venerdì 28 giugno 2013

Narrando l'Oriente: Amelie Nothomb



romanzi ambientati in asia
scritti da autori
NON asiatici
I romanzi che vorrei presentarvi in questo post sono della scrittrice belga Amelie Nothomb che, avendo vissuto molto tempo in Giappone, ha ambientato alcuni suoi libri in questa terra dell'Est.

Amélie Nothomb
Amelie
Scrittrice belga di lingua francese, figlia di diplomatici, Amelie Nothomb è nata a Kobe, in Giappone, nel 1967. 
Nel 1992 viene pubblicato in Francia da Albin Michel il suo primo romanzo, Igiene dell’assassino, che diventa il caso letterario dell’anno: 100.000 copie vendute, due riduzioni teatrali, un film. 
Nelle edizioni tascabili lo stesso romanzo vende altre 125.000 copie. 
Da quel momento pubblica un romanzo all'anno, fedele alla stessa casa editrice, Albin Michel, come in Italia è fedele alla Voland. 
Il romanzo Stupore e tremori (Albin Michel 1999) ha venduto in Francia 400.000 copie. 
Tradotta in 15 lingue, ha ottenuto numerosissimi premi letterari tra cui il Grand Prix du roman de l’Académie Française e il Prix Internet du Livre per Stupore e tremori (da cui è stato tratto anche un film diretto da Alain Corneau), il Prix de Flore per Né di Eva né di Adamo e due volte il Prix du Jury Jean Giono per Le Catilinarie e Causa di forza maggiore. 
Sin dal suo primo romanzo Amélie Nothomb ha imposto uno stile: sguardo incisivo, spesso impietoso e crudele, umorismo fulmineo, storie originali che ruotano intorno a sentimenti eterni.

STUPORE E TREMORI


Stupore e tremori
Ed. Voland
Trad. B. Bruno
128 pp
11 euro
2011
Trama

La giovane Amélie è riuscita a trovare impiego in un'importantissima multinazionale giapponese, realizzando il sogno di tornare a vivere nel suo paese d'origine. 
L'incapacità di adeguarsi allo spietato automatismo della "più grande azienda dell'universo" la porterà però a subire, in un crescendo di umiliazioni, l'esperienza di una vertiginosa discesa agli inferi. Unica luce, l'altera bellezza di Fubuki, sottile e flessuosa come un arco. 
Ma anche lei, nonostante il fascino, resta pur sempre un superiore che ama ostentare il proprio piccolo potere.






NE' DI EVA NE' DI ADAMO


Ed. Voland
Trad. M. Capuani
176 pp
8 euro
2012
Trama

Amélie torna in Giappone e, abbandonati i tragicomici panni di impiegata della multinazionale Yumimoto indossati in Stupore e tremori, si concentra sulle proprie peripezie sentimentali. Rinri è il suo fidanzato giapponese, bello e ricco… 
Un romanzo sull’incandescente universo dell’amore.

“...un appassionato omaggio al Giappone e alla sua cultura, un mondo che nella geografia sentimentale della Nothomb occupa da sempre una posizione privilegiata.” CORRIERE DELLA SERA

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...