lunedì 2 febbraio 2015

Edizione Piemme: domani in libreria



Da domani in libreria, per Piemme:

- La collezionista di lettere: Un episodio vero della storia europea raccontato per la prima volta: la missione di pochi, coraggiosi eroi che, negli anni in cui il vecchio mondo spariva per lasciare il posto alla modernità, aiutarono tantissime persone, e che Jorge Díaz racconta in un intreccio avvincente di storie, amori, perdite e ricongiungimenti degno di Ken Follett.

- Il buio ha paura dei bambini: La voce innocente e irriverente di un ragazzino che ha visto e vissuto già troppo.

- Io sono tornato. Un thriller emozionante e avvincente, e un nuovo straordinario protagonista, dall’autore dei bestseller Polvere alla polvere e La ragazza di pietra.

LA COLLEZIONISTA DI LETTERE
di Jorge Diaz

Ed. PiemmeTrad. R. Marasco
560 pp
19.90 euro
in libreria:
3 FEBBRAIO 2015
Trama

1914. Mentre la I guerra mondiale minaccia di fare in pezzi l’Europa, il re di Spagna Alfonso XIII riceve una lettera che cambierà per sempre il corso della sua guerra.
La lettera di una bambina francese, Sylvie, che gli chiede aiuto per ritrovare suo fratello disperso al fronte; lo chiede proprio a lui, l’unico re che ha deciso di non fare la guerra. 
Alfonso, che ha appunto scelto la via della neutralità, di fronte a quelle parole piene di speranza, scritte con la grafia incerta dell’infanzia, capisce che quando una guerra minaccia il tuo mondo, non puoi restare a guardare. 
Decide così di aiutare, all’insaputa del governo francese, la piccola Sylvie. 
Da quel momento, moltissime altre lettere cominceranno ad arrivare a corte – lettere di madri, figli, mogli. 
E il re sceglierà una donna – Blanca, la figlia ribelle dei marchesi di Alerces, determinata, emancipata, decisa – per mettere insieme un ufficio clandestino che li aiuti. 
Sotto la guida di Blanca, e dei suoi collaboratori, molte lettere troveranno risposta, molte vite si ricongiungeranno, e molti destini si compiranno. 

E la stessa Blanca troverà un amore che forse non sapeva di stare aspettando.

L'AUTORE
Jorge Díaz é nato ad Alicante nel 1962. È scrittore, giornalista e sceneggiatore per la TV. È uno dei creatori e autori della serie tv Hospital Central, un enorme successo in Spagna, vincitore di tutti i premi di settore. La collezionista di lettere è il suo terzo romanzo, un bestseller in Spagna, in corso di traduzione in tutta Europa, e presto diventerà una serie tv.





IL BUIO HA PAURA DEI BAMBINI
di Emilio Marrese

Ed. Piemme
252 pp
14.90 euro
in libreria:
3 FEBBRAIO 2015

Trama

Una vita nuova, gli hanno regalato, e Angelo non può proprio lamentarsene.
Una casa gigante con giardino a Bologna, mamma e papà ricchi, moderni, colti, impegnati. 
Pronti a esaudire ogni suo desiderio. 
Certo questo paradiso gli è costato caro: la sua vera famiglia, scoppiata insieme all’appartamentino dove era cresciuto, la nonna, Napoli e tutto il resto. 
A scuola ora lo chiamano “marocchino”, ma tutto sommato riesce a farsi accettare presto da tutti, o quasi, anche se a calcio è sempre il peggiore. 
E all’oratorio lo pigliano in squadra a turno, come una malattia. Angelo sembra un bambino come gli altri, malgrado ciò che gli è capitato, ma ha uno sguardo tutto suo, sa leggere negli occhi e nelle parole degli adulti, sa riconoscerne bugie e ipocrisie. 
Sa prevederli, spiazzarli, a volte perfino spaventarli. 
Sa vedere il mondo che lo circonda, anche nelle profonde differenze che separano come fossero continenti le sue due città. La Napoli senza mare che ha lasciato e la Bologna senza pace degli anni Settanta, così perfetta solo in superficie. 
Come i suoi nuovi genitori. Ma in fondo all’ironia con cui si muove nelle vite degli altri, alle lacrime che non versa mai, ai giochi ingenuamente pericolosi che riempiono le sue giornate, Angelo nasconde qualcosa. Lui lo chiama “il nero”, come quello dei polpi. 
Qualcosa di cattivo, istintivo e scuro che gli impedisce di dimenticare. Di perdonare. 

L'AUTORE
Emilio Marrese è nato a Napoli nel 1967, ha vissuto a Bologna e poi a Roma. Giornalista di «Repubblica» dal 1987 e voce di Radio Capital. Premio Coni 2011 per la narrativa sportiva con Rosa di fuoco. Romanzo di sangue, pallone e piroscafi(Pendragon), tradotto anche in Spagna e Sud America. È autore di due documentari:Via Volonté n.9 (Fandango, 2010) e Il Cielo Capovolto (Cineteca Bologna, 2014). Ha quattro figli
.

IO SONO TORNATO
di Brian Freeman

Trama

Ed. PiemmeTrad. A. Colitto
462 pp
14.90 euro
in libreria:
3 FEBBRAIO 2015
Cab Bolton non è il tipico poliziotto.
Intanto, non assomiglia a un poliziotto: una specie di Robert Redford cresciuto al sole della Florida, non si farebbe mai vedere con addosso qualcosa che non sia un perfetto e costoso completo firmato. 
Poi è ricco – grazie alla madre che è un’attrice di Hollywood. Fa il poliziotto perché fare il poliziotto lo diverte. 
Eppure non si può dire che gli piaccia l’autorità – e neanche le regole, se è per questo. 
Così, quando un’amica di sua madre, Diane Fairmont, candidata a governatore dello stato, comincia a ricevere delle minacce, Cab accetta di indagare. 
In realtà, si tratta di ben più di una minaccia: il marito di Diane, dieci anni prima, candidato allo stesso posto, era stato assassinato da un uomo a volto coperto, mai arrestato. 
E ora, le minacce scritte che Diane riceve dicono una cosa soltanto: “sono tornato”. 
Diane ha paura: si tratta dello scherzo di qualcuno che vuole distruggere il suo futuro politico, o è la sua stessa vita a essere in pericolo? 
Sotto un cielo che minaccia una terribile tempesta tropicale, Cab indagherà, in un viaggio a ritroso fino a dieci anni prima – per scoprire che la politica è una tela di ragno in grado di intrappolare e uccidere. 
E che ci sono colpe che neanche dieci anni di espiazione possono cancellare.

L'autore.
Brian Freeman è tra i maggiori autori di thriller americani e i suoi romanzi sono pubblicati in quarantasei paesi. Ha esordito con Immoral (Piemme, 2006), che ha vinto il Macavity Award come migliore opera prima. Con Il veleno nel sangue (2013) ha vinto gli International Thriller Awards per il miglior romanzo dell’anno. La ragazza di pietra è il suo ultimo thriller, preceduto da Polvere alla polvere, entrambi con protagonista il detective Jonathan Stride. In Italia, è stato molto apprezzato da Giorgio Faletti. Vive in Minnesota con la moglie
.

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...