venerdì 3 gennaio 2014

Il potere della lettura ad Auschwitz



LA BIBLIOTECA PIU' PICCOLA DEL MONDO
di Antonio G. Iturbe


Ed. Rizzoli
486 pp
18 euro
USCITA 8 GENNAIO
2014
Trama

Il Blocco 31 è la parte di Auschwitz che i nazisti mostrano agli ispettori della Croce Rossa per convincerli che si tratta di un "normale" campo di lavoro, l'unico in cui vivono i bambini. 
Come uccelli rari in gabbia, i piccoli passano le loro giornate nel blocco 31, in questa baracca, che è poco più di una stalla.
Fredy Hirsch, un trentenne ebreo tedesco, ha organizzato una scuola clandestina, dotata addirittura di una vera biblioteca.
Gli otto volumi che la compongono – fra cui La breve storia del mondo di H.G. Wells, un trattato di Freud, Il buon soldato Švejk e Il conte di Montecristo – sono affidati alle cure della quattordicenne cecoslovacca Dita.
Squadernati, strappati e malridotti, i libri sono arrivati al campo per vie clandestine e pericolose, e difenderli non è certo semplice.
E Dita è disposta anche a rischiare la vita per salvare il suo tesoro, l’unico che le permette di fuggire dal dolore e dal plumbeo grigiore del campo di sterminio. 
Sarà proprio la sua fiducia nel potere dei libri a consentirle di sopravvivere all’orrore. 

Una storia vera di coraggio e speranza.

L'autore.
Antonio Iturbe (1967) è un autore spagnolo, di Barcellona, ha lavorato come giornalista; il suo esordio nel mondo letterario è avvenuto nel 2005 e ha scritto anche libri per ragazzi.

Nessun commento:

Posta un commento

Un buon libro lascia al lettore l'impressione di leggere qualcosa della propria esperienza personale. O. Lagercrantz

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Adsense

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...