venerdì 6 maggio 2016

Narrando l'Oriente: "La pittrice di Shanghai" di Epstein Jennifer C.



Un altro romanzo che si va ad aggiungere alle affascinanti atmosfere dei romanzi orientali.


La pittrice di Shanghai 
di Epstein Jennifer C.

Rizzoli Bur
475 pp
2008
Parigi 1957. Fan Yuliang, grande pittrice cinese che da anni vive e lavora in Francia, congeda due modelle: ha appena ricevuto una lettera in cui il marito Zanhua, gravemente malato, le chiede di tornare.
La lettera libera i ricordi di Yuliang, e la porta a ripercorrere la sua vita, a partire dal 1913, quando, orfana a quattordici anni, viene venduta dallo zio oppiomane a un bordello. 
Lì Yuliang apprende suo malgrado l'arte della seduzione, e diventa ben presto la ragazza più richiesta, fino a quando incontra il giovane funzionario Zanhua, che le chiede di diventare la sua concubina e le permette di seguire il suo istinto e di imparare a dipingere...

L'autrice.
Jennifer Cody Epstein è autrice di bestseller internazionali. Vive a N.Y. City con la sua famiglia.
Il romanzo d'esordio "La pittrice di Shanghai" è l'autobiografia immaginaria di Pan Yuliang che visse dal 1895 al 1977. Per scriverlo, Epstein  ha impiegato dieci anni, facendo molte ricerche per ritrarre con precisione i personaggi e il periodo. La vita di La vera Pan Yuliang è avvolta nell'incertezza e di oscurità. 

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...