lunedì 24 giugno 2013

Classici al cinema



Il romanzo portato al cinema di oggi è...

BEL AMI
di Guy De Maupassant


Bel-Ami (Mondadori)
Ed. Mondadori
384 pp
2.99 euro
2010


Trama

«…procedeva arrogantemente nella via affollata, urtando spalle, spingendo la gente per non uscire di rotta. Portava un cilindro piuttosto sfatto appena inclinato sull’orecchio, e batteva i tacchi sul selciato. Sembrava sempre in atto di sfidare qualcuno, i passanti, le case, la città intera…»

«Bel-Ami sono io», diceva Maupassant con qualche ironia, echeggiando la celebre frase di Flaubert su madame Bovary. 
Ma quale sarà mai il punto di contatto tra lo scrittore di fama e questo Georges Duroy, giovane arrivista, cinico e privo di scrupoli al punto da farsi scrivere gli articoli dalla moglie dell’amico? Forse una indefinita inquietudine, un tormento esistenziale, la stessa energica ambizione, oltre al dato esteriore immediato di un fascino a cui le donne non resistono.
In una Parigi popolata da affari e scandali in egual misura, alla fine Duroy risulta un vincitore, come a dire che il successo arride a chi lo insegue senza guardare in faccia a nessuno.
Le avventure erotiche di un arrampicatore sociale nel romanzo più famoso di Maupassant (1850-93). Un ritratto sferzante degli ambienti corrotti della Terza Repubblica, ma anche un affresco brillante della Belle époque.
cover Giunti

L'autore.
Guy de Maupassant, nato nel 1850 in Normandia, fu tra i maggiori rappresentanti del naturalismo. Trasferitosi a Parigi entrò in contatto con Flaubert, Zola, i Goncourt. Tra i suoi capolavori le novelle Palla di sego, La signorina Fifì, i romanzi Bel-Ami, Una vita, Pierre et Jeanne, Forte come la morte.

Bel Ami è il secondo romanzo realista di Guy de Maupassant, pubblicato nel 1885, prima a puntate sulla rivista "Gil Blas" e poi in volume, per i tipi dell'editore Ollendorf.

Il romanzo tratta dell'ascesa sociale di Georges Duroy, un uomo ambizioso e seduttore, che da povero militare in congedo e modesto impiegato nelle Ferrovie del Nord diventa uno degli uomini di maggiore successo nella società parigina, grazie al giornalismo e alla sua capacità di manipolare donne potenti e intelligenti.
locandina

La prima trasposizione cinematografica di questo classico risale al 1919 fino ad approdare a quella del 2012 di Donnellac/Ormerod, con Robert Pattinson come protagonista, affiancato da Christina Ricci, Uma Thurman e Kristin Scott Thomas.

Le riprese si sono svolte a Budapest (Ungheria), Hertfordshire e Londra (Inghilterra).


Voi avete letto il libro?
E quet'ultimo film tratto dal romanzo vi ispira?
A me... non tanto.
Colpa di Pattinson!! >_<

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...