mercoledì 31 ottobre 2018

Bilancio di letture di ottobre 2018 + Reading Challenge



Le mie letture di ottobre ^_-


Per la Reading Challenge, ho spuntato altri due obiettivi:


Reading Challenge
.

  • Obiettivo n.5. Un libro a scelta tra questiCiò che inferno non è (A. D'Avenia) - Dovremmo essere tutti femministi (C.N. Adichie) - Follia (P. McGrath) - Il porto proibito - La morte della Pizia (F. Durrenmat) - La signora delle camelie (A. Dumas) - Mio fratello rincorre i dinosauri (G. Mazzariol) - Quando siete felici fateci caso (K. Vonnegut) - Soli e perduti (E. Nievo) - Una vita come tante (H. Yanagihara). FOLLIA di Patrick McGrath (RECENSIONE): una passione morbosa, un amore impossibile è quello tra Stella e Edgar, lei moglie di uno psichiatra, lui un paziente "pazzo" che ha commesso un truce omicidio: cosa può scaturire da una relazione sbagliata e torbida? A raccontarcelo è lo psichiatra e narratore, il dottor Cleave.
  • Obiettivo n.12 - Rilettura di un libro letto durante l'infanzia: LA PICCOLA FADETTE di George Sand (RECENSIONE): un romanzo dalle atmosfere fiabesche, ambientato nella Francia rurale di fine Ottocento, che ci ricorda quanto spesso i pregiudizi contro chi è definito “diverso” ci possano impedire di conoscere ed apprezzare realmente il prossimo. 


Ed ecco gli altri libri letti nel mese di ottobre:


  • SO CHE UN GIORNO TORNERAI di Luca Bianchini (RECENSIONE): sullo sfondo di una suggestiva Trieste, città di frontiera dove la bora soffia implacabile, conosciamo Angela ed Emma, una mamma e una figlia; due donne che dovranno, negli anni, imparare a conoscersi e a volersi bene, andando oltre gli errori, le scelte incomprensibili, gli amori sbagliati che però, forse, in fondo in fondo, non lo sono poi mai del tutto...
  • SUICIDI AL SORGERE DEL SOLE di Antonio Infuso (RECENSIONE): un noir poliziesco vivace con al centro un ex-commissario di polizia intuitivo, ironico e dal fiuto che non perde un colpo quando si tratta di risolvere casi intricati.
  • DAKAR di Maurizio Castellani (RECENSIONE): simpatico, intuitivo, amante della buona cucina e delle belle donne, l'ex-commissario Vittorio Luschi, mentre soggiorna annoiato in quella che è la sua nuova "casa" - il Senegal -, viene coinvolto nella complessa soluzione di alcuni omicidi.
  • L'AMICO GENEROSO di Antonio Aschiarolo (RECENSIONE): una storia molto breve ma come sempre delicata e piacevole, incantevole nelle brevi descrizioni del paesaggio e sempre col suo insegnamento intriso di buoni sentimenti.
  • MISTERIOSA di E. Gnone (RECENSIONE): crescere è davvero una faccenda complicata! Lo sanno gli adulti, che ci son già passati, ma anche i bambini di Balicò (e non solo loro!); per fortuna, in loro aiuto c'è la dolce Olga di carta, con le sue bellissime storie.
MORIRE A VENTANNI


Le letture più belle? MISTERIOSA per avermi rammentato la bellezza dell'infanzia e la dolce fatica di crescere; SO CHE UN GIORNO TORNERAI per l'amore che muove le azioni, giuste e non, dei suoi personaggi.

Attualmente in lettura ma mi mancano poche pagine alla fine di ognuno, quindi a breve le recensioni:

- PERSUASIONE della Austen;
-  L'ARMINUTA di Donatella Di Pietrantonio;
- IL BAMBINO IN FAMIGLIA di Montessori;
- LA ZANZARA MUTA.

Per quanto riguarda i film, ho visto diverse cose interessanti, che vi segnalo e consiglio:
NAPOLI VELATA: il mistero legato a un omicidio efferato si fonde e confonde con un amore ossessivo che nasconde malesseri interiori, il tutto in una Napoli dalle atmosfere misteriose e ambigue. CONSIGLIATO? SI.
ALASKA: la storia di un legame travolgente e irriducibile che prova a resistere contro tutti e tutti. CONSIGLIATO? NI.
VALZER CON BASHIR: il racconto realistico, intenso e coinvolgente, del massacro di Sabra e Shatila, un episodio orrendo e disumano, accaduto in Libano negli anni '80. CONSIGLIATO? SI!!
SULLA MIA PELLE: gli ultimi dieci giorni di Stefano Cucchi, raccontati in modo sobrio e onesto. CONSIGLIATO? SI!!!
DOGMAN: il racconto crudo della feroce rivincita di un uomo pacifico e  mingherlino nei confronti di un uomo più grosso e violento di lui...; ispirato al fatto di cronaca efferato degli anni '80, il delitto del Canaro.  CONSIGLIATO? ASSOLUTAMENTE SI!
EUFORIA: Due fratelli - che più differenti, per carattere, ambizioni, stile di vita.., non potrebbero essere trovano in un fatto drammatico, come può essere un male incurabile, l'occasione per ritrovarsi e conoscersi davvero.. CONSIGLIATO? ASSOLUTAMENTE SI!




ADESSO TOCCA A VOI! ^_^
QUALI LETTURE VI HANNO COLPITO 
O NON VI SONO AFFATTO PIACIUTE
NEL MESE DI OTTOBRE?

2 commenti:

  1. Ciao Angela, leggi sempre un sacco di romanzi, complimenti! Mi ispira "La piccola Fadette" (mi ero persa la tua recensione ma l'ho recuperata) e sono curiosa di sapere il tuo parere su "L'arminuta" :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di pubblicare il post della recensione in mattinata dell'Arminuta. Ti anticipo che mi è piaciuto davvero molto.

      Elimina

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...