martedì 15 marzo 2016

Viaggiare leggendo "Dolore, guerra, amore" di Assunta Facchini



Diamo un'occhiata ai luoghi che ospitano la storia di Andrea in "Dolore, guerra, amore" di Assunta Facchini (recensione).

Partiamo dalle zone in cui è nato e cresciuto Andrea: l'isola del Liri.

E' un piccolo comune italiano della provincia di Frosinone nel Lazio.
Durante la seconda guerra mondiale, la cittadina, per via della sua posizione geografica, fu oggetto di diversi bombardamenti da parte degli Alleati. Le prime bombe caddero su Isola del Liri il 23 ottobre del 1943 (Wikipedia).

isola del liri
fonte

isola del liri
fonte

Ma la guerra lo porta lontano da casa e lo fa approdare nel monastero di San Matteo.

Il convento francescano di San Matteo è uno dei più antichi e rinomati santuari del Gargano. Attualmente convento francescano, fu fondato dai Benedettini col nome di San Giovanni in Lamis e così è ricordato nei molti documenti medievali. Non si conosce con esattezza la data della sua nascita. Si sa, tuttavia, che all’inizio del Millennio era già una realtà ecclesiastica e sociale importante; il suo vasto feudo, che a quell’epoca era già integralmente costituito, comprendeva, grosso modo, l’attuale territorio di San Giovanni Rotondo e quello di San Marco in Lamis, oltre a diverse pertinenze sparse qua e là per la Capitanata e la Puglia. La sua fondazione sulle pendici del Monte Celano fu dovuta all’esigenza di accudire i pellegrini che dalla fine del sec. V incessantemente salivano al Gargano diretti alla Grotta dell’Arcangelo Michele a Monte Sant’Angelo (fonte).

san matteo
fonte



Un altro luogo religioso frequentato da Andrea nei suoi moemnti di sconforto è l'Abbazia di San Domenico.

i
s. Domenico
L'Abbazia di San Domenico di Sora, innalzata, con decreto del 12 Febbraio 2011, al titolo e dignità di Basilica Minore dalla Congregazione del Culto Divino e della Disciplina dei Sacramenti, è ubicata alla confluenza del fiume Fibreno col fiume Liri, sulle rovine della villa natale di Marco Tullio Cicerone, fu fondata nel 1011 circa, da san Domenico su commissione del governatore di Sora e di Arpino (fonte).





s. domenico
interno



Nel libro è citata anche l'ABBAZIA DI CASAMARI, uno dei più importanti monasteri italiani di architettura gotica cistercense. Fu costruita nel 1203 e consacrata nel 1217. Si trova nel territorio del comune di Veroli, in provincia di Frosinone. Essa fu edificata sulle rovine dell'antico municipio romano chiamato Cereatae. Tra il 1140 ed il 1152 i monaci cistercensi sostituirono i monaci benedettini (fonte).


casamari facciata
fonte



casamari
interno
(fonte)

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...