sabato 28 maggio 2016

Al cinema: ERA D'ESTATE di Fiorella Infascelli, con Massimo Popolizio e Giuseppe Fiorello,



E' nelle sale cinematografiche italiane il film in memoria di due magistrati coraggiosi che hanno pagato con la vita la dedizione e l'onestà nei confronti del proprio difficile lavoro, anzi della loro "missione".

"ERA D'ESTATE" è il film che racconta il ricordo di un’estate del 1985, quando Giovanni Falcone e Paolo Borsellino furono costretti a una vacanza forzata di 25 giorni nella foresteria del carcere sardo dell’Asinara, con le loro famiglie, dopo che a Palermo si era captato il rischio di un attentato ai loro danni.

Nel 2010 fu pubblicato un libro, con lo stesso titolo, che raccoglieva diversi contributi e testimonianze da parte di varie figure politiche e non solo (vi è anche un racconto di Manfredi Borsellino) su come vissero i giorni terribili della strage di Capaci prima e di Via D'Amelio poi, insieme alle le loro riflessioni su come sia cambiata la Sicilia da allora.

ERA D'ESTATE
di Alessandra TurrisiRoberto Puglisi

Ed. P. Vittorietti
125 pp
2010
Era quasi estate quando Giovanni Falcone fu massacrato con la moglie e gli uomini della scorta, mentre tornava a casa. 
Era estate piena quando Paolo Borsellino lo seguì, con gli uomini della sua scorta, un attimo prima di suonare il citofono di sua madre. 
Cosa rimane di quell'estate nella mente e nel cuore? 
Come possiamo ancora ricordare, senza cadere nelle trappole involontarie della retorica, nei tranelli delle lacrime di convenienza, nel marasma della commozione a buon mercato che tutto copre e pareggia fino a svuotare di senso il dolore che abbiamo davanti agli occhi? 
Noi abbiamo pensato che per recuperare la vista giusta, la luce esatta degli occhi, fosse necessario ripartire dalla voce. 
Anzi dalle voci, dagli accenti di tanti che attraversarono quell'estate di morte. 
Qui c'è il racconto delle metamorfosi, delle vocazioni alla giustizia e alla bellezza che sono nate nel nome e nel ricordo di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. 
Qui sono piantate le corone di spine di un travaglio, di un sentiero di sassi che ha avuto come sbocco la resurrezione civile di più generazioni. 
Una galleria di ritratti individuali, ognuno col suo timbro e col suo tono specifico, nella filigrana di un'identica presa di coscienza collettiva. 
Scritti di: Pietro Grasso, Tony Gentile, Paolo Briguglia, Ugo Barbàra, Alessandro Rizzo, Gregorio Porcaro, Marcello Alessandra, Francesco Campagna, Alessandra Siragusa, Giusto Catania, Raoul Russo, Umberto Lucentini, Andrea Tuttoilmondo, Alessandra Turrisi e altri.


IL FILM


REGIA: Fiorella Infascelli

ATTORI: Valeria Solarino, Massimo Popolizio, Giuseppe Fiorello, Elisabetta Piccolomini, Claudia Potenza.

DAL 23 MAGGIO AL CINEMA


L'Asinara, 1985. In una notte come tante sbarcano sull'isola Giovanni Falcone e Paolo Borsellino con le proprie famiglie. Il trasferimento è improvviso e la minaccia, intercettata dai Carabinieri dell'Ucciardone, è grave: un attentato contro i due giudici e i loro familiari partito dai vertici di Cosa Nostra. E' un'estate calda, e nella piccola foresteria di Cala D'oliva, i due magistrati e le loro famiglie vivono isolati dalla piccola comunità di civili dell'Asinara, controllati a vista dalle guardie penitenziarie. Una condizione che non tutti riescono a sopportare (Coming Soon)


Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...