giovedì 4 settembre 2014

Cosa c'è oggi in libreria (4 settembre 2014)?



Sono diversi i romanzi in uscita oggi!!
Ne vediamo alcuni?

I NOSTRI GIOVEDI' AL PARCO
di Hilary Boyd


Editrice Nord
Trad. D. Rizzati
382 pp
16.40 euro
dal 4 settembre 2014
Trama

Sono dieci anni che Jeanie vive in una prigione di silenzio, da  quando cioè, in una fredda sera di autunno, suo marito è rientrato a casa e ha iniziato a comportarsi come se lei non esistesse. 
Ancora oggi, lui non la guarda, non le parla, dorme in un'altra stanza. 
A poco a poco, Jeanie ha imparato ad andare avanti senza di lui, concentrandosi sul suo negozio di alimenti biologici e godendosi i giovedì al parco insieme con la nipotina. 
Ed è proprio in uno di quei pomeriggi che conosce Ray, anche lui lì per far giocare il nipote. 
Ray è galante, spiritoso, gentile. Per la prima volta dopo tanto tempo, Jeanie si sente di nuovo apprezzata e, giovedì dopo giovedì, si accorge di provare uno slancio che credeva di avere ormai perduto. 
Eppure la felicità ha un prezzo. 
Ben presto infatti, Jeanie si rende conto che, per abbandonarsi a un nuovo amore, deve liberarsi di ciò che la lega al passato, mettendo così a rischio tutto ciò che ha costruito. 
Come il rapporto con la figlia, che non capisce cosa stia succedendo alla madre, o la stima delle amiche, che le suggeriscono di non dare peso a un sentimento effimero. 
Ma, soprattutto, Jeanie deve ricominciare a comunicare col marito, e l'unico modo per farlo è scoprire cosa sia successo in quella notte di dieci anni prima...

IL SUPERLATIVO DI AMARE
di Sergio Garufi


Ed. Ponte delle Grazie
309 pp
16.50 euro
dal 4 settembre 2014
Trama

Gino, cinquant'anni, scrittore di un solo libro, campa a Roma come traduttore, trascina una relazione con una donna sposata, non ha soldi, non ha certezze, non ha legami. 
Il problema di Gino è che i suoi desideri sembrano avverarsi: lo scotto da pagare sarà notevole..
Ambientato tra Roma, Parigi, Bruxelles e l'Umbria, "Il superlativo di amare" è il romanzo di un uomo nel pieno della maturità che deve fare i conti con l'eterno conflitto tra le aspettative giovanili e la loro evaporazione; il romanzo di una generazione che è stata tenuta in panchina e a cui ora viene chiesto di farsi completamente da parte; ma anche, e prima di tutto, il romanzo di un amore e di una cocciuta, ironica, romantica fedeltà a sé stessi e alla propria storia, alle passioni mai spente

FUGA DA AUSCHWITZ
di Joel c. Rosenberg


Ed. Newton Compton
Trad. A. Peretti
432 pp
9.90 euro
dal 4 settembre 2014
Trama

Siamo negli anni terribili del nazismo e tutti i non ariani - e in particolare gli ebrei come Jacob Weisz - sono diventati i reietti del Paese. 
Weisz tenta lottare contro la dittatura ma, dopo un attentato fallito e una notte di inaudite violenze, si ritrova sul treno che deporta i prigionieri ad Auschwitz. 
Per sopravvivere, Jacob dovrà affidarsi solo alla propria intelligenza e saggezza, e magari sulla clemenza di un Dio in cui però sente di non credere più. 
L'ultima carta che gli rimane da giocare è tentare la fuga, supportato nella sua missione impossibile da un prete francese, Luc, anch'egli deportato ad Auschwitz per aver già aiutato altri ebrei. 
Ma fuggire da quella fortezza sembra un'impresa disperata e senza possibilità di riuscita...

TABU'
di Ferdiand von Schirac


Editore: Longanesi
Trad. I.A. Piccinini
Collana: La Gaja Scienza
Data Uscita: 04 settembre 2014
Pagine: 200
Prezzo: 14,90€
Trama

Sebastian von Eschbung è cresciuto schiacciato da un dolore terribile che non lo lascia in pace: il suicidio del padre quando lui era solo un bambino. 
Ora che è adulto, cerca conforto nell'arte, scattando foto e installando video, per spiegare che cosa siano la bellezza, il sesso, la solitudine infinita dell’essere umano. 
Ma un giorno una ragazza, che Sebastian conosce, scompare, si pensa ad un omicidio e lui viene accusato di averla uccisa. La sua difesa viene assunta da un anziano avvocato che, aiutando il giovane artista, cerca di aiutare anche se stesso. ù

Scarno e poetico, duro e commovente, un romanzo sull’arte e sulla giustizia. 

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...