofo di strada, raccoglie due orfani e li educa all'avventurosa vita dei girovaghi. 
Insieme formano una compagnia di mimi e vanno alla scoperta della splendida e miserabile società inglese dell'epoca. 
Ma il ragazzo, deformato nel volto da un continuo ghigno, nasconde un segreto. 
E quando scopre per caso la sua vera origine, vede il proprio destino incrinarsi... 
"L'uomo che ride", percorso da un brivido di inquietudine e mistero, è non solo uno dei capolavori dell'autore dei Miserabili ma senz'altro la sua opera più notturna, onirica e visionaria. 







NEL MARE CI SONO I COCCODRILLI
di Fabio Gedda


Ed. Baldini e Castoldi
155 pp
8.99 euro
2013
Trama

Se nasci in Afghanistan, nel posto sbagliato e nel momento sbagliato, può capitare che, anche se sei un bambino alto come una capra, e uno dei migliori a giocare a Buzul-bazi, qualcuno reclami la tua vita. 
Tuo padre è morto lavorando per un ricco signore, il carico del camion che guidava è andato perduto e tu dovresti esserne il risarcimento. 
Ecco perché quando bussano alla porta corri a nasconderti. 
Ma ora stai diventando troppo grande per la buca che tua madre ha scavato vicino alle patate. 
Così, un giorno, lei ti dice che dovete fare un viaggio. 
Ti accompagna in Pakistan, ti accarezza i capelli, ti fa promettere che diventerai un uomo per bene e ti lascia solo. 
Da questo tragico atto di amore hanno inizio la prematura vita adulta di Enaiatollah Akbari e l'incredibile viaggio che lo porterà in Italia passando per l'Iran, la Turchia e la Grecia. 
Un'odissea che lo ha messo in contatto con la miseria e la nobiltà degli uomini, e che, nonostante tutto, non è riuscita a fargli perdere l'ironia né a cancellargli dal volto il suo formidabile sorriso. 
Enaiatollah ha infine trovato un posto dove fermarsi e avere la sua età.
Questa è la sua storia.

4 commenti:

  1. Le 760 pagine di "L'uomo che ride" mi spaventano un po' ma la trama è interessante:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione....!! ma me ne hanno parlato come di un capolavoro!!

      Elimina
  2. Di Victor Hugo devo leggere per scuola Notre Dame De Paris :) spero sia carino :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. notre dame è un classico, però confesso di averlo abbandonato..
      spero di riprenderlo!!

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...