lunedì 1 ottobre 2018

Bilancio delle mie letture di Settembre + Reading Challenge



Ed ecco le mie letture settembrine!


Per quanto concerne la Reading Challenge, questo mese solo un obiettivo è stato soddisfatto:

Obiettivo n. 17. Una tragedia greca o un'opera di un autore greco o latino in traduzione italiana - MEDEA di Euripide (RECENSIONE): il personaggio mitologico di Medea è al centro dell’omonima tragedia di Euripide (andata in scena per la prima volta ad Atene nel 431 a.C.) che racconta una storia di vendetta e dolore.


Reading Challenge

Per completarla, mi mancano ancora i seguenti obiettivi:


1. Un libro scritto più di 100 anni fa
5. Un libro a scelta tra questi
:   Ciò che inferno non è (A. D'Avenia) - Dovremmo essere tutti femministi (C.N. Adichie) - Follia (P. McGrath) - Il porto proibito - La morte della Pizia (F. Durrenmat) - La signora delle camelie (A. Dumas) - Mio fratello rincorre i dinosauri (G. Mazzariol) - Quando siete felici fateci caso (K. Vonnegut) - Soli e perduti (E. Nievo) - Una vita come tante (H. Yanagihara).
Ho FOLLIA in corso di lettura.

12. La rilettura di un libro letto da bambina

Sto leggendo LA PICCOLA FADETTE di George Sand, un libro per ragazzi che lessi per la prima volta verso i dieci anni.


14. Il libro che occuperà il primo posto nella classifica di narrativa su Amazon in data 1/4/2018 (se lo si è già letto, si può scegliere un altro tra i primi dieci).

Quel giorno era primo "Ventuno giorni per rinascere" di Berrino, Lumera, Mariani, ma non essendo di narrativa posso optare per "Storie della buonanotte per bambine ribelli 2" di F. Cavallo e E. Favilli.

15. Un libro in cui il protagonista sia un libraio

24. Un libro sugli zar, re e regine del passato.

35. Un libro che nel titolo abbia la parola "intenzione/i".




  • VOX di Christina Dalcher (RECENSIONE).La protagonista, la neurolinguista Jean McClellan, in poco tempo si ritrova a vivere in un'America che priva le donne, bimbe comprese, del diritto di parlare liberamente, di leggere e scrivere. Riuscirà a ribellarsi a tale ingiustizia?
  • L'UOMO DELLA PIOGGIA di John Grisham (RECENSIONE). Un giovanotto di Memphis, non ancora avvocato, ha l'opportunità di difendere i diritti di una povera famiglia che s'è vista imbrogliata da una grande e nota società assicurativa. Ce la farà a far valere il diritto e la giustizia combattendo contro un nemico decisamente più esperto di lui?
  • LUCKY di Alice Sebold (RECENSIONE): Alice Sebold, autrice di “Amabili resti”, in questo memoir racconta la terribile esperienza vissuta quando aveva solo 18 anni - lo stupro - e di come è stato sopravvivere ad esso, accettarlo come un qualcosa che non avrebbe mai potuto cancellare e andare avanti. Comunque.
  • LA SCONOSCIUTA di Mary Kubica (RECENSIONE): una storia di drammi personali irrisolti (solo apparentemente sepolti sotto coltri di gesti abitudinari e una vita felice e realizzata) e di violenze fisiche e psicologiche che nessuna persona (tanto meno un minore) dovrebbe essere costretto a subire.
  • ACQUA SPORCA di Francesca Persico (RECENSIONE): ci sono eventi nella vita di una persona che possono spezzarla, annientarla, ridurne l'anima a brandelli. E' questa la condizione vissuta dalla giovanissima protagonista di questo romanzo: riuscirà a trovare la forza di rinascere, di concedersi il diritto di essere felice nonostante certe ferite non guariranno mai completamente?
  • L'AMORE, QUANDO MUORE di Nadia Levato (RECENSIONE). Può finire l'amore? Può essere smarrito come un mazzo di chiavi che dimentichiamo da qualche parte e che non sempre ritroviamo?


Settembre mi ha portato letture  carine e piacevoli, tra tutte le più belle sono state: VOX per avermi saputo coinvolgere con l'ipotesi di una società contemporanea dai tratti agghiaccianti; LUCKY e ACQUA SPORCA per le forti emozioni (dal dolore alla speranza) vissute insieme alle protagoniste, entrambe vittime di violenza sessuale.

Attualmente ho in lettura:

FOLLIA di P. McGrath;
LA PICCOLA FADETTE di G. Sand;
LA ZANZARA MUTA di G. Spinazzi.


Prossimamente inizierò PERSUASIONE di Jane Austen.


ADESSO TOCCA A VOI! ^_^
QUALI LETTURE VI HANNO COLPITO 
O NON VI SONO AFFATTO PIACIUTE
NEL MESE DI SETTEMBRE?


8 commenti:

  1. Ciao Angela! Come ben sai sono appassionata di teatro greco, quindi sono contentissima che tu abbia letto Medea. Non conosco, invece, molti degli altri libri che hai citato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dire che mi è piaciuta molto la tragedia di Euripide :)

      Elimina
  2. Ciao, Angela! ^____^
    Sai che anch'io vorrei leggere "Vox"? L'ho adocchiato fin dai tempi della sua pubblicazione in lingua originale, ma confesso che in fondo l'idea di iniziarlo mi fa un po' paura: temo infatti di trovarlo fin troppo realistico e plausibile per i miei gusti... XD
    "Follia" mi interessa parecchio! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un bel romanzo, Vox. Se ti piacciono i distopici,prova :)

      Elimina
  3. Interessante. Ciao e buon pomeriggio.
    sinforosa

    RispondiElimina
  4. Ti consiglio Ciò che inferno non è *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che piacere rileggerti :*
      Eh in effetti non sei la prima che me lo dice ;)

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...