giovedì 25 settembre 2014

Segnalazione thriller: 'LE LIBERTÀ DI UNO STRONZO' di Vincenzo Cappella



Come anticipato, eccoci ad un'altra segnalazione; si tratta anche in questo caso di un romanzo d'esordio: "Le libertà di uno stronzo", di Vincenzo Cappella, edito dalla casa editrice digitale goWare nella collana di narrativa Pesci rossi.


LE LIBERTÀ DI UNO STRONZO
di Vincenzo Cappella

EDITORE: goWare 
COLLANA: Pesci rossi
PREZZO edizione digitale: € 4,99 
Prezzo edizione a stampa: € 9,99
ISBN edizione digitale:9788867972203
ISBN edizione a stampa: 9788867972265
Pagine: 114

Un'atroce escalation di violenza e brutalità coinvolge un ragazzo di provincia divenuto membro di una setta satanica. 
Potrà la scrittura restituirgli la sua libertà? 

Il thriller d'esordio di Vincenzo Cappella rievoca i ricordi abominevoli del reo, fino all'ultima occasione di riscatto.


«Ancora oggi, a distanza di anni, mi si gela il sangue nelle vene al solo ricordo di quel periodo della mia vita in cui presi parte ai delitti della setta. Nonostante ciò e malgrado la vergogna che provo per me stesso, ho deciso di scrivere questo memoriale, forse anche con la speranza che, mettendo questi tristi fatti sulla carta, io possa riuscire finalmente a esorcizzarli, a trovare una redenzione finora insperata.»

Trama

Inizia così la vibrante confessione di Andreas, il protagonista del romanzo d'esordio di Vincenzo Cappella: Le libertà di uno stronzo, edito da goWare.

Poco più che ventenne, Andreas vive in una indefinita località della provincia italiana. Le sue giornate scorrono identiche e un po’ noiose, fin quando gli giunge voce che in paese c’è una setta satanica dedita alle messe nere. 
Un po’ per noia e un po’ per curiosità Andreas si ritrova faccia a faccia con il capo della setta, Paride. Dopo una prova di ammissione viene a tutti gli effetti considerato un adepto e può così partecipare ai rituali. All’inizio questi sembrano avere come unico scopo sesso e droga, ma la violenza vera è dietro l’angolo e si manifesterà in un’atroce escalation.

Paride trascinerà Andreas in una spirale di alienazione e brutalità che lo porterà ad allontanarsi dalla famiglia, dalla sua ragazza, dagli amici, trasformando la vita precedente in un ricordo. La situazione precipiterà giorno dopo giorno, fin quando Andreas saprà cogliere un’occasione di riscatto.

«Qualcuno dice che non tutti i mali vengono per nuocere, ma è una fottutissima bugia.»

Lungo le pagine del romanzo la voce narrante di Andreas rievoca il ricordo abominevole di quei giorni, sospinto dal desiderio incolmabile di ricordare e di divincolarsi per l'ultima volta dalla morsa della setta satanica per ritrovare una nuova dimensione di libertà.
Crudo e raggelante per gli eventi descritti, il romanzo d'esordio di Vincenzo Cappella traccia la parabola di un uomo che ha conosciuto il male radicale e tenta di emendarsi da un'esperienza che lo ha reso prigioniero.

Il romanzo Le libertà di uno stronzo è disponibile in versione digitale in tutte le librerie online e in edizione a stampa su Amazon. 
Per scoprire dove puoi acquistarlo, vai alla scheda del libro sul sito web di goWare.
L'autore.
Vincenzo Cappella è nato a Termoli nel 1987 ed è iscritto alla facoltà di Farmacia dell’Università degli Studi di Urbino. Ha pubblicato un racconto sulla rivista letteraria “Flanerì”. Le libertà di uno stronzo è il suo primo romanzo breve.

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...